La giornata del cane in ufficio negli Stati Uniti

La giornata del cane in ufficio negli Stati Uniti

Ultimo aggiornamento: 12 gennaio, 2017

Dalle pagine de I Miei Animali, già in altre occasioni vi abbiamo parlato del Pet Friendly, un nuovo metodo che molte imprese in tutto il mondo stanno adottando per aiutare gli impiegati a ridurre lo stress e, di conseguenza, a essere più efficienti sul lavoro. In che cosa consiste questa pratica, che prevede di portare il proprio cane con sé in ufficio?

Scopri di più sul Pet Friendly: un cane in ufficio

Una volta approvata la misura che concedeva la possibilità di tenere il proprio cane in ufficio, non era poi tanto certo come tutto ciò dovesse attuarsi; quel che è certo, è che i risultati sono stati davvero eccezionali.

cane-in-ufficio

Gli Stati Uniti sono stati dei pionieri nel porre in atto questa pratica, la quale prevede che tutti coloro che possiedono un cane possano portarlo in ufficio. In tal modo, gli animali non rimangono soli in casa mentre i padroni sono al lavoro, risparmiando inoltre a questi ultimi il relativo disagio, derivante dal senso di colpa.

I risultati hanno mostrato come anche coloro che non vivono con animali godano della compagnia dei cani dei colleghi, fattore che li aiuta a ridurre lo stress.

Affinity è il nome dell’impresa che ha promosso questo curioso progetto, che dimostra come, in qualsiasi situazione, con un cane o un gatto tutto vada meglio.

Dopo un periodo di tempo volto a testare il metodo con buoni risultati, si è giunti a celebrare ogni anno la Giornata internazionale del cane in ufficio: un omaggio a quegli animali che, giorno dopo giorno, sollevano un po’ il morale sul posto di lavoro.

Questa celebrazione è stata promossa nel Regno Unito e solo in seguito è stata introdotta negli Stati Uniti, dove è stata scelta la data del 24 giugno o, comunque, il venerdì più vicino. In tale giorno, chiunque può portare il proprio animale domestico in ufficio, anche se alla Affinity questa è un’abitudine attiva durante tutto l’anno.

Gli studi ne dimostrano i benefici

Un’università della Virginia, negli Stati Uniti, ha provato che tenere animali domestici sul posto di lavoro favorisce la buona collaborazione con i colleghi e riduce notevolmente lo stress.

Ecco perché grandi società statunitensi come Amazon, Google o Ben&Jerry’s consentono ai propri dipendenti di portare i cani in ufficio durante tutto l’anno. Tuttavia, non rappresenta ancora una pratica che si è estesa alle piccole imprese.

In quelle aziende che accolgono gli animali, si è provveduto a creare una Doggy Zone destinata ai cani che si mostrano un po’ indisciplinati e dove, per di più, possono godere della compagnia degli altri amici a quattro zampe.

I benefici non sono poi solamente per le persone, dato che gli animali che accompagnano i loro padroni al lavoro riescono anche a socializzare meglio e a favorire il proprio benessere. Questo permette loro di non soffrire dello stress derivante dal dover stare in casa da soli, con il pensiero fisso di quando il loro padrone farà ritorno a casa.

L’istituzione della giornata internazionale del cane

quanti-cani-ci-sono-nel-mondo

Per tutti questi vantaggi e anche più, come citato precedentemente, ogni 24 di giugno, negli Stati Uniti e in altri Paesi, si celebra la giornata internazionale del cane.

In tale data, ad esempio negli Stati Uniti, dove risulta comune solo nelle grandi aziende che i cani accompagnino i padroni in ufficio, gli animali possono accedere a qualsiasi luogo di lavoro, e questo è qualcosa che i proprietari delle imprese non possono vietare. Almeno non in quel particolare giorno…

Celebrare questa giornata, oltre che rendere omaggio ai cani, ha l’obiettivo di spargere la voce in merito agli enormi benefici che gli animali domestici apportano alle persone e, di conseguenza, anche alle imprese.

Si cerca così di far sì che grandi e piccole imprese consentano ai propri dipendenti di portare gli animali in ufficio. Si riuscirà in questo intento? Noi ci auguriamo di sì!

Fonte dell’immagine principale: www.abc.es