Gesti umani incomprensibili ai cani

16 gennaio, 2016
 

Che il cane sia il miglior amico dell’uomo non è un semplice modo di dire: con il passare degli anni non solo ci regala compagnia e amore incondizionato, ma finisce per conoscerci meglio di qualunque persona.

Nonostante il cane sappia percepire molti nostri stati d’animo ed emozioni, ci sono alcuni comportamenti e gesti dell’uomo che non è in grado di capire. 

Ecco 5 gesti dell’uomo incomprensibili per un cane:

Accarezzargli il muso

gesti-umani-incomprensibili-al-cane

Autore: slowdevil

Non a tutte le persone piace essere toccate sul viso: a meno che non si tratti di una carezza da parte di una persona cara, un gesto del genere può mettere in imbarazzo o dare fastidio a chi lo riceve. Molti sono convinti che ai cani, invece, piaccia tanto e hanno l’abitudine di accarezzarli a lungo il muso.

I cani interpretano spesso questo gesto come un’invasione del loro spazio personale, e possono reagire con un rifiuto, a volte anche nei confronti dello stesso padrone.

Guardarlo fisso

Anche in questo caso, quando ci accorgiamo che un estraneo si avvicina e non smette di fissarci, avvertiamo una sgradevole sensazione di incertezza, perché non riusciamo a capire se il suo approccio sia amichevole o meno.

 

Non tutti lo sanno, ma molti cani non amano il prolungato contatto visivo. Viene interpretato come atteggiamento di minaccia e dominazione. Una volta che il vostro cane si sarà abituato, il problema non sussisterà più. Se invece non vi conosce, potrebbe interpretare lo sguardo come un comportamento aggressivo, quindi è meglio evitare.

Parlare molto al cane

Il nostro amico a quattro zampe non capisce quando gli parliamo, per quanto, in molte occasioni, obbedisca alla lettera e impari il significato di alcune parole. Purtroppo non dispone di un traduttore canino, e se gli parliamo senza sosta, comincerà a sentirsi molto confuso.

Il segreto del suo forte legame con l’uomo ruota intorno alla sua incredibile capacità nell’interpretare il linguaggio del corpo, fatto che gli consente di capire i nostri pensieri e sentimenti con grande facilità.

Il travestimento

Molti genitori adorano travestire i figli quando sono piccoli, perché sono teneri e graziosi con il costume. Alcuni bimbi si divertono moltissimo, ad altri non piace e si innervosiscono.

I cani sono come questi ultimi; per loro il travestimento è la massima espressione dell’invasione del loro spazio e della confusione. Che sia per il caldo o perché impedisca il movimento, travestire il cane è uno dei gesti che genera nell’animale moltissima tensione.

L’abbraccio

Nella nostra cultura, l’abbraccio è il modo più eloquente, affettuoso e dolce di manifestare amore per una persona. Questo gesto lo facciamo anche con i nostri cani; tuttavia, per loro non ha lo stesso significato.

 

Per un cane, l’atto di abbracciare non esprime affetto o amicizia, ma viene visto, piuttosto, come la volontà di dominarlo. Sebbene alcuni non mostrino nessun disaccordo, in generale, ricevere un abbraccio potrebbe innervosirli o intimidirli, con conseguenti reazioni ostili.

Se nell’abbracciare il vostro cane notate che cerca di scappare, evita di guardarvi negli occhi, allonta la testa, si lecca la bocca o la tiene stretta, è probabile che vi stia chiedendo di lasciarlo andare.

Non dimenticate:

carezza-cane

I cani sono esseri speciali, che richiedono non soltanto cura e amore, ma anche rispetto e comprensione. Quando uno di questi bellissimi animali entra a far parte della famiglia, va trattato in modo impeccabile, visto che le nostre azioni provocano in lui emozioni.

Evitare che uno dei nostri gesti lo faccia sentire a disagio, lo renderà più felice e più a suo agio in nostra compagnia.