Emangiosarcoma nei cani: cause e sintomi

L'emangiosarcoma è una malattia molto grave di cui possono soffrire i cani in età avanzata. Vediamo come riconoscerlo e come si cura.
Emangiosarcoma nei cani: cause e sintomi

Ultimo aggiornamento: 16 aprile, 2021

L’emangiosarcoma nei cani è una malattia grave, relativamente comune tra i nostri amici a quattro zampe, mentre è piuttosto rara e insolita nei gatti. Anche se ad ogni modo i gatti possono soffrire di emangiosarcoma.

In questo articolo parleremo dell’emangiosarcoma nei cani, noto anche come angiosarcoma canino. Spiegheremo di cosa si tratta, quali sono le cause e i sintomi di questa patologia che colpisce i cani in età avanzata.

Cos’è l’emangiosarcoma?

L’emangiosarcoma nei cani è un tumore maligno provocato dalle linee cellulari endoteliali, delle cellule che rivestono l’interno dei vasi sanguigni. È caratterizzato dallo sviluppo rapido e aggressivo di metastasi.

È più comune tra gli animali più anziani, anche se, occasionalmente, sono stati riscontrati casi tra i cuccioli. L’età media per un cane che soffre di emangiosarcoma è tra gli 8 e i 13 anni. D’altra parte, non sembra che maschi o femmine siano più o meno predisposti a soffrire di questo tipo di cancro.

Sembra che siano le razze di cani di grossa taglia ad essere più predisposte a questo tipo di cancro, come il Pastore Tedesco, il Golden Retriever, il Pointer, il Boxer, il Labrador, ecc.

Pastore tedesco in visita dal veterinario.

Inoltre, le razze canine con la pelle scarsamente pigmentata e poco pelo possono soffrire di questo tumore, ma a livello cutaneo. Queste razze sono il beagle, diverse razze di segugi, bulldog bianco, salukis, dalmata, ecc.

Cause dell’emangiosarcoma nei cani

L’emangiosarcoma cutaneo nei cani è stato associato all’esposizione alla luce ultravioletta. Pertanto, è comune nei cani che trascorrono molto tempo al sole durante i mesi estivi. Questo tipo di cancro di solito compare nella zona del ventre e sull’addome, dove ci sono meno peli.

Il cancro sottocutaneo e ipodermico sembra non essere associato all’esposizione alla luce.

Altri tipi di radiazioni sembrano essere collegati agli emagiosarcomi viscerali, come la milza o la vescica. Ad esempio, i cani che sono stati esposti a diverse sessioni di radioterapia.

I cani che sono stati a contatto con alte concentrazioni di stronzio, cerio o arsenico hanno più probabilità di sviluppare emangiosarcoma nei polmoni, nelle ossa e nel fegato.

Gli emagiosarcomi possono apparire in qualsiasi tessuto dove ci sono i vasi sanguigni, ma le aree più comuni nei cani sono la milza (50% – 65%), l’atrio destro del cuore (3% – 25%), i tessuti sottocutanei (13% -17% ) e fegato (5% – 6%).

Iniezione nella zampa del cane.


Sintomi

Inizialmente, i sintomi clinici dell’emangiosarcoma possono essere difficili da riconoscere. Di solito il cane patisce dei frequenti episodi di debolezza dovuti a un collasso causato da piccole emorragie interne che si riprendono quando vengono riassorbite dall’organismo.

Altri sintomi sono:

  • Ipovolemia causata dall’emorragia stessa, come tachicardia, tachipnea e mucose pallide.
  • Distensione addominale.
  • Anoressia.
  • Perdita di peso.
  • Se il cancro si trova nel cuore, si sentiranno rumori cardiaci attutiti e mancanza di respiro.
  • Quando le aritmie sono forti, compaiono sintomi come sincope, atassia e cianosi.
  • Se il tumore si trova nelle ossa, il cane potrebbe soffrire di zoppia e dolore alle ossa.
  • Convulsioni, soprattutto se la metastasi raggiunge il cervello.
  • Emorragia o formazione di petecchie sulle mucose.

In molte occasioni, la presenza di questo tipo di tumore viene rilevata incidentalmente durante l’autopsia, a causa della rapidità di sviluppo della malattia.

Potrebbe interessarti ...
Malattie oncologiche nei cani: tutto ciò che bisogna sapere
I Miei AnimaliLeggilo in I Miei Animali
Malattie oncologiche nei cani: tutto ciò che bisogna sapere

Le malattie oncologiche più comuni nei cani possono quasi sempre essere curate con successo se prese precocemente. Bisogna quindi conoscerle.