I gatti a casa hanno bisogno di stimolazione sensoriale?

Tenendo conto che per motivi di salute e sicurezza si consiglia di non far uscire i gatti all'esterno, la stimolazione sensoriale in casa è un aspetto fondamentale per prevenire lo sviluppo di comportamenti indesiderati.
I gatti a casa hanno bisogno di stimolazione sensoriale?

Ultimo aggiornamento: 26 novembre, 2022

Per natura, i gatti sono animali curiosi, avventurosi, intelligenti e molto sensibili. Anche se tenerli dentro casa impedisce loro di perdersi, di venire investiti, di diffondere malattie o venire avvelenati, la mancanza degli stimoli presenti all’esterno può provocare la comparsa di comportamenti aggressivi, distruttivi, stress e ansia.

La soluzione però non è sicuramente quella di permettere ai nostri animali domestici di uscire in strada. Esistono invece varie strategie che si concentrano sul miglioramento del benessere fisico e mentale dei gatti domestici, noto come arricchimento ambientale. Scoprite nel seguente articolo come far sentire il vostro gatto più a suo agio dentro casa che fuori.

In cosa consiste l’arricchimento ambientale?

Per arricchimento ambientale si intendono tutte quelle azioni o oggetti che riescono a stimolare il nostro gatto sia fisicamente che mentalmente. Allo stesso modo, attraverso questi metodi influenziamo positivamente il benessere del nostro animale da compagnia. Inoltre, evitiamo la comparsa di disturbi comportamentali e malattie più gravi come l’obesità .

In base a quanto sopra, i gatti domestici possono ricevere stimolazione sensoriale per mezzo di odori, immagini, suoni e sapori, al fine di evitare la monotonia e la noia all’interno della casa.

Stimolazione olfattiva dei gatti

Gli odori sono qualcosa di molto importante per i gatti, perché per la loro natura di cacciatori sono molto sensibili ad essi. Ad esempio, una pianta nota come Nepeta cataria o erba gatta può mandare i gatti in uno stato di euforia e rilassamento solo annusandola.

In generale, la maggior parte dei gatti è sensibile a questa pianta e si mettono a leccarla, morderla o strofinarsi contro di essa per un periodo che arriva fino a 15 minuti. Si consiglia di dargliela sotto forma di erba secca o addirittura di spruzzarla sul tiragraffi o su altri giocattoli che abbiamo in casa. Altre piante che provocano effetti simili all’erba gatta sono il matatabi e la valeriana.

Sta a voi fargli provare gradualmente le diverse essenze esistenti sul mercato e vedere a quale risponde meglio. Senza dubbio, la stimolazione attraverso l’olfatto stimolerà a sua volta la curiosità dell’animale verso l’ambiente in cui si trova. Inoltre, è un modo pratico ed economico per intrattenerli, dato che potete coltivarle voi stessi a casa.

Gatto che annusa l'erba gatta.

Arricchimento visivo

Per quanto riguarda la stimolazione visiva, la strategia più pratica e necessaria per i gatti è esporli alla luce del sole. Cercate di riservargli uno spazio in casa dove possano percepire i primi raggi del mattino e del pomeriggio. Inoltre, trattandosi di animali che amano trascorrere gran parte della giornata guardando fuori dalla finestra, l’ideale è posizionare delle reti o qualche tipo di recinzione per evitare che scappino in strada.

Allo stesso modo, diversi studi hanno suggerito l’uso di video su schermi elettronici che simulano il passaggio di uccelli o pesci come metodo di intrattenimento. Tuttavia, altre ricerche ne sconsigliano l’uso, poiché non essere in grado di interagire con ciò che vedono come loro preda può risultare frustrante per i gatti. A questo proposito, è importante tenere in considerazione la personalità, il comportamento e la risposta a questo tipo di strategia, perché siete voi a conoscere e interagire di più con il gatto.

Stimolazione del gusto

Dal momento che i gatti riescono a percepire molto bene i sapori dolci e salati, si consiglia in alcune occasioni di mischiare croccantini e cibo umido. Ciò stimolerà l’appetito del nostro animale domestico e gli impedirà di stancarsi di mangiare sempre la stessa cosa.

L’ideale è fornire questo tipo di cibo solo in rare occasioni, poiché il solo consumo di questa combinazione non soddisferà il fabbisogno energetico e nutrizionale del nostro animale domestico.

Arricchimento uditivo

Che ci crediate o no, la stimolazione attraverso determinati suoni può generare un senso di tranquillità nei gatti. Questi animali hanno un udito molto sensibile e possono percepire dei suoni che noi umani non siamo in grado di sentire.

Si consiglia di riprodurre delle playlist, che possono essere trovate facilmente su Internet. Allo stesso modo, l’uso di giocattoli con sonagli suscita il loro interesse e divertimento. Evitate però di fargli indossare collari con campanelli, perché possono infastidirli.

Gatto che gioca

Ora che conoscete le principali strategie per la stimolazione sensoriale nei gatti, è vostro dovere prevenire la monotonia e la noia quotidiane nella vita del vostro animale domestico. Ci auguriamo che questi suggerimenti vi servano e che possiate arricchire la casa con alcune delle idee sopra descritte.

Potrebbe interessarti ...
Esercizi e giochi per gatti da fare assieme
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Esercizi e giochi per gatti da fare assieme

Se volete divertirvi con il vostro felino domestico, eccovi una serie di esercizi e giochi per gatti da fare assieme dentro e fuori casa in modo se...



    1. Rochlitz I. A review of the housing requirements of domestic cats (Felis silvestris catus) kept in the home. Applied Animal Behaviour Science. 2005;93(1):97-109.
    2. Newberry RC. Environmental enrichment: Increasing the biological relevance of captive environments. Applied Animal Behaviour Science. 1995;44(2):229-43.
    3. Ellis SLH, Wells DL. The influence of visual stimulation on the behaviour of cats housed in a rescue shelter. Applied Animal Behaviour Science. 2008;113(1):166-74.
    4. Bradshaw JW. The evolutionary basis for the feeding behavior of domestic dogs (Canis familiaris) and cats (Felis catus). The Journal of nutrition. 2006;136(7 Suppl):1927s-31s.

I contenuti de I miei animali sono redatti a scopo informativo. Non sostituiscono la diagnosi, la consulenza o il trattamento professionale. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.