Un gatto russo guadagna 520 dollari al mese

11 marzo, 2017

Riuscite ad immaginare il vostro animale domestico che guadagna dei soldi? Di questi tempi, un’entrata extra non farebbe sicuramente male. Forse non sarebbe male se il vostro gatto seguisse le orme di Bársik. Questo gatto russo è stato assunto da un’impresa di costruzioni e, per i suoi servizi, arriva a guadagnare 520 dollari al mese.

Bársik, il gatto russo che lavora e guadagna

In realtà, la metà dello stipendio (che non è in dollari ma in rubli) finisce nelle tasche del proprietario di questo incredibile gatto. Il suo nome è Vasili Kuchumov.

L’altra metà dello stipendio viene invece destinata al sostegno di organizzazioni che si occupano del recupero di animali abbandonati, un’iniziativa lodevole.

Ma come ha fatto questo gatto russo ad essere assunto da un’impresa costruttrice di Perm, una città ai piedi dei monti Urali? Ve lo raccontiamo.

Ecco la storia di Bársik, il gatto russo assunto da un’impresa di costruzioni. Il micio percepisce uno stipendio di 520 dollari al mese.

Perché un’impresa di costruzioni ha assunto un gatto?

gatto russo 2

Vasily Kuchumov

Bársik ha un anno e mezzo di età, ed è stato scelto tramite un concorso al quale hanno partecipato tantissimi altri gatti. Dovete sapere che un simile stipendio non è per niente da sottovalutare, soprattutto tenendo conto di come il salario minimo percepito in Russia sia di 7.500 rubli, l’equivalente di 112 dollari o di 100 euro.

Il gatto ha vinto il concorso grazie alla sua bellezza, intelligenza e simpatia. Ma qual è la mansione di cui si deve occupare questo cucciolo? È presto spiegato; in Russia vige una tradizione secondo la quale, quando si inaugura una nuova casa, il primo a dovervi entrare è il gatto della famiglia.

Il questo modo, sempre secondo la tradizione, l’animale allontana gli spiriti maligni e porta la felicità. Si crede inoltre che il letto principale della casa debba essere posizionato nel luogo in cui il gatto si mette a dormire.

E nonostante il gatto sia uno degli animali domestici più diffusi in Russia, non tutti ne hanno uno per seguire questa tradizione. Per questo motivo, è pratica comune “prendere in prestito” un felino per fargli svolgere questo rito propiziatorio.

Un buon modo per promuovere l’impresa

Non è quindi poi così strano che ai responsabili dell’impresa sia venuto in mente di assumere un gatto “ufficiale”. Si tratta di un servizio aggiuntivo per i nuovi proprietari, qualora non disponessero di un gatto. Bársik è quindi diventato il gatto responsabile di entrare nelle nuove abitazioni e compiere la tradizione.

Inoltre, in un’epoca in cui vige ormai una condivisione quasi estrema della propria vita (incitata dall’uso dei social network), era inevitabile che il lavoro di Bársik venisse largamente pubblicizzato. Ad ogni famiglia che si avvale dei suoi servizi, viene richiesto di scattare una foto in compagnia del gatto e con la casa costruita dall’impresa ben in vista.

Per sua fortuna, questo gatto russo non ha l’obbligo di timbrare il cartellino né di garantire un minimo di ore lavorative giornaliere. Dispone di uno spazio tutto suo all’interno dell’impresa, con tanto di autista personale che lo distoglie dalle sue attività feline solo qualora fossero richiesti i suoi servizi.

Altri gatti russi che hanno fatto notizia

Curiosamente, non è passato molto tempo prima che si venisse a sapere di un altro gatto di nome Bársik.

Questo felino è stato protagonista di una notizia che ha fatto parlare a lungo. L’animale si è ritrovato infatti in cima ai sondaggi durante la corsa alle elezioni come futuro sindaco di una località siberiana di Barnaul. I votanti, stanchi degli scandali legati alla corruzione dei politici locali, hanno candidato il gatto come segno di protesta verso gli altri candidati.

Un altro micio a fare notizia è Marai, un gatto di strada che è finito per diventare guardiano del Museo di Storia e Arte della città di Serpujov, a 99 chilometri a sud di Mosca.

La cosa certa è che in Russia, così come in altri luoghi, è sempre più comune da parte di imprese e istituzioni l’usanza di assumere dei gatti da utilizzare per trovate pubblicitarie.

Fonte delle foto: Social networks di Vasili Kuchmov.

https://vk.com/photo29949309_433731796

https://vk.com/photo29949309_433731795

https://vk.com/photo29949309_433731790