Il levriero ungherese o Magyar agár

Il levriero ungherese o Magyar agár

Ultimo aggiornamento: 27 aprile, 2018

Può sembrare solo un altro levriero. Ma, sebbene sia imparentato con il Greyhound e il levriero spagnolo, il Magyar Agar, è una razza a sé stante con una storia davvero interessante. Vediamo allora di conoscere più da vicino caratteristiche e curiosità sul levriero ungherese.

Storia del levriero ungherese

I cani levrieri comparvero per la prima volta nell’antico Egitto e, da allora, queste razze si sono praticamente mantenute uguali. In particolare, è noto che il levriero ungherese arrivò nell’Europa orientale intorno al XX secolo, già con le caratteristiche fisiche e il comportamento che conosciamo oggi.

I Magiari, che erano davvero dei grandi cacciatori, lo portarono con loro e lo introdussero sul territorio quando conquistarono la Pannonia (un’antica regione compresa tra i fiumi Danubio e Sava). Si dice che, quando lasciarono il centro dell’Asia, portarono con sé questo pregiatissimo animale.

I secoli passarono e il levriero ungherese divenne tipico di questa zona dell’Europa centro-orientale, senza mostrare grandi cambiamenti. Continuò ad essere usato come cane da caccia, in particolare era adattissimo ad inseguire conigli e volpi. Nell’epoca moderna, tali esemplari, famosi per la loro grande velocità, divennero i protagonisti delle corse nei cinodromi di tutto il mondo.

Nel XIX secolo venne incrociato con il levriero inglese e così riuscì a guadagnare ulteriore velocità, sebbene il suo aspetto si sia mantenuto uguale. Oggi è una razza di cane molto comune in Romania e Ungheria, ma assai meno popolare al di fuori di questi paesi. È ancora un efficace cane da caccia e con ben pochi rivali, rispetto alla corsa.

Caratteristiche del levriero dell’Ungheria

Come indica il nome, questo cane è stato inserito dalla FCI (Federazione Cinofila Internazionale) nel gruppo 10: è registrato come un whippet a pelo corto e il suo fisico deve sempre essere leggero, veloce e agile.

Di tutte le razze con cui è correlato, è una delle più grandi: alcuni esemplari raggiungono fino ai 70 centimetri di altezza (al garrese) e pesano tra i 20 e i 30 chilogrammi. È un cane alto e forte, ma magro. Qualsiasi altra razza con un’altezza simile avrebbe un peso doppio o triplo.

Il levriero ungherese presenta il fisico caratteristico dei levrieri:

  • testa allungata e triangolare;
  • occhi piccoli e scuri;
  • collo lungo e muscoloso;
  • zampe lunghe e sottili, molto elastiche;
  • corpo sottile, petto molto profondo che contrasta con una vita stretta.
due esemplari di levriero ungherese in un cinodromo

Ha 2 caratteristiche che lo differenziano da altre razze simili. Le sue orecchie cadono in avanti quando è in allerta e, in inverno, presenta una pelliccia di tipo diverso. Nonostante sia un cane a pelo corto, nei mesi freddi questo cresce per proteggere l’animale dalle basse temperature.

Come si comporta il levriero ungherese?

Questo bellissimo cane condivide il carattere delle altre razze a lui legate. Come tutti i levrieri, è affettuoso, coraggioso e laborioso. È attaccato alla sua famiglia, ma può diffidare degli estranei. Nonostante ciò, non è consigliato come cane da guardia. È intelligente e di gusti semplici, ma non è eccessivo nel mostrare affetto o gratitudine.

Al contrario, possiede un temperamento energico ma calmo. Ha bisogno di fare molto esercizio fisico e, anche se ama correre in campagna, facilmente si abituerà a vivere in città. Sempre che gli garantiate almeno tre passeggiate lunghe al giorno. Tenete presente che, all’interno della casa, è assolutamente facile da gestire, tranquillo e obbediente.

Quando caccia o compete, mostra tutta la sua velocità e determinazione. Stiamo parlando di una razza intelligente e facile da addestrare che ama lavorare nel suo habitat naturale. Insegue le prede più con la vista piuttosto che con l’olfatto e, per questo motivo, è meglio evitare giochi in cui si lanciano oggetti, come bastoni o palle, perché potrebbero rivelarsi troppo stressanti.

Prendersi cura del levriero ungherese

Questo animale è sano e non presenta malattie ereditarie. Per via della sua stazza, comunque, è possibile che possa soffrire delle patologie tipiche dei cani di grandi dimensioni. Come, ad esempio, la torsione dello stomaco e la displasia del gomito o dell’anca. Questi sono i problemi di salute più comuni.

Nonostante ciò, per occuparvi della sua salute, basterà realizzare delle normali visite periodiche dal veterinario e tenere sempre aggiornato il libretto delle vaccinazioni. Il fatto che non soffra di malattie ereditarie non lo rende immune a molti altri problemi di salute e, questi, devono essere prevenuti e controllati.

un levriero ungherese salta sulla neve

Se siete soliti portare il vostro levriero ungherese a spasso per i campi, ricordatevi di controllare sempre pelliccia e zampe, per la presenza di eventuali residui, schegge o altro. Prestate molta attenzione anche a zecche e pulci.

Il levriero ungherese sembra essere semplicemente un’altra razza di Greyhound ma, come avete visto, possiede molte qualità molto importanti che lo differenziano dal resto dei levrieri. E’ davvero un cane bellissimo e interessante, con una lunga storia e caratteristiche davvero uniche.

Potrebbe interessarti ...
Scopriamo le migliori razze di Levriero
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Scopriamo le migliori razze di Levriero

Conosciuto anche come Galgo o Greyhound, questo bellissimo cane supera tutti in velocità. Se ne volete adottare uno, ecco le più belle razze di Lev...