In Spagna nasce il primo distributore automatico di cibo per animali

5 Maggio 2017

Vi è mai capitato che il vostro cane sia rimasto senza cibo perché il negozio dal quale vi rifornite era chiuso? Sicuramente. E vi sarete anche chiesti come mai il cibo per cani non venga venduto come le bibite nei distributori automatici. Ora ciò è possibile, poiché in Spagna è nato il primo distributore automatico di cibo per animali.

Negli ultimi anni tutto si è modernizzato. Prima, per esempio, dovevamo andare fino alla cassa del supermercato per sapere quanto costava un prodotto. Ora ci sono delle macchine che leggono il codice a barre in tutti i negozi.

Il primo distributore automatico di cibo per cani in Spagna

Fonte: Facebook de Proyecto ComeDog

Questa geniale iniziativa è nata a Bueu, un comune in provincia di Pontevedra. Questo distributore è stato installato in uno dei negozi di animali presenti nella città. E’ utilizzabile 24 ore su 24. In questo modo i clienti possono comprare ciò di cui hanno bisogno in qualsiasi momento.

L’apparecchio non distribuisce solo cibo, ma anche giochi, medicine, collari e qualsiasi altro tipo di prodotti per animali. Il vostro cane potrebbe sempre aver bisogno di una palla nuova…

Inoltre, è stato studiato per contenere oggetti di varie dimensioni, inclusi i sacchi di crocchette di tre kg.

Solo il tempo dirà se questa idea porterà alla creazione di altri distributori come questo.

Altri distributori automatici nel mondo

 

Vi abbiamo già parlato di alcuni distributori automatici presenti in Ecuador per cani randagi. Anche se in realtà non sono altro che delle mangiatoie nelle quali chi vuole può mettere del cibo per gli animali abbandonati.

In Turchia è stata fatta una cosa simile. Si chiama Pugedon, ed è un distributore automatico di cibo per cani e gatti, però con una marcia in più. Ci sono dei volontari incaricati di mettere il cibo nei distributori. L‘apparecchio funziona grazie al riciclaggio di bottiglie di plastica.

Mentre in alcuni paesi si combatte con tutti i mezzi per debellare il randagismo, in altri come la Turchia, si prova ad evitare che muoiano di fame e di sete.

Ad Istanbul si stima che ci siano approssimativamente 150.000 animali abbandonati, e tutti hanno libero accesso quotidiano ad acqua e cibo. 

Questo progetto ha una caratteristica speciale, poiché la plastica che si ricicla è quella delle bottiglie d’acqua che si bevono quando stiamo per strada, e che vengono gettate per terra una volta finite.

I distributori automatici in Turchia hanno un recipiente dove poter versare direttamente l’acqua per gli animali, e una fessura dove gettare le bottiglie vuote che poi saranno raccolte da chi di dovere, e i fondi ottenuti verranno usati per sfamare i cani e i gatti di strada.

Due buone azioni in una sola: alimentare gli animali randagi e mantenere pulite le strade. Magari lo facessero in tutti i paesi del mondo!

Fonte dell’immagine principale: escalones-escalones.blogspot.com