Il gatto Maro, le reti sociali e il suo profilo Instagram

Il gatto Maro, le reti sociali e il suo profilo Instagram

Ultimo aggiornamento: 17 agosto, 2017

Ci sono delle persone che diventano famose caricando dei video su YouTube, oppure pubblicando delle foto su Instagram: lo stesso è accaduto a Maro. E’ un gatto giapponese, e le sue foto hanno rivoluzionato le reti sociali.

Molte persone umanizzano i propri animali spingendoli a comportarsi come degli esseri umani. Però Maro è andato ben oltre. Nelle sue popolari fotografie, si mostra come un felino capace di ricoprire un’infinità di ruoli, svolgendo i lavori destinati agli uomini e alle donne.

Il successo delle sue foto, lo ha portato ad avere 107.635 seguaci. Questa è una cifra estremamente considerevole per un gatto, ma anche per qualsiasi altro utente.

L’arrivo di Maro sulle reti sociali

Tutto è iniziato da un suggerimento fatto da un amico di Rie Matsui, la padrona di questo carismatico gatto. Secondo il giovane, l’animale possiede un incantevole aspetto “kawaii”, un aggettivo che in lingua giapponese significa “tenero”, “adorabile”.

Questa dichiarazione è servita a Matsui come fonte d’ispirazione per iniziare a creare un progetto fotografico di “Cosplay”, nel quale Maro è il modello principale. La proprietaria aveva tutto quello che le serviva, poiché è una fotografa professionista ossessionata dall’esaltare la cultura del proprio paese.

E fu così che nel 2015 è iniziata la carriera di questo felino tigrato, soprannominato dai suoi seguaci “il gatto cosplay”. Un semplice commento ha dato vita ad un incredibile successo virale sui social network.

Esaltando la tradizione giapponese

Maro è probabilmente il gatto giapponese più famoso del mondo. All’inizio, la sua padrona lo vestiva con qualsiasi abito che attirasse l’attenzione. Però, con il passare del tempo, si è focalizzata sugli elementi più tradizionali dei vestiti tipici del Giappone.

Oggi è normale vederlo vestito con degli abiti da lavoro, come uno chef che prepara il sushi, o da bella contadina. La cosa ancora più particolare è che l’animale indossa dei capi sia da donna che da uomo, e ciò lo rende ancora più grazioso.

Il suo account, @rinne172, non tratta solo di travestimenti. Infatti, nelle sue fotoè quasi sempre circondato da piatti tipici della gastronomia giapponese. Gli utensili, le stoviglie, e altri oggetti decorativi, donano un alto valore artistico alle fotografie di Maro.

Ciò che non cambia mai è il fatto che il gatto si trovi al centro della foto vestito da cuoco, come se fosse stato lui stesso il creatore di quelle prelibatezze.

Un’immagine polemica 

Una volta Maro ha posato accanto a dei dolci giapponesi. Questa immagine in particolare ha provocato delle polemiche poiché, come tutti sappiamo, il consumo di zuccheri da parte degli animali domestici è controindicato.

Alcuni dei suoi follower hanno mostrato indignazione attraverso dei commenti che hanno postato. Rie Matsui è subito intervenuta assicurando che Maro non mangia mai il cibo che appare nelle sue fotografie.

Altri utenti hanno usato questa foto per andare contro l’eccessiva umanizzazione degli animali. Nonostante tutto, il profilo del gatto continua a crescere di giorno in giorno.

Inoltre, questo felino di razza europea, accompagna la sua padrona in ogni ristorante che visita.

A cosa è dovuto il suo successo?

L’ascesa di questo gatto giapponese nel mondo digitale, può essere spiegata solo attraverso l’unione di tre tendenze influenti nelle reti sociali: il cosplay, il cibo e i gatti. Un gran numero di persone si connette su internet solo per vedere video e immagini divertenti di questi animali.

A livello statistico, non è molto chiaro chi siano i più popolari in rete, se i cani o i gatti. Ciò che è certo è che esiste un’accanita battaglia per il dominio del cyberspazio tra le due specie.

Maro continua ad avere successo

La buona notizia è che il nostro affamato felino di Instagram ha compiuto 3 anni nel 2017. Continuano ad essere pubblicate molte foto da guardare. Il governo giapponese dev’essere molto orgoglioso del lavoro culturale che svolge Maro, “il gatto cosplay”.

Fonte dell’immagine: www.sinembargo.mx