Fattori che possono accorciare la vita di un cane

· 18 luglio 2017

Ci sono diversi fattori che possono accorciare la vita di un cane. Tra essi troviamo l’età, il ritmo di vita, l’alimentazione o possibili malattie. 

L’età media di un cane

Gli esperti dichiarano che l’età massima dei cani, in media, si aggira intorno ai 15 anni, ovviamente se gode di una vita sana, di una buona alimentazione, di un ambiente sano e se pratica quotidianamente esercizio fisico. Tuttavia, ci sono molte altre variabili che possono incidere.

Una scarsa alimentazione

L’alimentazione è fondamentale per garantire un sano sviluppo ai nostri amici a quattro zampe. Quando un cane mangia in modo corretto e variato, ci sono maggiori probabilità che la sua vita sia di migliore qualità e che, dunque, viva più a lungo.

Al contrario, se il nostro animale domestico non riceve mangime di buona qualità o non conduce una dieta ricca di nutrienti, probabilmente la sua vita si accorcerà di diversi anni.

L’ideale è che l’alimentazione del nostro amico ci venga consigliata da uno specialista. È il veterinario, infatti, a doverci indicare la dieta migliore per il nostro animale domestico, che dipenderà dalla sua età, dalla razza e dalle sue particolari necessità.

Bisogna anche considerare che il metabolismo dei cani, soprattutto se si muovono molto, ha bisogno di consumare grassi. I cani, infatti, non ottengono energia dagli idrati di carbonio, come avviene per gli umani, bensì hanno bisogno di grassi di qualità.

I cuccioli

I grassi di scarsa qualità sono molto nocivi per i cani. Un cucciolo che soffre di obesità può persino presentare gravi problemi di sviluppo.

Quando il cucciolo segue un’alimentazione adatta che gli apporta vitamine, minerali e nutrienti necessari, a meno che non lo indichi il veterinario, non sono necessari integratori vitaminici. È fondamentale per la vita del cane.

I prodotti ed i mangimi presenti in commercio contengono i nutrienti di cui il cane ha bisogno per crescere sano. Un eccesso di vitamine può causare malattie relazionate con sviluppo e crescita incorretti dell’animale.

Alcuni specialisti dichiarano che le ossa non sono di grande aiuto in questo senso, non aiutano poiché non apportano calcio e non rafforzano la dentatura. Viceversa, possono provocare ostruzioni o lesioni dell’esofago e dell’intestino, oltre a produrre stitichezza. Se al cane piace mordicchiare, è meglio dargli un giocattolo oppure ossi di pelle bovina.

Un altro mito è quello di dover somministrare un unico pasto al giorno al cane. È stato dimostrato che l’ideale è dividere la quantità giornaliera di cibo in due razioni: una di mattina e l’altra di sera. Vale sia per cani di grossa taglia che per quelli di piccola taglia.

L’attività fisica necessaria

È fondamentale che il nostro cane realizzi attività fisica. Se non lo fa, la sua speranza di vita può accorciarsi fino a cinque anni. Gli animali hanno bisogno di scaricare la loro energia.

I cani hanno bisogno di una routine giornaliera da programmare in base alle loro necessità. Per molte razze, tre passeggiate al giorno sono sufficienti.

Alcune sostanze pericolose

La curiosità dei cani può rivelarsi pericolosa. Durante la passeggiata giornaliera possono mettere il muso in posti inadeguati. Questo succede nei parchi, nelle aiuole e in altri posti dove di solito si porta il cane a passeggio. Le piante possono essere un veicolo o un canale di sostanze velenose e pericolose.

In base alla razza

Molti specialisti affermano che alcune razze di cani sono più longeve di altre. I cani di taglia grande, per esempio, vivono meno di quelli di piccola taglia.

La teoria dice che i cani di taglia grande consumano una grande quantità di energia durante i loro primi anni di vita e, poi, quando entrano nella fase della maturità, diventano più sedentari.

Tra le razze di taglia grande che non hanno una lunga speranza di vita vi sono il Terranova, il San Bernardo, l’Alano, il Grande Bovaro Svizzero o il Mastino Inglese.

L’ambiente in cui vive il cane

Alla pari dell’alimentazione, l’ambiente o il contesto è una variabile fondamentale affinché il cane si sviluppi in modo sano. Se un animale cresce in un ambiente poco favorevole, in cui non vede soddisfatti i propri bisogni e in cui non gli viene dato amore, ci sono elevate probabilità che la sua vita non sia molto lunga.

Gli incidenti

Ogni anno migliaia di cani muoiono a causa di incidenti domestici o stradali. Nel primo caso, si tratta di intossicazioni provocate da prodotti chimici; nel secondo caso, succede perché i padroni non li portano a spasso con il guinzaglio.