Come prendersi cura dei conigli quando fa caldo

23 giugno, 2020
I conigli sono animali che amano di più le temperature miti o fresche. Durante la stagione calda, quindi, è opportuno controllare il loro comportamento e il loro stato di salute per assicurarsi che non stiano soffrendo troppo.
 

Quando fa caldo i conigli hanno bisogno di cure specifiche per mantenersi in salute. In linea generale, questi animali domestici si abituano più facilmente a climi temperati o freddi.

A causa delle loro caratteristiche, in estate i conigli sono esposti a numerosi rischi dalle alte temperature, che potrebbero per esempio provocare un quadro di disidratazione.

Quando le temperature superano i 24°C, dobbiamo fare attenzione alle alterazioni che i nostri conigli potrebbero dimostrare nel loro aspetto o comportamento. Se poi si arriva a superare i 30°C, è necessario offrire loro un ambiente più fresco, per evitare che vengano colpiti da un’insolazione.

Nelle righe che seguono approfondiremo un po’ le cure necessarie per i conigli quando arriva il caldo. Inoltre, vi spieghiamo in che modo prevenire e come agire d’urgenza in presenza di un’insolazione.

Sintomi del caldo nei conigli

Esistono alcuni segnali che ci consentono di percepire facilmente se i nostri conigli sono stati colpiti dal caldo. Una volta che sono stati individuati, è necessario agire rapidamente, per evitare che l’animale domestico si disidrati. Ecco quali sono i principali sintomi di calore nei conigli:

  • Affanno eccessivo.
  • Apatia e scarsa voglia di giocare.
  • Torpore.
  • Mancanza di appetito.
  • Stirare le zampe e coricarsi con la pancia a terra per rinfrescarsi.
Quando fa caldo, i conigli possono mostrare mancanza di appetito
 

Suggerimenti per la cura dei conigli quando fa caldo

Ora che sappiamo in che modo identificare i segnali del calore nei nostri conigli, vediamo quali passi dobbiamo compiere per prenderci cura in estate di questi piccoli animali. Seguendo questi consigli, possiamo preservare la loro salute durante le stagioni calde.

Rafforzare la loro idratazione

L’idratazione è un aspetto fondamentale nel preservare la buona salute dei conigli durante le stagioni calde. Quando le temperature sono molto elevate, i conigli perdono grandi quantità di acqua ed elettroliti. Se non riescono a rimpiazzarli adeguatamente, possono presentare un quadro di disidratazione.

Per prendervi cura adeguatamente del vostro coniglio in estate ricordate di lasciare sempre a sua disposizione dell’acqua fresca e pulita. Se viene lasciata sotto il sole o in una zona molto calda, l’acqua si scalderà e il cibo si deteriorerà.

Offrire un’alimentazione più leggera e rinfrescante

I conigli hanno bisogno di ricevere un’alimentazione completa ed equilibrata nel corso di tutta la loro vita, per rafforzare il proprio sistema immunitario e preservare la propria salute. Per scegliere la dieta più adeguata per le loro esigenze, la cosa migliore è sempre seguire i consigli di un veterinario.

Per integrare l’alimentazione dei conigli durante le stagioni calde, possiamo offrire loro lattuga e frutta fresca. Questi alimenti forniscono acqua al loro organismo e contribuiscono a mantenerlo ben idratato.

 

Proteggere la gabbia dei conigli dal caldo

Per quanto riguarda la collocazione della gabbia dei nostri conigli, durante l’estate è molto importante scegliere la zona più fresca della casa. L’ideale è che questa stanza sia ben ventilata e goda di un’illuminazione equilibrata, ma che, allo stesso tempo, non esponga l’animale alle intemperie.

Se durante l’estate le stanze di casa nostra sono troppo calde, possiamo installare un ventilatore. In questo caso, il flusso di aria non deve mai essere rivolto direttamente verso il coniglio, ma deve essere distribuito in tutto l’ambiente, in modo da rinfrescarlo. Possiamo anche aggiungere uno o due cubetti di ghiaccio alla sua acqua, per mantenerla costantemente fresca.

Come comportarsi di fronte a un’insolazione nei conigli?

I consigli delle righe precedenti sono molto utili anche per prevenire un colpo di calore nei conigli. Ciononostante, è altrettanto importante sapere come comportarsi nel caso in cui dovesse verificarsi un’eventualità del genere, per poter aiutare i nostri animali domestici.

Nelle righe che seguono vi spieghiamo, passo dopo passo, come agire rapidamente in caso di insolazione nei conigli:

 
  1. Per abbassare la temperatura corporea del coniglio, iniziamo portandolo velocemente nella zona più fresca della casa.
  2. Poi applichiamo un po’ di acqua fresca (non fredda o ghiacciata) sotto le ascelle, sulla testa e sui cuscinetti dell’animale. A questo scopo, possiamo utilizzare uno strofinaccio pulito, delle garze o del cotone.
  3. Se notiamo che la temperatura corporea continua a mantenersi su livelli elevati, possiamo spruzzare un po’ di acqua sulla sua pelliccia. Lo scopo non è quello di bagnare il coniglio, ma di limitarci a inumidire lievemente il suo pelo per rinfrescarlo.
  4. Dobbiamo anche lasciare a disposizione del coniglio dell’acqua fresca, senza, però, obbligarlo a berla.
  5. Nel frattempo, cercheremo di rinfrescare l’ambiente del nostro animale domestico, in modo che possa essere tranquillo e a suo agio.
  6. Se il nostro coniglio non reagisce, sarà necessario ricorrere d’urgenza all’intervento di un veterinario.

Nel corso di questo processo, non dobbiamo mai raffreddare di colpo il nostro coniglio, per evitare uno shock termico. A questo scopo, per abbassare la sua temperatura corporea non utilizzeremo ghiaccio né acqua fredda.

Inoltre, consigliamo di portare l’animale dal veterinario, anche se, in seguito a queste prime cure, dovesse riprendersi. Il professionista sarà in grado di aiutarci a identificare una dieta più adeguata e alcune cure specifiche per i conigli durante le stagioni calde.