Film su animali poco amichevoli

· 17 giugno 2018
Ricordiamo sempre i film del cinema classico, divertenti, di avventura e, nel caso che ci riguarda, con specie un tantino pericolose; le pellicole che vi presentiamo hanno per protagonisti predatori o esemplari aggressivi che hanno spaventato i personaggi e, ovviamente, gli spettatori.

Il cinema ci ha regalato storie di simpatici e amorevoli animali umanizzati all’estremo e disposti a vivere avventure eroiche o divertenti. Tuttavia, ci ha mostrato anche il lato più oscuro di alcuni membri di questo vasto regno di cui l’uomo fa parte. Per questo motivo, oggi vi proponiamo una lista di alcuni film di animali poco amichevoli, almeno nella finzione.   

Lista di film su animali poco amichevoli

Tra i film in cui gli animali diventano una minaccia reale o inventata c’è di tutto. Dai classici indimenticabili ai film di serie B che compiono alla perfezione il loro obiettivo di intrattenere. E, come no, sono stati girati anche schifezze colossali. Ma soprattutto sequel, molti sequel. Ecco a seguire la nostra cernita.

1. Lo squalo

Questo classico del 1975, che ha dato la fama al suo regista, Steven Spielberg, mostra gli attacchi di una grande squalo bianco in una piccola località turistica della costa orientale degli Stati Uniti. E mostra anche i tentativi di cattura dell’animale da parte di un cacciatore di squali, un oceanografo e il capo della polizia locale.

Il suo grande successo portò alla realizzazione di diversi sequel e vari film su animali poco amichevoli che cercarono di imitare la pellicola o raggiungere la stessa fama. Nessuno, però, è riuscito a superarla o eguagliarla, non ci sono dubbi.

2. Furia bianca

Charlton Heston, il protagonista di questo film del 1954 diretto da Byron Haskin, è costretto ad affrontare un esercito di termiti che minaccia di distruggere la sua piantagione.

Esercito di termiti furia bianca

Ambientato in una giungla dell’America del Sud, il film racconta la storia del proprietario di una grande piantagione di cacao minacciata da questi insetti predatori. Nel frattempo, l’uomo conduce anche una battaglia sentimentale nell’intento di instaurare una relazione con la moglie (Eleanor Parker), la quale non riesce ad adattarsi al posto.

3. Gli uccelli

Considerato uno dei tanti capolavori di Alfred Hitchcock, la pellicola risalta perché presenta come aggressivi nei confronti degli esseri umani questi volatili che, di solito, risultano inoffensivi. L’aspetto migliore del film è che non viene spiegato il motivo di questa reazione.

Gli uccelli di Alfred Hitchcock

Proiettato per la prima volta sul grande schermo nel 1963, la storia si svolge in un tranquillo paese della costa occidentale degli Stati Uniti dove, all’improvviso, tutti gli uccelli iniziano ad attaccare gli abitanti. Attori protagonisti Tippi Hedren e Rod Taylor. E il regista ottiene momenti sublimi avvalendosi solo del gracchio degli uccelli.

Oltre a storie con simpatici o eroici animali, l’industria cinematografica si è incaricata anche di offrirci film su animali poco amichevoli con l’essere umano. Qui vi presentiamo un’arbitraria scelta di questo genere di film.  

4. Aracnofobia

Questa volta la paura giunge dalla giungla venezuelana fino a un paese californiano sotto forma di una velenosa specie di ragni. L’intruso si accoppia con aracnidi locali e in men che non si dica centinaia di questi artropodi iniziano a seminare morte al loro passaggio.

Ragno aracnofobia di Spielberg

Diretto da Frank Marshall e prodotto da Spielberg, il film è del 1990 e vede come attore protagonista Jeff Daniels, oltre al ragno in questione. Per le riprese vennero impiegate creature meccaniche e alcune tarantole vere che vivono in America del Sud.

5. Anaconda

Addentrarsi nell’Amazzonia può riservare sgradevoli sorprese, soprattutto se invece della tribù che cerchi, incontri un serpente assassino. È quanto succede al gruppo di documentaristi di questo film del 1997 che si imbattono nell’anaconda del titolo.

Anaconda con la bocca spalancata

Diretto da Luis Llosa e con attori protagonisti Jennifer López e Jon Voight, il film non ottenne il consenso della critica. Nonostante ciò, incassò non poco e venne realizzato un sequel. Nel cinema, come nella vita, dipende tutto dai gusti.