Consigli per evitare il cattivo odore della lettiera

· 17 aprile 2018

Se avete uno o più gatti in casa, non perdetevi i nostri consigli per evitare il cattivo odore della lettiera. Soprattutto se avete già provato vari metodo che però non hanno dato i risultati sperati. Può succedere che, nonostante si faccia attenzione alla pulizia e si curi l’igiene in modo particolare, ci sia ancora qualcosa che vi sfugge. Ma state tranquilli: in questo articolo vi mostreremo come sbarazzarvi finalmente di quell’odore sgradevole.

Come eliminare il cattivo odore della lettiera

Innanzitutto, dovete sempre tenere presente che la lettiera è il bagno del vostro felino domestico. Lui, però non ha la capacità di pulirla da solo. Cambiare la sabbia ogni giorno non è certo la soluzione, ma con alcuni semplici ed efficaci trucchi sarete in grado di eliminare l’odore della lettiera che, a parte essere spiacevole, con il tempo può impregnare intere zone della casa.

Cambiate spesso la sabbia

Anche se oggi, presso supermercati e discount è possibile acquistare della sabbia per lettiera a prezzi più vantaggiosi, rispetto magari ai negozi di animali specializzati, certamente cambiarla ogni giorno supporrebbe un costo non indifferente.

una paletta per togliere gli escrementi dalla lettiera

Cambiare la sabbia della lettiera è un buon sistema per eliminare i cattivi odori. La frequenza è più meno la stessa per tutti, a meno che non abbiate due o più gatti nella stessa casa..

Ogni quanti giorni bisogna sostituire la sabbiolina della lettiera? In genere, vi consigliamo di cambiarla almeno due volte a settimana, se avete solo un gatto. Se il numero dei felini domestici con cui vivete è superiore, è probabile che dobbiate farlo tre o quattro volte alla settimana.

Raccogliete i bisognini

Con un sacchetto di plastica che poi chiuderete ermeticamente, dovreste rimuovere gli escrementi una volta al giorno. In questo modo eviterete che si accumulino in modo eccessivo nella lettiera. Da un lato, il vostro amico a quattro zampe si sentirà più comodo, dall’altro eviterete il rischio di un aumento progressivo dei cattivi odori.

una paletta con escrementi di gatto dentro la lettiera

Se vedete che c’è della pipì nella sabbia, e questo non è ancora penetrata fino in fondo, potrete ritirare questa massa umida in modo che non tocchi lo strato più pulito del fondo.

Pulire la lettiera di volta in volta

Si raccomanda che, quando decidete di cambiare la sabbia, una volta rimossa per completo, è una buona idea pulire la lettiera con della candeggina o un altro tipo di disinfettante prima di rovesciarvi dentro un nuovo sacchetto di sabbia. In questo modo garantirete sempre il massimo livello d’igiene al vostro animale. Non dimenticate di asciugare tutto con della carta da cucina assorbente, per evitare che l’odore acre di questi prodotti provochi fastidio al vostro gatto.

Acquistate sabbia profumata

Ci sono sempre più opzioni per quanto riguarda la sabbia per le lettiere dei gatti. Sul mercato oggi è possibile acquistare persino dei prodotti profumati che sono ideali per evitare il cattivo odore della lettiera. Sono fatti con sabbie profumate che emanano un aroma morbido che permea la vaschetta e blocca gli odori, limitando la loro diffusione nell’aria circostante.

Cambiate la lettiera

La sabbia e le unghie del vostro gatto, con il tempo, possono rovinare la lettiera. La formazione di piccole crepe o fessure permetterà a feci e urina di penetrare in zone difficili da pulire. Quando la disinfettate, controllate lo stato della lettiera e se le condizioni sono pessime, meglio comprarne una nuova.

micetta bianca nelle mani della padrona sopra una lettiera

A seconda dell’uso che ne verrà fatto, una lettiera può durare tranquillamente da sei mesi a un anno. Dal momento che poi dovrete cambiarla, vi consigliamo di non spendere troppo per acquistarne una. Ne esistono di vari tipi, ricordate di sceglierne sempre una che permetta all’animale di sentirsi comodo.

Utilizzate un deodorante

Oltre alla sabbia profumata, ci sono deodoranti per la sabbia che vi aiuteranno a coprire i cattivi odori. Sebbene possano rendere la sabbia un po’ meno sgradevole, questo non significa che possiate lasciare in pessimo stato la lettiera. Semmai si tratta di una misura accessoria, da utilizzare insieme alle normali operazioni di pulizia e igienizzazione del “bagno” del vostro piccolo felino.

Mettete la lettiera in un posto aperto

Se posizionate la lettiera in un luogo aperto o ben ventilato, gli odori andranno via più facilmente. Tenerla in un angolo nascosto e con la porta chiusa renderà peggiore le sgradevoli esalazioni provocate dagli escrementi in via di fermentazione.

Cosa ne pensate di questi suggerimenti per evitare il cattivo odore della lettiera del vostro animale domestico? Sicuramente, se li metterete in pratica, riuscirete a eliminare i cattivi odori e allo stesso tempo sfrutterete al massimo la funzione della sabbia che avete comprato.