I maschi dell’otarda si auto-medicano per corteggiare le femmine

· 26 Aprile 2019
Gli esemplari maschi dell'otarda ingeriscono una sostanza tossica che elimina i parassiti e combatte le infezioni, in modo da avere un aspetto più sano per attirare le femmine.

Popolarmente, vengono conosciute come otarda diverse specie di volatili di notevole robustezza che abbondano nella penisola iberica. Le otarde hanno attirato l’attenzione della comunità scientifica per la loro peculiare forma di corteggiamento.

È stato scoperto infatti che i maschi dell’otarda si auto-medicano con piccole dosi di una sostanza tossica per conquistare le femmine.

Questa è una delle tante curiosità sull’otarda che vi invitiamo a scoprire in questo articolo.

Curiosità sulla grande otarda

  • Le otarde sono gli uccelli volanti più pesanti

Secondo gli esperti, l’otarda è oggi il più grande uccello al mondo in grado di volare. Inoltre, rappresenta la specie più robusta che abita l’Europa.

È anche interessante notare che le otarde mostrano un dimorfismo sessuale piuttosto evidente, per cui è molto facile distinguere i maschi dalle femmine. In alcune specie, come l’otarda comune, il maschio può superare le dimensioni della femmina di tre o quattro volte.

Questi uccelli differiscono notevolmente anche per quanto riguarda il peso corporeo e la robustezza dell’aspetto. Mentre le femmine di solito non superano i sei chili, i maschi possono raggiungere i 15 chili in età adulta.

  • La Spagna è “il paradiso” delle otarde

Sebbene possano essere viste in tutta Europa, si stima che circa la metà della popolazione totale delle otarde viva in Spagna. La sua espansione è stata favorita dal progresso dell’agricoltura e dal suo facile adattamento alle abitudini umane.

Esemplare di otarda

Attualmente, le otarde in Spagna si concentrano nelle piantagioni di cereali, principalmente nel sud e nel centro della penisola iberica.

È facile vederle volare nel cielo della penisola iberica, specialmente quando ci troviamo nelle zone della pianura. Tuttavia, alcune specie sono a rischio di estinzione a causa della caccia sportiva.

  • Un uccello silenzioso

A differenza della maggior parte degli uccelli, che vengono identificati per il loro canto, l’otarda è particolarmente silenziosa. Il suo comportamento è discreto e silenzioso, anche durante la stagione dell’accoppiamento. Per questo motivo, viene spesso chiamata dai ricercatori “uccello silenzioso”.

Inoltre, le otarde sono timorose e rimangono in costante stato di allerta. In questo modo, possono facilmente identificare la presenza di predatori e fuggire rapidamente. Pertanto, è difficile avvicinarsi a un otarda in natura, perché probabilmente volerà non appena sente il minimo rumore.

  • I maschi dell’otarda si auto-medicano per corteggiare le femmine

I maschi di otarda ingeriscono piccole quantità di due specie di coleotteri che contengono una sostanza tossica chiamata cantaridina. Proprio così.

Questo è possibile perché il loro corpo ha sviluppato una certa tolleranza alla cantaridina che consente loro di consumarla moderatamente e beneficiare delle sue proprietà medicinali.

Secondo i ricercatori, i maschi hanno questo comportamento per due motivi. L’intenzione di ingerire volontariamente una sostanza potenzialmente tossica non solo è finalizzata al corteggiamento, ma soprattutto all’eliminazione dei parassiti dal corpo e a combattere le infezioni.

Otarde

In realtà, è molto probabile che entrambi gli obiettivi siano correlati. L’assenza di parassiti e malattie consente al maschio di mostrare un aspetto migliore e una salute ottimale, il che aumenta le possibilità di conquistare le femmine.

Anche le femmine di solito consumano i coleotteri, ma solo i maschi selezionano le due specie con un alto contenuto di cantaridina.

Questo peculiare modo di conquistare il partner è presente in pochissime specie del regno animale. Per questo motivo, le otarde hanno risvegliato ancora una volta la curiosità della comunità scientifica.

  • La sua coda esposta potrebbe essere correlata all’automedicazione

Le otarde presentano la coda esposta e i maschi hanno il piumaggio bianco attorno alla cloaca. Gli esperti sottolineano che questo aspetto estetico è probabilmente relazionato alla modalità di corteggiamento verso le femmine. Com’è possibile?

Quando un maschio si avvicina, la femmina fa un’ispezione dettagliata della sua cloaca prima di accettare il corteggiamento. Questo comportamento dovrebbe verificare la buona salute e l’assenza di parassiti, per scegliere un partner sano e vigoroso.

In questo modo, è possibile che la tolleranza alla cantaridina sia anche correlata agli aspetti morfologici del maschio dell’otarda.

Con la coda esposta e di colore bianco, il maschio può “vantarsi” della sua buona salute e resistenza con gli esemplari femmine: i principali motivi per essere scelto.