Consigli per evitare il colpo di calore nei gatti

Con l’arrivo dell’estate, l’innalzamento delle temperature può influire negativamente sulla salute dei vostri animali domestici. Specialmente se si tratta di un esemplare a pelo lungo. In questo articolo abbiamo deciso di darvi alcuni consigli per evitare il colpo di calore nei gatti. Si tratta di una circostanza che è meglio prevenire, dato che può produrre conseguenze anche molto gravi.

Sintomi del colpo di calore nei gatti

I gatti sono gli animali che peggio tollerano le alte temperature, perché sudano esclusivamente attraverso i cuscinetti delle zampe. Pertanto, possono regolare la loro temperatura corporea solo in misura ridotta.

Se non prendete in considerazione determinate contromisure, è probabile che il vostro amico a quattro zampe finisca per subire un colpo di calore. Ciò, a lungo termine, può comportare serie conseguenze per la salute e persino mettere in pericolo la vita del gatto.

Micio appoggia la testa sul divano

Se la temperatura corporea supera certi limiti, il vostro animale inizierà a mostrare alcuni sintomi caratteristici che vi aiuteranno a far scattare l’allarme. Tra questi, vale evidenziarne sei:

  • Comportamento nervoso e agitato. Una volta che l’animale inizia a soffrire per il calore, il suo primo istinto sarà quello di cercare un luogo fresco che gli permetta di abbassare la temperatura.
  • Con questo in mente, il corpo del gatto inizierà ad attivare una serie di meccanismi. Per esempio, potrebbe iniziare a sbavare, sudare eccessivamente sulle sue zampe e leccarsi ripetutamente.
  • Un altro sintomo del colpo di calore nei gatti è un aumento della loro temperatura rettale.
  • Vomito.
  • Comportamento letargico e tendenza a perdere l’equilibrio o inciampare.
  • Occhi lucidi.
Gatto dorme all'aperto

Cure immediate per il colpo di calore nei gatti

Se vi siete accorti che il vostro micio sta soffrendo un colpo di calore, le manovre che metterete in pratica sono fondamentali per evitare conseguenze gravi per l’animale. Ecco allora tre consigli fondamentali da tenere bene a mente, in casi di emergenza simili:

  • Nel caso in cui troviate il gatto in stato di incoscienza in un ambiente eccessivamente caldo, bagnatelo con acqua fresca (non fredda) ma cercando di evitare il contatto con le vie respiratorie.
  • Se il micio è cosciente ma inizia a mostrare i sintomi descritti sopra, portatelo immediatamente in un luogo ombreggiato e ad una temperatura ambiente di circa 20 gradi, dove gli darete da bere molta acqua e lo bagnerete con acqua fresca.
  • Può darsi che l’animale si trovi in una stanza esposta al sole e con poca ventilazione. In estate o nelle giornate più calde, spostatelo in uno spazio più fresco, dove corre l’aria e con sufficiente acqua affinché possa idratarsi.

Nel caso in cui notiate un colpo di calore nei gatti particolarmente grave, una volta giunti dal veterinario,lo specialista inserirà una flebo per via endovenosa, che fornirà al vostro animale domestico i liquidi di cui ha bisogno. Questo procedimento non serve solo per abbassare la temperatura corporea in modo rapido e sicuro, ma anche per minimizzare il rischio che i suoi organi vengano danneggiati.

Per prevenire sia danni organici che al cervello, il vostro animale domestico rimarrà sotto osservazione fino a quando il veterinario non vi darà il via libera per riportarlo serenamente a casa.

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche