Esistono cani vegetariani?

Anche se ci può sembrare strano, in molti paesi esistono cani vegetariani. Il maggior numero di cani che seguono, ovviamente in maniera forzata, questo tipo di alimentazione, si trova negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Fa bene, ad un animale, seguire la stessa dieta o filosofia del suo padrone? Ve ne parliamo in questo articolo.

Padroni vegetariani, cani vegetariani

Un animale non sceglie di sua volontà di non consumare un determinato cibo, a meno che ovviamente non gli piaccia. Se partiamo dal presupposto che per natura i cani sono onnivori e i gatti carnivori, gli esperti in materia di nutrizione animale indicano che non possiamo evitare di offrire loro tutti gli alimenti di cui hanno bisogno, anche se i loro padroni non li consumano.

Fisiologicamente parlando, i denti dei cani sono fatti per tagliare, strappare e fare a pezzi carne o animali. Non hanno i molari, che sono i più adatti per mangiare le verdure.

Quanto all’apparato digerente, il loro stomaco è fatto in modo da digerire carne anche cruda, ma non dispone di succhi gastrici che agiscano sulle verdure.

Le persone che per vari motivi hanno deciso di seguire una dieta vegetariana, probabilmente sottopongono alle stesse restrizioni i loro animali domestici. Esistono anche paesi dove vivono molte persone che non mangiano carne e vengono prodotti mangimi vegetariani o addirittura vegani.

Tuttavia, offrire al cane un’alimentazione priva di alcuni alimenti (soprattutto carne) può essere un grande errore. Questa decisione è un riflesso dell’abitudine denominata “umanizzazione“. Ciò significa che i proprietari considerano i loro animali come persone e quindi ritengono che debbano seguire la loro stessa dieta.

Riguardo l’alimentazione del cane o del gatto, c’è la tendenza a confondere le idee. Non si tratta dei desideri e della filosofia del padrone, ma delle reali esigenze degli animali. È curioso come i proprietari decidano che cosa il proprio animale possa mangiare e cosa no soltanto sulla base di una propria idea e senza aver chiesto prima il parere di un esperto (ad esempio del veterinario).

Cosa dicono i medici dei cani vegetariani?

Per il momento non esistono studi che dimostrino in modo soddisfacente se l’alimentazione vegetariana in un animale possa essere positiva o negativa. Anche se si può sottoporre il cane a questo tipo di dieta e non succede nulla di negativo alla sua salute, non significa che tale dieta sia la migliore.

Quando si sceglie il mangime per il cane, è fondamentale che apporti tutte le vitamine e gli altri componenti necessari per la sua vita. Un cane può allora ricevere una dieta senza carne, purché però combinata e integrata con aggiunte che apportino i nutrienti che le materie prime di origine vegetale non apportano.

È molto importante che, se una persona decide che il suo cane debba essere vegetariano, lo porti ad effettuare un controllo dal veterinario. Il medico potrà indicare quali alimenti saranno i più adatti a lui e quale verdura o frutta potrà consumare. Anche se in alcuni momenti della sua vita (gravidanza, vecchiaia, malattia) dovrà ricominciare a seguire una dieta onnivora.

Attenzione ai cani vegetariani

cani vegetariani

Autrice: Miss Chien

Inoltre, dobbiamo tenere in considerazione che un cane non può diventare vegetariano dalla sera alla mattina, come magari è accaduto al suo padrone. Gli animali sono abitudinari e hanno bisogno di modificarle molto gradualmente. Quindi, potete eliminare la carne poco a poco o dargli sempre più verdura, riso, ecc.

Dovete anche tenere in considerazione che probabilmente all’inizio il vostro cane non accetterà i nuovi pasti senza carne. Se tutti i giorni consumava carne bovina, pollo o tacchino, e all’improvviso si ritrova nella ciotola carote, bietole e zucchine, forse non troverà questo sapore “familiare”. Per questo motivo, se volete che il vostro animale sia vegetariano, dovete presentargli il cambiamento in modo graduale e comprendere che se il cibo attuale non gli piace, è perché non riesce a capire il motivo per cui è cambiato.

Se voi non mangiate carne, potete dare al vostro cane del mangime che la contenga, senza bisogno di entrare in contatto con le materie prime. Se voi avete scelto questa filosofia di vita, il vostro cane non deve pagarne le conseguenze. Controllate se, dopo aver modificato la sua dieta, è più stanco, con meno energia o senza forze. Ciò può essere un segnale che gli mancano quelle sostanze nutritive che le verdure non apportano.