Come educare un cane potenzialmente pericoloso?

C’è chi dice che qualsiasi cane, indipendentemente da razza o dimensioni, sia potenzialmente aggressivo e pericoloso. Ci sono veterinari e difensori dei diritti degli animali che respingono in toto il termine “cane potenzialmente pericoloso”. Sostengono infatti che la definizione adatta sia “razze forti”. Per questo motivo, oggi vi spieghiamo come educare un cane potenzialmente pericoloso.

Tuttavia, anche se molti studi affermano che in termini di livello di aggressività, i chihuahua sono ben al di sopra dei pitbull, i morsi dell’uno e dell’altro, al di là delle conseguenze, sono semplicemente incomparabili.

Il problema, nella maggioranza dei casi, non risiede negli animali o nella loro presunta propensione alla violenza. La colpa, nei cani che si mostrano aggressivi o con problemi generali di comportamento, è di solito da ricercare nel proprietario umano, responsabile della sua educazione.

Un cane di qualsiasi razza educato male o educato attraverso la violenza è un cane potenzialmente pericoloso.

Le leggi sui cani pericolosi o violenti

Si può essere o meno d’accordo con l’uso del termine “potenzialmente pericoloso”. Ma è vero che esistono razze che, se non vengono sottoposte ad un’istruzione adeguata e sfuggono al controllo, rappresentano un rischio che può anche essere mortale.

La legislazione spagnola (e le leggi di un buon numero di paesi) disciplina la detenzione di questi animali. È un tentativo di minimizzare eventuali rischi.

Elenco delle razze che rappresentano un rischio maggiore

Le razze che rientrano nella categoria dei cani potenzialmente pericolosi sono:

  • Pitbull terrier americano
  • Staffordshire bull terrier
  • American Staffordshire Terrier-Amstoff
  • Rottweiler
  • Dogo argentino
  • Fila brasileiro
  • Tosa inu
  • Akita inu

Quindi, i cittadini che desiderano adottare una di queste razze devono soddisfare alcuni requisiti. Devono essere maggiorenni, non possedere precedenti penali e disporre di provata capacità fisica e psicologica.

Dettagli da tenere in considerazione

Si ritiene che gli animali che possono causare maggiori danni alle persone sono quelli la cui circonferenza toracica misura tra i 60 e gli 80 cm. L’altezza è di 50-70 centimetri, hanno una testa voluminosa e robusta, un cranio largo e grande, zigomi muscolosi e bombati, mandibola molto grande e forte, bocca larga e un peso superiore ai 20 chili.

I primi mesi definiscono in larga misura la personalità del cane. I cuccioli dovrebbero rimanere sotto la cura delle madri fino ai due mesi e mezzo di vita. Questo periodo è fondamentale affinché imparino tutto ciò  riguarda il linguaggio canino, nonché alcuni codici di comportamento propri di questi animali, come quando ricorrere al morso.

Analogamente, durante i primi quattro mesi, il cane deve socializzare con il maggior numero di animali possibili, nonché con le persone anche al di fuori del “nucleo familiare”. Gli specialisti sostengono che gli animali che saltano questo periodo, o non ne beneficiano completamente, sono animali che, crescendo, presenteranno problemi di comportamento.

Ordini chiari

I cani non capiscono le ambiguità, né gli ordini contraddittori o imprecisi (a volte sì, a volte no). Per essere animali perfettamente equilibrati, hanno bisogno di sapere con chiarezza quali cose hanno il permesso di fare e quali no.

Devono anche imparare a rispettare gli ordini di base come sedersi, alzarsi, camminare accanto al padrone (non davanti e non dietro) e rispondere sempre alla chiamata.

È necessario rafforzare i comportamenti positivi e respingere con fermezza ciò che non è permesso.

Nel caso dei cani potenzialmente pericolosi, la legislazione spagnola impone anche una serie di condizioni per cui questi animali possano uscire in strada. L’uso del guinzaglio e della museruola è obbligatorio. Sin da cuccioli, i proprietari devono abituarli ad usarli. Si raccomanda che ciò avvenga tramite giochi e rinforzo positivo.

Un cane che associa la museruola al cibo o all’uscire per una passeggiata di solito non ha particolari problemi ad usarla.

I comportamenti da correggere rapidamente in un cane potenzialmente pericoloso

In alcuni cani, ci sono comportamenti che non si devono mai tollerare. Se non si pone rimedio per tempo, possono diventare ingestibili:

  • Eccessiva protezione delle proprie cose. Si tratta ad esempio dei cani che ringhiano quando vengono privati di un giocattolo.
  • Mostra aggressività quando viene svegliato o spostato.
  • Insegue altri animali, causando loro danni o addirittura la morte.
  • Non rispetta gli ordini.
  • Manifesta paura nei confronti degli estranei o li aggredisce.
  • È ansioso.

Allo stesso modo, è importante tenere in considerazione che i comportamenti aggressivi possono essere provocati da cause organiche, come malattie che facciano sentire dolore al cane.