È necessario far socializzare i gatti?

· 15 agosto 2018

Abbiamo spesso parlato dell’importanza basilare della socializzazione nei cani. Si tratta di una serie di interazioni con gli altri, umani o animali che siano, che serve per plasmare una personalità più equilibrata e docile. E’ lecito, quindi, pensare che sia giusto anche far socializzare i gatti.

Certamente sono esseri viventi più indipendenti e, eccezion fatta per qualche razza, i loro comportamenti sono molto diversi da quelli dei loro “colleghi” cani. In questo articolo vi mostreremo il modo corretto per poter far socializzare i gatti in modo che possano trarne vantaggio come animali e anche nella convivenza con le loro famiglie umane.

L’importanza di far socializzare i gatti

Sebbene i gatti siano molto più “freddi” rispetto ai cani, il loro carattere e la loro personalità quando sono cuccioli sono molto simili. Sono molto impazienti e questo nervosismo cresce quando la madre si allontana, scomparendo quando poi ritorna.

La differenza è che quando un cane viene separato dalla madre, crea immediatamente un legame simile con l’essere umano che l’ha adottato. Nei cuccioli di gatto, questo non avviene.

Alcuni studi hanno dimostrato che questo rapporto può crearsi quando il gattino viene nutrito per la prima volta da un essere umano, ma questo legame diventa spesso ossessivo. In caso di separazione, infatti, il giovane micio soffre della temuta ansia da separazione. Ciò porta l’animale a una situazione di grande stress che può trascinarsi per tutta la vita.

Ecco perché la socializzazione, graduale e sana, svolge un ruolo di primaria utilità nell’educazione della prole. I piccoli iniziano a scoprire il mondo che li circonda e gli altri attraverso il contatto con la madre e i fratelli. Durante questa fase, impareranno a confrontarsi e rispettarsi, con la supervisione del genitore, che è fondamentale per la formazione di una personalità equilibrata.

Bimba bacia gatto sul letto

Consigli pratici per fare socializzare i gatti

1. Evitate i rumori forti

È importante che nei primi giorni di vita non ci siano rumori o circostanze che possano stressare i gatti. Se ciò accade potranno diventare nervosi e le relazioni sociali con altre persone o animali potrebbero risultare più difficoltose.

2. Lasciate che gli altri si avvicinino

Molte persone hanno la tendenza a non permettere ad altre persone, amici e vicini di vedere i gattini appena nati, per non parlare di toccarli. Tranquilli: non si separeranno da voi ma anzi potranno interagire con persone diverse. Ciò li aiuterà a essere socievoli e calmi e li preparerà per le possibili situazioni future.

3. Il rapporto con gli adulti

Se il cucciolo è cresciuto o avete adottato un gatto adulto, ci sono delle linee guida da seguire che vi aiuteranno a far socializzare i gatti.

4. Create uno spazio di comfort

Affinché un gatto si senta rilassato e sicuro dentro casa, è essenziale allestire uno spazio in cui possa sentirsi a suo agio e rifugiarsi se vuole un po’ di intimità. Cercate di creare uno spazio aperto in cui non ci siano molti mobili, con una buona ventilazione ma non freddo, lontano da possibili rumori fastidiosi.

Non dimenticate di preparare anche le ciotole per acqua e cibo, oltre che la lettiera e i giocattoli preferiti del micio. Fatelo sentire il più comodo possibile.

5. Dategli del cibo

Nutritelo con le vostre mani per farlo avvicinare a voi e inizierà a perdere la paura della gente. Questo lo aiuterà a relazionarsi con gli altri, estranei inclusi. Provate a giocare con il cibo quando vedete che il gatto è più fiducioso, nascondendolo e lasciando che lo cerchi e, infine, dateglielo come ricompensa.

6. Giocate assieme

È normale che sia difficile per i gatti relazionarsi con le persone, perché siamo molto diversi. Diciamo che ci vedono come giganti che comandano il mondo e, per rimuovere questa spaventosa immagine, dovrete mostrare loro il vostro lato più amichevole e pacifico.

Ragazza gioca col gatto sul divano

Il gioco è il modo migliore per farlo. All’inizio potrebbe sembrare un po’ strano, ma imparerete a conoscere i passatempi che il vostro gatto preferisce, riuscendolo a coinvolgere sempre di più. Fatelo sentire a suo agio e vedrete che potrete giocare assieme per pomeriggi interi.

Ciò migliorerà l’idea che questi animali hanno delle persone ed è probabile che, quando la vostra famiglia o i vostri amici verranno a trovarvi a casa, il micio reagisca in un modo molto più positivo.

I gatti, come i cani, sono animali socievoli e amano stare con gli altri, nonostante la loro natura indipendente. Se il vostro felino domestico ha perso la sua famiglia, siete voi tutto ciò che gli è rimasto. Quindi, avere un buon rapporto lo aiuterà ad essere felice, mentalmente stabile ed equilibrato. E sarà in grado di interagire tranquillamente con altri felini e persone.