Il mal d’auto negli animali domestici

· 5 giugno 2015

A chi non piace viaggiare o fare una piccola “fuga” nel fine settimana, per concedersi un po’ di svago? Ma vogliamo anche godere di questi momenti con la nostra famiglia e, naturalmente, con i nostri amici a quattro zampe. Però non tutti gli animali ben sopportano i viaggi, alcuni diventano irrequieti, soffrono di nausea, vomitano e se la passano veramente male.

È per questo che vogliamo darvi alcuni consigli per evitare il mal d’auto ai vostri piccoli amici, senza per forza ricorrere ad un prodotto specifico.

 

Perché al vostro animale viene la nausea?

Alzi la mano chi da piccolo non soffriva di nausea non appena saliva in macchina per andare in vacanza. Anche agli animali capita lo stesso. La causa è la perdita del senso dell’equilibrio, che viene accompagnata dalla  nausea e da voglia di vomitare. Il movimento dell’auto provoca l’alterarsi della percezione sensoriale, che è strettamente collegata all’orecchio.

Questa alterazione viene denominata chinetosi, il malessere portato dal movimento dell’auto che provoca sintomi come il vomito e la nausea.

 

Abituarli già da cuccioli

mal d'auto-animali-2

Ci sono molti animali che amano viaggiare in auto, ma tanti altri a cui non piace e questo li rende nervosi, irrequieti e cominciano a piangere. Anche se questo tipo di malessere è piuttosto comune, può essere dovuto ad una mancanza di abitudine; è per questo che sarebbe bene abituarli già da cuccioli.

Se decidete di adottare un cucciolo, non abbiate timore a farlo da subito salire in auto, al principio si sentirà nauseato, ma presto ci farà l’abitudine e da grande potrebbe addirittura amare il viaggio.

Abituatelo in modo graduale: sarà meglio cominciare con viaggi brevi e frequenti, fino a quando non si adatterà a fare anche i viaggi più lunghi.

L’ideale è fare un viaggio che abbia come meta un posto nella natura, dove al termine della corsa il vostro cane possa giocare e correre; in questo modo non assocerà il viaggio in auto con un’esperienza negativa (come l’uscita per andare dal veterinario o in altri posti che non gradisce). Quando tornate a casa, premiatelo e fategli sapere che si è comportato molto bene.

Non intraprendete mai un viaggio lungo se non siete certi che il vostro cane lo possa sopportare, altrimenti sarà una brutta esperienza per voi e per lui. È preferibile fare prima un po’ di allenamento.

 

Si parte, alcuni consigli

mal d'auto-animali-3

Prima di partire

È fondamentale preparare l’auto prima di mettersi in viaggio. Assicuratevi che l’ambiente della macchina sia fresco ed areato: evitando che sia caldo avrete meno probabilità che il vostro animale soffra di mal d’auto. È anche importante che il vostro amico si senta a suo agio e non abbia paura, per questo il suo giocattolino preferito o la sua copertina potranno essergli d’aiuto.

Sarebbe meglio, prima di partire, che  l’animale non abbia mangiato niente o almeno che non abbia ingerito niente da quattro ore. Meglio che viaggi a stomaco vuoto e avendo bevuto poca acqua.

Una buona idea è anche portarlo a fare una passeggiata prima di salire in macchina, in modo che faccia i suoi bisogni e si senta più disteso.

Si può anche chiedere al veterinario la prescrizione di qualche rimedio per diminuire il senso di nausea e soprattutto per far si che non vomiti.

 

Durante il viaggio

Fate in modo che l’auto resti areata e che non faccia troppo caldo, di tanto in tanto aprite il finestrino o mettete un po’ di aria condizionata.

Evitate odori intensi come il deodorante per auto, la sigaretta o qualsiasi altro profumo.

Cercate di guidare nella maniera più tranquilla possibile, evitando brusche accelerazioni o frenate. La guida brusca aumenta la nausea nell’animale.

Di tanto in tanto fate una piccola sosta, per fargli sgranchire le zampe e per permettergli di bere un po’ d’acqua. Non scordate di dirgli che si sta comportando bene e di dargli una buona dose di coccole e carezze.

Se il mal d’auto persiste, provate a cambiarlo di posto.  È più facile che gli venga la nausea se l’avete sistemato nel portabagagli. Spostatelo sul sedile posteriore, ma ricordatevi di predisporre tutti i mezzi di sicurezza richiesti.

Durante il tragitto, ogni tanto parlate al vostro cane, questo lo farlo sentire più al sicuro. È molto importante che gli trasmettiate serenità e tranquillità: lui si fida di voi.