I carboidrati sono dannosi per i cani?

Alcuni produttori di cibo per cani aumentano il contenuto di farina sostituendo le proteine nutrizionali di alta qualità. Ma questo fa male ai nostri amici a quattro zampe?
 

Negli ultimi anni c’è stato un boom dell’alimentazione canina ad alto contenuto proteico. Il motivo è la convinzione che i carboidrati sono dannosi per i cani sulla base di alcune conclusioni scientifiche.

Molti padroni, a causa delle campagne pubblicitarie volte alla disinformazione in cui il marketing svolge il ruolo principale, ritengono che i cani non abbiano bisogno di carboidrati.

Questa affermazione non sarebbe del tutto falsa, poiché è stato dimostrato che una dieta canina senza cereali è piuttosto efficace. Tuttavia, l’esclusione totale di questo tipo di nutrienti sarebbe consigliabile solo nei cani allergici ai cereali.

 

Un altro possibile motivo per giustificare che i carboidrati sono dannosi per i cani è la loro presunta incapacità di digerirli. Questa idea, ad eccezione dei casi di intolleranza alimentare, è fisiologicamente sbagliata.

Sebbene i cani  non possiedano l’amilasi salivare, un enzima necessario per la scomposizione dei carboidrati complessi, hanno l’amilasi pancreatica. La presenza di quest’ultima garantisce un’adeguata digeribilità degli amidi. Cerchiamo di capire insieme se i carboidrati sono dannosi per i cani.

Quand’è che i carboidrati sono dannosi per i cani?

Il problema dei cibi ricchi di carboidrati non risiede nella loro presenza, ma piuttosto nel configurarsi come sostituti delle proteine ​​di qualità. Il motivo principale è il minor costo di produzione a scapito della salute nutrizionale dell’animale e si verifica principalmente nelle diete a base di croccantini.

 

Le proteine, in particolare quelle della carne, sono una fonte diretta di tutti gli aminoacidi essenziali. Inoltre, forniscono alte percentuali di vitamine A, E, B e D, raccomandate nell’assunzione giornaliera e piccole dosi di altre vitamine essenziali come la C.

Cibo per cani secco e umido

È stato dimostrato che un’elevata assunzione di carboidrati può contribuire all’esaurimento vitaminico del corpo. In effetti, il ricercatore Theodore Van Itallie della Columbia University ha affermato che i livelli di vitamina B e C si riducono dopo un’eccessiva assunzione di cereali. Ciò potrebbe essere correlato anche ad un apporto eccessivo di fibre, che riduce l’assorbimento di vitamine e minerali.

D’altra parte, vale la pena tenere a mente che ciò riguarda anche le allergie. Mais e grano sono due dei cinque ingredienti principali che causano la sensibilità intestinale. Allo stesso tempo, è stato visto che alcune razze come il setter irlandese hanno una maggiore predisposizione alla celiachia.

 

Benefici dei carboidrati se assunti nelle dosi adeguate

Se il cane è allergico a qualche tipo di grano, affermare che i carboidrati sono dannosi per i cani e agire di conseguenza, può persino danneggiare l’animale. I carboidrati, forniti in modo equilibrato, offrono una serie di vantaggi, tra cui:

  • I cereali integrali contengono molte vitamine, in particolare del gruppo B e minerali.
  • Le fibre contenute nei cereali integrali contribuisce al mantenimento della flora intestinale, essenziale per l’eliminazione delle tossine e per l’agevolazione del processo digestivo.
  • La fibra solubile, come quella presente nell’avena, regola i livelli di glucosio e colesterolo.
  • I carboidrati, oltre al grasso, sono una delle fonti energetiche più importanti.
Border collie che corre

Pertanto, l’opzione migliore quando si nutre l’animale è quella di scegliere dei cibi che garantiscono un adeguato equilibrio nutrizionale. Il contenuto proteico deve superare quello lipidico, che possono essere contenuti nella carne, nei latticini, nelle uova, nel pesce o nella soia. Per quanto riguarda i cereali, salvo specifiche raccomandazioni da parte del veterinario, devono prevalere quelli interi rispetto a quelli raffinati.

Ammorbidire il cibo, optare per alimenti umidi o fatti in casa ed escludere determinati ingredienti sono decisioni che devono essere prese sulla base delle raccomandazioni dello specialista e della risposta fisiologica dell’animale. Tuttavia, in caso di buona salute intestinale, l’equilibrio nutrizionale di solito garantisce il benessere del cane.

  • Laverdure-Dunetz, D. (2018). Dogster. Should You Avoid Grains in Dog Food? Recuperado de https://www.dogster.com/dog-food/grains-in-dog-food-should-you-avoid-them
  • Rodier, L. (2019). Whole Dog Journal. Carbohydrates and Your Dog’s Digestive System. Recuperado de https://www.whole-dog-journal.com/health/digestion/carbohydrates-and-your-dogs-digestive-system/
  • Scott, D. (S.f). Dogs Naturally. Why Your Dog Needs More Meat (and fewer carbohydrates). Recuperado de https://www.dogsnaturallymagazine.com/why-your-dog-needs-more-meat-and-fewer-carbohydrates/