Curiosità sul cebo dai cornetti che dovete conoscere

· 28 agosto 2018
Una delle curiosità sul cebo dai cornetti è che spende molte energie per nutrirsi. Non a caso dedica la giornata a rompere noci.

Alcune curiosità sul cebo dai cornetti sono davvero sorprendenti. Anche se ci sono diverse specie di scimmie cappuccine, questa è probabilmente quella più nota. Presente in numerosi film e serie, suo malgrado, spesso mantiene comportamenti unici e peculiari che vale la pena conoscere meglio. Ecco a voi il cebo dai cornetti. 

Cebo dai cornetti, la scimmia cappuccina più famosa

Una delle cose più interessanti da sapere sul cebo dai cornetti è che possiede due “creste”. La prima è una cresta sagittale presente sul cranio, tipica degli esemplari maschi del genere Sapajus.

Normalmente, questo cresta sagittale è tipica di animali con un morso potente. Leoni, gorilla o anche il famoso e estinto Tyrannosaurus ne hanno una. Ciò sembra indicare che le scimmie cebo dai cornetti possiedono un’eccellente presa. Inoltre, hanno anche una mascella inferiore molto solida e con denti lunghi, che consente loro di consumare cibi duri.

La seconda cresta è di pelo nero particolarmente evidente nei maschi ed è più prominente sul capo degli esemplari dominanti. Questa specie intimidisce i nemici emettendo richiami acuti e inarcando le sopracciglia, sollevando ovviamente anche i peli di questa cresta.

L’alimentazione distruttiva del cebo dai cornetti

Questi animali sono onnivori e, anche se la maggior parte della loro dieta consiste in frutta, radici o piante, è certo che insetti, rettili e anfibi possono rientrare nella loro alimentazione. Così come piccoli mammiferi o anche uova di altri animali.

Una delle curiosità sul cebo dai cornetti è che spende molte energie per nutrirsi. Non a caso dedica la giornata a rompere noci, scuotendo i rami, strappando la corteccia degli alberi, sollevando rocce o frantumando frutti duri da mordere.

Cebo dai cornetti seduto su un ramo spezzato

Le scimmie cappuccine sanno anche dove trovare il loro cibo preferito, essendo animali molto intelligenti. Possiedono un cervello molto grande, in relazione alle dimensioni del corpo e possono contare su una mappa mentale per la ricerca delle risorse.

Il cebo dai cornetti si lava con le cipolle

Farsi il bagno con la cipolla è un comportamento assolutamente istintivo. Il cebo dai cornetti usa limoni o altri agrumi, insetti e alcune piante come antiparassitari naturali.

Si ritiene che questo modo di fare abbia diverse funzioni. Da un lato, questi antiparassitari allontanano zecche e zanzare. Dall’altro, rafforzano le relazioni sociali, dal momento che queste scimmie cappuccine seguono il “lavaggio” assieme, in maniera condivisa e scambiandosi i frutti che usano per sfregarsi.

Un’altra qualità interessante è quella di possedere, come altri primati sudamericani, una coda prensile, che viene usata come un’altra mano. Può essere utilizzata sia per completare il lavaggio che per rimanere appesi ai rami e usare gli altri quattro arti, più liberamente.

L’uso di utensili del cebo dai cornetti

Il cebo dai cornetti è noto per la sua grande intelligenza, dal momento che sa usare persino gli utensili. A volte creano dei contenitori per bere acqua, usano bastoni per raggiungere il cibo, spugne per assorbire liquidi e persino martelli e scalpelli naturali per aprire noci e altri frutti provvisti di guscio.

Altre volte usano sassi per arrivare ai tuberi nascosti sottoterra e spezzettano le rocce per ottenere pietre più adatte e congeniali ad un determinato scopo. Un comportamento visto solo in umani e grandi scimmie, aspetto che rivela la loro spiccata intelligenza.

Cebo dai cornetti cammina su di un ramo

In cattività, sono state viste delle scimmie cappuccine affilare delle rocce per cercare di tagliare le sbarre. Alcuni scienziati considerano che questa capacità di usare utensili sia la stessa che permise di progredire ai progenitori del nostro antenato, l’Homo habilis.

Curiosità sul cebo dai cornetti: premio e giustizia

Le scimmie cappuccine hanno persino dimostrato di comprendere il concetto di “premio” e di “giustizia”. Cioè, capiscono che esiste una relazione tra svolgere un’azione positiva per ottenere un vantaggio positivo. Un elemento che è stato portato alla luce da una serie di esperimenti che non lasciano dubbi sulle capacità cognitive di questi primati.

I ricercatori assegnarono lo stesso compito a due esemplari. Terminato il lavoro, premiarono la prima scimmia con dell’uva e, la seconda, con un cetriolo. Quest’ultima mostrò tutta la sua rabbia per non aver ricevuto lo stesso premio, dimostrando di essere in grado di riconoscere quella che, a tutti gli effetti, era un’evidente ingiustizia.

Relazioni tra cebo dai cornetti e altre scimmie

Le scimmie cappuccine hanno persino mostrato relazioni amichevoli con altri primati in natura: la scimmia scoiattolo e il cebo dai cornetti si uniscono per cacciare insetti e ottenere più cibo. Inoltre, sono solite collaborare per difendersi da un nemico comune: gli uccelli rapaci della foresta pluviale amazzonica.

Scimmia scoiattolo tra le fronde degli alberi

È stato scoperto che le scimmie cappuccine e le scimmie scoiattolo possono trascorrere insieme addirittura mezza giornata, ma di solito dormono separatamente. Anche in cattività spesso amano stare insieme.

La complessa comunicazione del cebo dai cornetti

Tra le curiosità della scimmia cappuccina spicca il suo modo di comunicare oralmente. Infatti, questi animali usano diversi richiami per “parlare” con i membri del gruppo, attirare l’attenzione o avvisare di un pericolo.

L’uso dell’urina che viene sparsa sul petto e il liquido delle ghiandole pettorali servono per la comunicazione olfattiva. Queste vengono usate dai maschi, prevalentemente come una forma per marcare il territorio.

I maschi  del cebo dai cornetti mostrano gesti di saluto e amicizia, per esempio quando si abbracciano mentre urlano di felicità. Questi comportamenti non sono presenti nelle femmine e si ritiene che rafforzino le relazioni di gruppo.

Cebo dai cornetti dalla testa nera su un ramo

Le scimmie cappuccine possiedono una grande espressività e sono state registrate almeno sette espressioni facciali caratteristiche. Come altri primati, fanno vedere i loro denti come segnale di minaccia e avviso.

Il cebo dai cornetti è a rischio estinzione?

La scimmia cappuccina, nonostante i pericoli e i soprusi portati avanti dall’uomo, si adatta brillantemente alla presenza delle persone. È una delle poche specie di primati che non è ancora minacciata, sebbene l’essere umano stia sfruttando attivamente il suo ecosistema. In effetti, è il primate con una maggiore distribuzione in Sud America dopo di noi.

Sono stati anche catturati per l’industria cinematografica, lo spettacolo e persino per essere venduti come animali domestici. Purtroppo, infatti, la loro espressione facciale amichevole e la loro popolarità hanno portato a uno sfruttamento come attori e animali da compagnia. Ricordatelo sempre: una scimmia mascherata con vestiti umani non sarà mai felice. Il suo posto è all’aria aperta, nella giungla, al fianco dei suoi simili.