I cani hanno l'ombelico?

Molte persone non sanno se il cane ha l’ombelico. Alcuni lo hanno anche cercato nel proprio cane e non l'hanno trovato. In questo articolo sveliamo il mistero.
I cani hanno l'ombelico?

Ultimo aggiornamento: 20 ottobre, 2021

Tutti ci siamo chiesti ad un certo punto se i cani hanno l’ombelico, soprattutto dopo aver accarezzato la pancia del cane che vive in casa nostra. La vostra risposta iniziale potrebbe essere: “devono averne uno, anche se non lo vedo”, ma è così? In questo articolo vi diremo come stanno davvero le cose.

L’ombelico è un “segno” che ci ricorda l’unione tra madre e figlio. È come una cicatrice lasciata nel luogo dove un tempo si trovava il cordone ombelicale, attraverso il quale molte specie di animali si nutrono mentre sono in fase di gestazione. Volete saperne di più sull’argomento? Andate avanti con la lettura.

Tutti gli animali hanno l’ombelico?

Come indicano gli articoli scientifici, il cordone ombelicale è un tessuto vivente molto importante nello sviluppo dei feti. È stato dimostrato che interviene nei processi vitali legati al sistema immunitario, all’equilibrio nutrizionale e all’equilibrio biochimico del nascituro.

È stato anche identificato che una circolazione inadeguata all’interno del cordone provoca disturbi neurologici e problemi di adattamento neonatale, oltre alla morte del feto.

Nel caso degli esseri umani, e quando arriva il momento della nascita, il tessuto ombelicale viene tagliato e l’alimentazione materna inizia attraverso l’allattamento. Tuttavia, esiste una sorta di “moncone” che si chiude nel tempo, si secca e cade, lasciando il posto a quello che conosciamo come l’ombelico. Questo marchio è distintivo dei seguenti animali:

  1. Mammiferi: sono animali vertebrati (con struttura ossea e vertebre) e peli in tutto il corpo che respirano attraverso i polmoni e che hanno caratteristiche molto diverse. Ad eccezione di quelli appartenenti all’ordine dei monotremi (l’ornitorinco e l’echidna), tutti i mammiferi sono vivipari.
  2. Altri animali vivipari: sono tutti quegli animali (mammiferi e non) che si sviluppano e si nutrono all’interno dell’utero materno, dove ricevono nutrimento, ossigeno e protezione. Sebbene molti vivipari abbiano un ombelico, ce ne sono alcuni che non lo presentano, poiché non si sviluppano nella placenta.
  3. Vivipari rigorosamente placentari: sono mammiferi che si nutrono del latte materno e che nella loro fase embrionale si sviluppano all’interno della placenta, che si trova a lungo nell’utero materno. I marsupiali, ad esempio, sono fuori da questa categoria.
Un cane che mostra la pancia.

I cani hanno l’ombelico?

Dopo un’ampia spiegazione su cosa sia il cordone ombelicale e gli animali che ne hanno uno, credete ancora che i cani abbiano l’ombelico? Ecco la risposta.

Se la vostra risposta alla domanda è stata sì, avete ragione. I cani hanno un ombelico perché sono mammiferi vivipari placentari. In altre parole, durante la loro crescita embrionale sono protetti dalla placenta, collegata alla madre attraverso il cordone ombelicale.

Nel caso dei canidi e di altri animali selvatici, è la madre che taglia il cordone dopo la nascita. È normale che mangi questo tessuto insieme alla placenta per recuperare i nutrienti, il che le consente di allevare più facilmente la sua cucciolata. Come gli umani, nei cani resta un moncone che si chiude e si secca nel tempo.

In alcune occasioni la madre taglia il cordone del piccolo molto vicino al ventre e provoca una ferita aperta. In questi casi, il proprietario dovrebbe consultare un veterinario per stabilire la gravità della situazione. A volte la ferita deve essere chiusa chirurgicamente per prevenire problemi futuri.

Perché allora l’ombelico è poco visibile nei cani? Il processo di guarigione dei cani è diverso da quello degli umani, poiché sia i cuccioli che la madre leccano la zona e la pelle inizia a guarire senza lasciare quasi traccia. Inoltre, dato che sono animali ricoperti di peli, è molto facile che la traccia dell’ombelico sia completamente nascosta.

Dove si trova l’ombelico dei cani?

Se siete curiosi di sapere dove si trova l’ombelico del vostro cane, dovreste sapere che a livello teorico è facile da individuare. Individuate un punto immaginario al centro dell’addome del canide, che dovrebbe essere sotto le costole e leggermente sopra i suoi genitali.

Lì potete vedere un piccolo cerchio simile a una cicatrice e, in alcuni casi, una leggera protuberanza. A seconda di quanto è peloso il vostro cane in quella zona, sarà più (o meno) facile trovare l’ombelico.

Malattie legate all’ombelico dei cani

Tra le malattie che colpiscono i cani quando si tratta dell’ombelico c’è l’ernia ombelicale. Questa di solito compare nei primi mesi di vita e si presenta come un nodulo duro. Alcuni professionisti consigliano di monitorare e adottare un approccio conservativo, poiché è possibile che scompaia da solo nei prossimi 6 mesi di vita.

Tuttavia, se l’ernia non si attenua, potrebbe essere necessario eseguire un intervento chirurgico per evitare problemi futuri, sebbene non si tratti di qualcosa di rischioso per la vita dei pelosi. Inoltre, e su raccomandazione del veterinario, alcuni proprietari aspettano che sia il momento di sterilizzare e rimuovere l’ernia in un’unica procedura articolare.

Quello a cui bisogna prestare molta attenzione è il recupero post-chirurgico, perché in questi casi è meglio evitare di fargli fare lunghe passeggiate e faticare troppo. Al cane deve essere offerta una dieta equilibrata e priva di grassi per evitare irritazioni alla ferita. Inoltre, sarà necessario far indossare al cane un collare elisabettiano se tende a leccarsi, in quanto può finire per strappare i punti.

La pulizia della ferita deve essere effettuata dal proprietario a casa seguendo il protocollo indicato dal veterinario e non devono essere somministrati farmaci o prodotti antibiotici senza autorizzazione. Con le cure necessarie, il cane si riprenderà presto e tornerà alla vita normale.

Un cane capovolto.

Come avrete visto, i cani hanno l’ombelico. A volte questo è difficile da vedere a causa della quantità di peli che lo coprono, ma in tutti i casi si tratta di un segno del fatto che un tempo il cane era collegato al grembo materno tramite il cordone ombelicale.

Potrebbe interessarti ...
Gravidanza e allattamento nei cani: cosa fare
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Gravidanza e allattamento nei cani: cosa fare

Gravidanza e allattamento nei cani sono delle fasi molto delicate, per cui vale la pena sapere cosa fare e consultare il veterinario.



  • Olaya-Contreras M, Bernal JE. Comprendiendo el cordón umbilical. Patologia Rev Latinoam. 2013;51:200-205.