5 delfini oceanici che dovete conoscere

· 5 ottobre 2018
All'interno della famiglia dei cetacei, i delfini oceanici sono tra i più noti. Sono caratterizzati da una testa amplia, muso lungo e pinne corte.

Oggi parleremo di delfini oceanici. Sono più popolari dei loro “cugini” di fiume, veri simboli di libertà e divertimento, apprezzati per essere dotati di una spiccata intelligenza. In questo articolo vi parleremo delle più interessanti specie di delfini oceanici: non potete perderveli!

Quanti tipi di delfini oceanici esistono?

All’interno della famiglia dei cetacei, i delfini oceanici sono tra i più noti. Sono caratterizzati da una testa amplia, muso lungo e pinne corte.

I delfini sono mammiferi marini strettamente carnivori (si nutrono di pesci e crostacei), molto socievoli, che vivono vicino alle coste. Di seguito vi accompagneremo alla scoperta di 5 specie di questo bellissimo animale, amato da grandi e piccini, protagonista di innumerevoli film e cartoni animati:

1. Delfino dal naso a bottiglia

Chiamato anche tursiope, è il più “famoso” dei delfini oceanici, poiché molti crescono in cattività e vengono utilizzati negli spettacoli o per nuotare con le persone. Il Delfino dal naso a bottiglia – visibile nell’immagine che apre questo articolo – è molto socievole e intelligente. In natura forma gruppi di un massimo di 12 individui e riesce a procurarsi il cibo, grazie all’ecolocalizzazione.

Molte volte si avvicinano ai nuotatori o alle barche e seguono le loro scie spumose, nelle acque. Possono raggiungere una velocità massima di 11 km/h e devono tornare in superficie per respirare, al massimo ogni 8 minuti.

Preferisce i climi caldi e temperati, ed è una delle specie che meno dorme al mondo. Infatti, il suo riposo è breve e leggerissimo.

2. Stenella maculata atlantica

Questo cetaceo di 2,5 metri è molto robusto e vive nell’Oceano Atlantico Settentrionale; deve il suo nome agli esemplari adulti che hanno un corpo segnato da macchie più scure sulla pancia e più leggere all’altezza dei fianchi.

Stenella maculata atlantica

È un nuotatore veloce, accompagna le navi ed è noto per interagire con le persone, specialmente nelle Isole Bahamas. Questo, purtroppo, lo rende un bersaglio facile per i cacciatori di frodo e cade spesso vittima della pesca con le reti, dove finisce per morire intrappolato.

3. Lagenorinco scuro

Questo terzo esempio di delfino oceanico vive sulle coste dell’emisfero australe. Come suggerisce il nome è di colore scuro. Quasi nero nella parte superiore del corpo, mostra una tonalità più tendente al grigio in quella inferiore.

E’ di media lunghezza (circa due metri per 100 kg di peso), ha un naso corto e una pinna dorsale prominente.

Lagenorinco scuro

È uno dei delfini più abbondanti della Patagonia argentina e viaggia ogni anno in Oceania, oltre a effettuare gli altri viaggi un po’ più brevi, di circa 1.500 chilometri.

La dieta del Lagenorinco scuro si basa su pesci come il nasello e l’acciuga, che caccia quando sono raggruppati in banchi. La struttura sociale di questi mammiferi marini può includere fino a 200 individui.

4. Lagenorinco acuto

È uno dei delfini oceanici più diffusi e vive nelle fredde acque dell’Oceano Atlantico settentrionale (tra il Nord America e l’Europa). È più lungo del resto della sua famiglia, dal momento che raggiunge i 2,8 metri per un considerevole peso di 200 chili, quando è un adulto.

Delfini oceanici

I delfini Lagenorinco acuto possono vivere per circa 25 anni (le femmine sono un po’ più longeve), la gravidanza dura 11 mesi e una volta che il cucciolo nasce, viene allattato per un anno.

È un animale molto amichevole, allegro, ama realizzare acrobazie e di solito si avvicina alle barche, sebbene non sia socievole come le altre specie. Si nutre di pesci come aringhe e sgombri.

5. Delfino di Risso

Conosciuto anche come grampo, questo stupendo essere marino ha una tonalità più scura, rispetto agli altri delfini oceanici, prevalentemente grigi. Si apprezzano, sull’addome, una specie di segni allungati, come se fossero cicatrici. È grande (misura circa 3,5 metri di lunghezza e pesa all’incirca 350 chili), ha una testa molto arrotondata e un muso molto corto.

Delfino emerge per respirare

Non esiste dimorfismo sessuale: ciò significa che maschi e femmine sono praticamente identici. Si accoppia tutto l’anno (soprattutto in primavera e autunno), la gravidanza dura circa 14 mesi e il cucciolo si nutre di latte materno fino a quando compire i due anni di vita.

A partire da questa età, la dieta diventa solita e il giovane Delfino di Risso inizia a cacciare calamari e piccoli pesci.

La struttura sociale di questo animale può arrivare a un massimo di 30 individui, con all’interno dei veri e propri sottogruppi, che si creano in base al sesso o all’età.

Sono geneticamente prossimi ad altri cetacei (come l’orca, la focena o la balena grigia) e di solito mostrano un comportamento stranamente riservato e timido nei confronti di persone e imbarcazioni.