Vi presentiamo il gatto balinese: caratteristiche e curiosità

Vi presentiamo il gatto balinese: caratteristiche e curiosità

Ultimo aggiornamento: 02 febbraio, 2018

Oggi ci sono centinaia di razze di felini domestici tutte da ammirare, accudire e coccolare, alcune più speciali di altre. Tra quelle interessanti troviamo sicuramente il gatto balinese, un animale di incomparabile bellezza e molto particolare. Non tutti lo conoscono e, per questo motivo, abbiamo deciso di dedicargli questo articolo.

Da sempre i gatti fanno parte della vita dell’uomo. Nei tempi antichi questo nobile mammifero era persino considerato al pari di una divinità. Se state pensando di adottarne uno, vediamo assieme caratteristiche e curiosità di questa razza, apparsa per la prima volta negli Stati Uniti, nel 1920.

Gatto balinese: tutto ciò che c’è da sapere

Per capire se questa bellissima e interessante razza si adatterà bene alla vostra casa, e alla vostra famiglia, ecco tutte le informazioni più importanti al rispetto. Scopriamo assieme i vantaggi di scegliere un balinese come animale domestico.

Origine della razza

Si ritiene che il gatto balinese sia nato negli Stati Uniti come risultato dell’incrocio tra un siamese e un gatto a pelo lungo. La ragione di questo accoppiamento va cercato nella volontà di avere un felino dal fisico snello e dalla struttura atletica come il siamese, ma con un pelo simile a quello di un Gatto d’Angora. Questo interessante micio divenne popolare nella seconda metà del XX secolo.

Nonostante il suo nome, che potrebbe suggerire che proviene da Bali, come abbiamo detto, si tratta di un animale nordamericano. Il soprannome “balinese” fu semplicemente uno stratagemma inventato dagli allevatori che vollero dare al gatto una parvenza più esotica, favorendo la sua commercializzazione.

Caratteristiche fisiche del gatto balinese

Possiede un fisico atletico, è dotato di una muscolatura forte e resistente, sebbene le zampe siano sottili. Queste sono alcune delle caratteristiche accettate dalla Federazione Internazionale Felina:

  • Testa. E’ di medie dimensioni e proporzionata al corpo. La sua forma è triangolare con profili molto marcati, stretta nella bocca e allargata verso la testa.
  • Orecchie. Sono grandi in proporzione alla testa e sempre a punta, con una base molto larga. Sembrano aprirsi mentre seguono la linea triangolare del capo.
  • Collo. Lungo, snello e fornisce un tocco di eleganza all’intera figura.
  • Zampe. Sono sottili ma molto lunghe, ben proporzionate e dotate di piedi ovali e piccoli.
  • Corpo. Allungato e sottile ma forte allo stesso tempo. E’ un mix di forza, delicatezza ed eleganza che solo il gatto balinese può avere. Per essere accettati dalla federazione, le spalle devono essere più strette rispetto ai fianchi.
  • Pelo. Il manto è lungo e setoso, come quello di un gatto persiano o di Angora. Su collo, spalle e coda viene distribuita la maggior parte della folta pelliccia.
  • Coda. E’ lunga, molto appuntita e ricca di pelo.
  • Occhi. Generalmente sono di un blu profondo e puro. Qualsiasi altro colore non è ammesso dalla razza originale.
  • Colore. Sono ammesse varie tonalità, l’importante è che il colore sia uniforme e degradato, poco a poco, dalle tonalità più scure di muso e zampe, fino a schiarirsi sulla schiena.

Un felino domestico dal carattere obbediente

È un gatto molto socievole e amichevole, ama stare con le persone e con altri animali. È l’ideale per chi ha dei bambini in casa. Il suo rapporto con il padrone è molto profondo, potremo quasi dire che si comporta come un cane: cerca sempre coccole e affetto, in modo costante.

“Il gatto balinese è bello, elegante e leggiadro, ma senza vanità. E’ come un uomo che possiede tutte le virtù senza alcun vizio”.

Miagola in modo molto dolce e ha una personalità quasi aristocratica. Molto docile e obbediente, non farà mai nulla che possa far arrabbiare o insolentire il proprietario.

due esemplari di gatto balinese

Prendersi cura di un gatto balinese

L’unica cura speciale di cui ha bisogno questa razza è quella che riguarda la pulizia del folto manto. Dovrete preoccuparvi di spazzolarlo quotidianamente, per eliminare i peli morti e mantenerlo lucido e setoso. Come tutti i gatti, dategli tutto l’amore che potete e dedicategli tempo. Rispetto ad altre razze, il gatto balinese è fedele e molto legato al padrone.

Adottare un gatto significa assumere una serie di responsabilità importanti. Anche in questo caso dovrete mantenere aggiornati i vaccini e portare il vostro balinese dal veterinario, per assicurarvi che stia bene. Lo specialista saprà indicarvi la dieta corretta da seguire, oltre a fornirvi informazioni cruciali circa il tipo e la quantità di attività fisica che dovrete far svolgere al vostro amico a quattro zampe.

Conoscevate già il gatto balinese? Se avete deciso di prenderne uno con voi, non dimenticatevi di farci sapere come procede la convivenza. Commentate questo articolo e condividete con gli altri l’esperienza di avere in casa questo lontano cugino del Siamese.

Potrebbe interessarti ...
Conosciamo insieme le razze di gatti a pelo lungo
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Conosciamo insieme le razze di gatti a pelo lungo

I gatti sono animali eleganti e sofisticati, e non solo per il loro portamento, ma anche per l'aspetto. Ecco i gatti a pelo lungo più belli.