Gascon saintongeois, un grande segugio francese

10 aprile 2018

Il Gascon saintongeois è un segugio di origine francese poco conosciuto al di fuori del paese transalpino. Fu sviluppato per continuare l’eredità di una razza già estinta. Si tratta di animali da compagnia eccellenti, con un carattere equilibrato e che non richiedono cure particolari.

Gascon saintongeois, un cane nobile

Questi cani sono originari dalla regione Saintonge, come suggerisce il nome, e sono apparsi verso il XIX secolo, dopo la Rivoluzione francese. Questa razza fu creata grazie al conte Joseph de Carayon-Lantou, che decise di incrociare gli ultimi esemplari del Mastino dei Saintonge con esemplari del Bleu de Gascogne.

Il risultato fu quello di un animale con un corpo ideale per la caccia di prede di piccola e media taglia, molto popolari nella zona di Saintonge. Anche se nelle vene del Gascon saintongeois scorre il sangue di un cacciatore infallibile, questi cani sono quasi sempre calmi e per nulla aggressivi.

Il loro atteggiamento e le loro dimensioni li hanno resi perfetti per la vita familiare, nel corso degli anni. Alcune persone iniziarono a impiegarli come semplici animali da compagnia, tanto che erano i cani preferiti dalla nobiltà francese, per via del portamento distinto ed elegante.

Aspetti fisici

Il Gascon saintongeois è un animale di grandi dimensioni. Morfologicamente molto robusto, è in grado di adattarsi a qualsiasi terreno dove venga impiegato. Possiede un modo di correre molto bello da vedere e conserva un aspetto molto signorile.

Testa

  • E’ di dimensioni grandi, con un muso allungato.
  • La mascella è a forma di forbice, con la parte inferiore leggermente più piccola di quella superiore.
  • Le guance pendono un po’ oltre la mascella inferiore.
  • Il rinario (tartufo) è di colore nero, con una grande apertura nasale.
  • Gli occhi sono di colore marrone scuro, con un’espressione di fiducia e gentilezza.
  • Le orecchie presentano un taglio medio e sottile, posizionate dietro la testa e cadono leggermente sotto l’altezza del naso.

Corpo

  • Maschi e femmine misurano tra i 67 e i 70 centimetri in media, al garrese.
  • In genere pesano da 29 a 32 chili.
  • La struttura del Gascon saintongeois è piuttosto lunga e muscolosa.
  • Il petto è ampio e largo, non molto sporgente.
  • La schiena è leggermente arcuata.
  • La sua coda è lunga, sottile come una sciabola verso la fine.
  • Le zampe sono sottili ma molto forti, per via delle cosce formidabili e robuste.
  • Il pelo è corto e denso, bianco con macchie nere. Alcuni esemplari sono di colore fulvo.

In generale, è un ottimo cane, forte e robusto, capace di coprire lunghe distanze. Tuttavia, la sua più grande qualità è relativa al suo olfatto che, come tutti i segugi, è molto sviluppato e gli permette di scovare tracce anche impercettibili.

Temperamento

Il Gascon saintongeois è un cacciatore nato, capace di stare in un branco, dove si sente più a suo agio che da solo. Questo cane è molto obbediente e intelligente, il che lo rende senza dubbio il cane da caccia perfetto per cinghiali e cervi. Tenete presente che, in passato, veniva anche impiegato contro i lupi grigi.

Non perché sia ​​un cane da caccia, questo significa che sia un animale aggressivo o irrequieto. La verità è che parliamo di un animale molto calmo e nobile, a cui piace stare in compagnia, sia di umani che di altri cani.

Va anche notato che sono cani molto protettivi e territoriali, anche se possono essere abbastanza rumorosi. Queste qualità, combinate con il loro potente senso dell’olfatto, li rendono cani da guardia davvero infallibili.

Inoltre, il Gascon saintongeois ama vivere in campagna, perché qui può correre in completa libertà, cosa impossibile se tenuto in città, ancor peggio se in appartamenti di medie o piccole dimensioni. Il suo bisogno di muoversi e di stare sempre a contatto con altre persone e animali sono tutti elementi che lo rendono inadatto alla vita cittadina.

Addestramento

Il Gascon saintongeois è un cane facile da addestrare, dato che è un animale molto obbediente e docile. È necessario sottolineare che la violenza e le punizioni serviranno solo a innescare, nel vostro amico a quattro zampe, dei comportamenti indesiderati. Meglio sfruttare il rinforzo positivo.

Per allenarlo al meglio, vi suggeriamo di concentrarvi su esercizi fisici pensati per sviluppare i suoi muscoli. È anche conveniente insegnargli esercizi di obbedienza di base, così come farlo socializzare sin da quando è cucciolo, in modo da evitare ogni tipo di problema, nella fase adulta.

Salute e malattie

Questa razza ha una salute formidabile, che ha impressionato tutti i veterinari del mondo. Il Gascon saintongeois possiede ossa robuste e una muscolatura rinforzata. Tutto ciò permette a questo formidabile segugio di rimanere in azione per ore, senza mostrare mai stanchezza.

Tuttavia, essendo un cane di taglia grande, il Gascon de Santongeois potrebbe soffrire di patologie comuni a questo tipo di animali. Per esempio, la torsione dello stomaco e la displasia della spalla e del gomito.

Dovrete prestare attenzione alla sua pelle, soprattutto quella delle zampe, dove possono accumularsi sporcizia e umidità, favorendo la proliferazione di microrganismi, come pulci, parassiti e zecche. In alcuni casi, la scarsa pulizia delle pieghe presenti sul corpo può innescare reazioni allergiche anche gravi.

Se state pensando di adottare un cane forte, robusto, con le qualità di cane da caccia e da guardia, da tenere nella vostra casa di campagna, sicuramente il Gascon de Santongeois è l’animale che fa per voi.

Guarda anche