I gatti sono animali esotici?

14 febbraio 2018

L’eleganza, l’aspetto enigmatico e quasi mistico, oltre che il loro carattere sorprendente, rendono i gatti degli animali curiosi e degni di ammirazione. Molti di questi piccoli felini possono avere un aspetto così diverso e maestoso davvero sorprendente. Ma allora, è giusto affermare che i gatti sono animali esotici?

La diffusione del gatto come animale domestico

L’ammirazione e l’amore per i gatti non sono fenomeni inediti dei nostri tempi. Da tempi antichissimi questi lontani parenti di tigri e leoni accompagnano l’uomo nella sua vita quotidiana, al pari dei loro colleghi cani. Molto più di altri animali, come sapete bene, ricevevano onori e rispetti in molte culture antiche, sopratutto nell’Antico Egitto.

Per molti anni la cultura occidentale ha preferito il cane come animale domestico per eccellenza. Piano piano, però, negli ultimi decenni abbiamo osservato un aumento nella diffusione di gatti come animali da compagnia, nelle case di tutto il mondo.

Oltre alla loro bellezza e all’indomito carattere, i gatti sono animali molto puliti che si adattano molto bene ai piccoli spazi. Pertanto, possono essere animali domestici ideali per gli appartamenti nelle città e di solito sono completamente indipendenti. Se ne possedete uno sapete benissimo che, a parte lettiera, cibo e acqua, non hanno bisogno di granché d’altro.

Nella coscienza di tutti, insomma, questo antico felino è considerato come un membro della famiglia e nessuno lo considera un animale esotico. Tuttavia, i gatti conservano ancora caratteristiche fisiche e cognitive uniche, che possono essere considerate piuttosto rare.

Le 4 razze più esotiche di gatti

Sebbene i felini diventino ogni anno più popolari come animali ideali per ogni moderna famiglia, alcune razze sono ancora poco conosciute. Queste ultime sicuramente possono essere definite “esotiche” per una serie di elementi che li rendono unici. E si distinguono per forma, colore e caratteristiche comportamentali e della personalità.

gatto egiziano con pullover rosa

Sphynx: il “gatto sfinge”

I gatti della razza Sphynx sono meglio conosciuti come “gatti egiziani” o “gatti Sfinge”. La loro storia risale agli anni ’70, quindi parliamo di una razza molto giovane, rispetto alla vera età di questo dolcissimo animale domestico.

Questi piccoli felini esotici iniziarono a diventare popolari per via di una caratteristica abbastanza unica. Ovviamente, se li conoscete già, ci riferiamo alla quasi totale assenza di peli. La spiegazione dell’aspetto glabro è dovuta ad uno strano gene recessivo che rende i loro peli molto corti e sottili, praticamente impercettibili. Questo rende la pelle dello Sphynx molto sensibile, trattandosi di un animale che mal sopporta le basse temperature.

Un’altra curiosità sul suo aspetto è che questi gatti egiziani hanno una testa di dimensioni ridotte in relazione al loro corpo allungato ed elegante. Inoltre, le loro orecchie attirano l’attenzione per la loro notevole grandezza.

Scottish fold

Come suggerisce il nome, questa razza è originaria della Scozia. Si tratta del risultato di un incrocio tra un maschio di british shorthair e un gatto svedese.

Il suo aspetto robusto e accattivante, con le classiche orecchie piegate, rivela le somiglianze con il suo antenato britannico. Questa razza esotica assomiglia ad un vero e proprio peluche e possiede, difatti, un carattere temperato e socievole. Può convivere con bambini o stare in una casa dove ci sono altri animali domestici.

Bisogna notare che un altro aspetto positivo di questa specie è che, di solito, è molto resistente e richiede poca cura, ma ovviamente dovrete preoccuparvi di spazzolarlo almeno una volta al giorno.

Se siete interessati a questo tipo di gatti, purtroppo dobbiamo avvisarvi che possiede un problema a livello di trasmissione di geni. Quando maschio e femmina si uniscono, possono trasmettere ai cucciolo una grave malattia ossea.

tre cucciolo di gatto

Levkoy ucraino

Questi gatti arrivano dall’Ucraina e sono il risultato dell’incrocio tra le due razze di cui abbiamo appena parlato: lo Scottish fold e la Sphynx. È una delle razze più recenti, dal momento che è stata creata appena 10 anni fa.

Dai loro parenti scozzesi hanno ereditato orecchie molto particolari e le sfumature del carattere. Sono animali affettuosi, socievoli con i bambini e con altri animali. Inoltre, si adattano molto bene alla vita familiare. Com’è da immaginare, l’aspetto del corpo può non piacere, dato che il legame con il gatto egiziano, che non possiede peli, ve lo farà apparire come se fosse completamente “nudo”.

Un’altra curiosità è che il Levkoy ucraino presenta spesso uno dei dimorfismi sessuali più frequenti tra i felini domestici. I maschi sono significativamente più grandi delle femmine e sono più robusti.

Infine, è necessario indicare che, dal momento che questa razza è nuova e molto difficile da trovare, questi gatti sono considerati non solo come animali esotici, ma anche come molto cari.

Il gatto Savannah

Sicuramente una delle razze feline più esotiche al mondo. Questo bellissimo animale nasce dall’incrocio tra l’African Servants e altri gatti. Il suo curioso nome è dovuto al suo antenato: sono infatti gatti selvatici nativi della savana africana.

Per quanto riguarda l’aspetto, potete notare che il suo corpo è alto ed elegante, con zampe lunghe, forti e orecchie grandi. Il manto è molto simile a quello di un leopardo, che conferisce al gatto Savannah un autentico aspetto esotico e selvaggio.

Rispetto alla personalità, questo micio si distingue per il notevole senso di compagnia e lealtà, intelligenza e curiosità. Gli esemplari giovani e adulti mostrano anche un’eccellente predisposizione all’apprendimento, per cui vi troverete in casa un gatto facile da addestrare.

Infine, parliamo di una razza molto rara con prezzi elevati sul mercato. La loro commercializzazione e il loro possesso sono proibiti in Australia e in altri paesi. Vi invitiamo a controllare la legislazione vigente nel vostro paese di residenza, prima di procedere alla scelta di un Savannah.

Come abbiamo visto, sono diverse le razze di gatti interessanti e originali, che è giusto definire esotici. In generale, comunque, tutti i gatti sono in grado di stupire per la loro bellezza e intelligenza. Pertanto, prima di investire una fortuna in una specie rara, perché non adottarne uno e, in questo modo, dare una seconda possibilità a tanti bellissimi ma sfortunati mici che aspettano una nuova famiglia?

Guarda anche