Il carlino: caratteristiche e cure

La corretta cura del carlino può essere ciò che traccia il confine tra salute e malattia in questa razza. Scoprite tutte le sue esigenze in questo articolo.
Il carlino: caratteristiche e cure

Ultimo aggiornamento: 06 agosto, 2021

Questi cani sorprendenti hanno i loro ammiratori e sono tra le 30 razze più popolari al mondo. Tuttavia, accogliere il carlino in casa richiede una conoscenza molto approfondita delle sue cure ed esigenze, dal momento che la sua particolare anatomia può dar luogo a diversi problemi di salute.

Se avete la fortuna di condividere la vostra vita con un cane di questo tipo, in questo articolo potete scoprire a quali dettagli prestare maggiore attenzione per il mantenimento di un buono state di salute dell’animale.

Il carlino e le sue caratteristiche

Il carlino è un cane piccolo e muscoloso con una testa grande rispetto al resto del corpo. È brachicefalico, cioè ha una conformazione cranica atipica: il muso è appiattito, gli occhi tendono ad essere sporgenti e la fronte è arrotondata. La pelle è pieghettata e i peli sono corti e robusti.

Il suo temperamento è equilibrato e allegro, perché nonostante l’aspetto grassoccio, si tratta di cani con molta energia. Essendo giocosi e affettuosi, di solito vanno d’accordo con i bambini.

Esigenze e cure

La maggior parte dei problemi che dovrete prevenire con la cura del carlino derivano dalla sua brachicefalia e dalla qualità del pelo. Per il resto, curando l’alimentazione e superando le relative visite veterinarie potrete regalargli una vita sana e felice.

Un cane con brachicefalia.

Il carlino e l’attività fisica

Essendo cani energici che amano le passeggiate e i giochi, l’esercizio non dovrebbe mai mancare nella vita di un carlino. Tuttavia, è meglio alternare una piacevole passeggiata con brevi periodi di esercizio intenso – come correre dietro la palla – perché con un naso così piatto, a un certo punto potrebbe avere difficoltà a respirare.

Sono anche cani inclini a soffrire molto il caldo, quindi se notate il minimo sintomo di carenza respiratoria, dovreste interrompere l’esercizio e raffreddare l’animale. Ci sono anche opzioni molto stimolanti che non richiedono tanto lavoro fisico, come i giochi di intelligenza.

I carlini hanno difficoltà a dissipare il calore in eccesso dal loro corpo, poiché non sono efficaci come gli altri cani.

Alimentazione del carlino

Come in qualsiasi altro cane, la dieta del carlino dovrebbe consistere in un mangime secco di qualità, acqua sempre disponibile e qualche integratore di frutta e verdura. Un mangime secco è migliore di uno umido, poiché i carlini sono in qualche modo inclini all’accumulo di tartaro tra i denti: il secco è più abrasivo e previene la carie.

La quantità di cibo che date da mangiare al vostro carlino è qualcosa che dovreste misurare rigorosamente. Sono animali molto golosi e, quindi, inclini ad ingrassare, cosa che potrebbe aggravare o causare problemi respiratori o cardiovascolari.

Problemi di salute del carlino

La particolare anatomia del carlino lo rende soggetto ad alcuni particolari problemi di salute. Se vivete con questa razza, dovreste essere consapevole della comparsa dei sintomi di uno dei seguenti disturbi:

  • Sindrome brachicefalica: con una faccia appiattita, a volte il palato molle ostruisce l’ingresso dell’aria, o le vie aeree sono più piccole del solito. Le narici sono anche così strette che non consentono all’aria di passare correttamente. In questi casi, di solito è necessario un intervento chirurgico.
  • Altri problemi respiratori: a causa delle caratteristiche del loro sistema respiratorio, i carlini sono più soggetti a malattie in questo sistema, come la tracheobronchite infettiva canina.
  • Malattie degli occhi: gli occhi dei carlini sono spesso prominenti. Questo può portare a problemi come entropion, ulcere corneali o prolasso della membrana nittitante.
  • Problemi articolari: la displasia dell’anca o la lussazione del ginocchio sono casi facili da vedere in clinica quando si tratta di carlini. Potete consultare il veterinario di fiducia per capire se è una buona idea integrare il tuo carlino con condroprotettore fin dalla tenera età.
  • Malattie della pelle: la cura del carlino deve includere un trattamento adeguato delle pieghe della pelle, altrimenti potrebbero comparire infezioni opportunistiche. Sono anche cani più inclini a tigna, rogna o infestazioni da parassiti esterni.
  • Distocia: le femmine hanno un canale del parto più stretto rispetto alle altre razze, il che, sommato alla dimensione della testa allargata dei carlini, di solito significa che è necessario un taglio cesareo in modo che non muoiano.

Cura del pelo

Il pelo del carlino è facile da mantenere, poiché è corto e dritto. Con una spazzolatura regolare e una dieta sana, sarete in grado di osservare la preziosa lucentezza che questi cani possono indossare.

Tuttavia, assicuratevi di pulire accuratamente tutte le pieghe della pelle, poiché è qui che l’epidermide non si ventila adeguatamente. È anche importante ispezionare regolarmente il corpo alla ricerca di parassiti esterni.

Il carlino ed il bagno

La frequenza dei bagni dipenderà dal periodo dell’anno e dall’attività del cane. Tranne nei casi in cui diventa molto sporco o caldo, il numero medio di bagni sarà una volta al mese. È essenziale asciugarlo bene, soprattutto sotto le pieghe della pelle, poiché è lì che l’umidità residua può causare la comparsa di funghi e altri problemi della pelle.

Sai come prenderti cura del carlino?

Note finali su questa razza

Il carlino, come qualsiasi altra razza, allieta la vita del suo compagno umano. Tuttavia, negli ultimi tempi è stato evidenziato il problema di compromettere la salute dell’animale per ottenere una certa estetica. Nel caso dei carlini, inoltre, si aggiunge il problema della distocia, quindi il solo fatto di farli incrociare è già di per sé un problema.

Pertanto, se prendete in considerazione l’adozione di un carlino solo per il suo bell’aspetto, valutate anche il numero di disturbi ad esso associati. Questo non significa, ovviamente, che un carlino non sarà in grado di vivere una vita piena e felice con voi: con le cure adeguate, sarà sano come qualsiasi altro canide.

Potrebbe interessarti ...
Perché il Carlino è perfetto per i proprietari alle prime armi?
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
Perché il Carlino è perfetto per i proprietari alle prime armi?

Se siete pronti a intraprendere questa nuova avventura con un Carlino, ci congratuliamo con voi!