I cartoni animati che ci hanno insegnato a riconoscere gli animali

· 20 Aprile 2019
I personaggi dei cartoni animati contribuiscono moltissimo a far conoscere ai bambini alcune specie esotiche, in modo simpatico e divertente.

Gli animali sono stati presenti nelle nostre vite fin da quando eravamo bambini. I cartoni animati ci hanno già insegnato a riconoscere alcuni di loro e, quando abbiamo saputo che esistevano veramente, siamo rimasti sorpresi.

Che ne dite di ricordare insieme i cartoni animati che ci hanno insegnato a riconoscere gli animali?

I cartoni animati che ci hanno insegnato a riconoscere gli animali

Warner Bros

La fattoria della Warner è piena di animali. Questi ci hanno accompagnato durante tutta la nostra infanzia, fin dai più teneri anni. Tom e Jerry, il gatto e il topo; Bugs Bunny, il coniglio; l’anatra Duffy Duck; il pulcino Titty e molti altri.

Gli animali dei cartoni animati: il diavolo della Tasmania

Ma tra tutti vogliamo parlare di uno in particolare che non credevamo nemmeno esistesse: il diavolo della Tasmania. Questa irriverente animaletto non parlava nemmeno, ma conquistava i nostri cuori. Quando abbiamo capito che questo animale esiste veramente e vive Australia, ci è proprio piaciuto! E a voi?

Willy il coyote e Bip Bip lo struzzo corridore

Abbiamo riso così tanto con tutto quello che succedeva a Willy il coyote mentre cercava di catturare Bip Bip… Magari ad un certo punto ci siamo persino dispiaciuti, non è successo anche a voi?

Grazie a questi cartoni animati abbiamo imparato la differenza tra un lupo e un coyote, e abbiamo anche conosciuto questo animale nel suo ruolo di predatore, anche se Willy il coyote era piuttosto goffo.

Cartoni animati: Willy il coyote
O forse Bip Bip era troppo abile? Per anni, molti si sono chiesti se Bip Bip fosse un personaggio immaginario o un vero animale.

Molti di noi si sono a lungo domandati se questo animale esistesse davvero. Bene, questo uccello è reale, è conosciuto colloquialmente come corridore della strada e può raggiungere i 40 km/h. Vive in Messico, motivo per cui la maggior parte delle sue corse avvengono nel deserto messicano.

Tutto ciò che nel cartone animato faceva al coyote non è stato “inventato”, perché sembra che questo animale sia conosciuto per la sua crudeltà con la preda, che uccide con potenti beccate fino a renderlo una pappa. Sembra proprio che Willy il coyote sia stato fortunato!

Animali dei cartoni animati: Scooby Doo

Questa serie di cartoni animati è stata quella che ci ha fatto conoscere una delle più grandi specie di cani al mondo, l’Alano. Il personaggio di Scooby ha mostrato chiaramente il carattere e la personalità di questo cane. Cordiale, nobile, docile e molto intelligente.

Scooby doo

Tintin

Vi ricordate la serie tv del giovane detective che lottava contro il male? Il suo cane, Lulù, era un bellissimo terrier che impersonava molto bene il vero carattere di questi cani.

Sebbene fosse intelligente e prudente, aveva anche un temperamento molto particolare ed era spesso arrabbiato. Certo, era sempre fedele al suo padrone, dal quale non si separava mai.

Blue terrier

Animali dei cartoni animati: Garfield

Se vi chiedono chi è Garfield, potreste solo dire che si tratta di un gatto arancione, molto pigro, e che ama le lasagne. Ma c’è una specie con caratteristiche simili, anche se sono solo fisiche?

Garfield

Ebbene sì, si tratta dell’Exotic shortair, nato dall’incrocio tra American shortair e Persiano.

Sebbene ci siano molti colori ammessi per questa razza, il colore di Garfield esiste: allora Garfield è reale!

Il re leone

Chi avrebbe mai pensato che un film su un leone sarebbe diventato un tale successo? Tra le altre cose, era dovuto a uno dei suoi personaggi principali: Timon, un suricato che ci ha insegnato a riconoscere questo animale che esiste veramente nella giungla.

Un gruppo di suricati

I registi sapevano come catturare i propri spettatori, e hanno rappresentato al meglio (anche se in modo un po’ esagerato) la personalità di questo animale: coraggioso, nervoso e che non si ferma di fronte a nulla.

Abbiamo imparato a riconoscere anche il simpatico Pumba che, sebbene molti lo abbiano confuso con un cinghiale, non lo è. È un facocero che vive solo in Africa e che ama davvero crogiolarsi nel fango. L’amicizia tra Timon e Pumbaa non è stata una coincidenza, poiché entrambe le specie vivono nella stessa zona e non è difficile vederle sdraiate insieme al sole.

Vi siete ricordati di tutti questi cartoni animati che ci hanno aiutato a riconoscere gli animali? Ve ne vengono in mente altri? Lasciate un commento, così li ricorderemo anche noi!