Il miele fa bene ai gatti?

Il miele è un ingrediente dolce che può essere molto attraente per i gatti, ma è davvero buono la loro salute? Scopriamolo insieme.
Il miele fa bene ai gatti?

Ultimo aggiornamento: 27 ottobre, 2021

Trovare l’equilibrio tra una dieta sana e piacevole per il vostro animale domestico felino non è un compito facile. Tenete presente che non tutti gli alimenti o gli ingredienti che gli esseri umani ingeriscono funzionano allo stesso modo negli animali, anche se alcuni sono dolci e appetibili al palato. Pertanto, sorge la seguente domanda: il miele fa bene ai gatti?

È importante sapere se un prodotto contribuisce (o meno) al benessere del vostro animale domestico. In quell’ordine di idee, di seguito scoprirete i componenti del miele e gli effetti che potrebbe generare nel corpo dei gatti. In questo modo saprete se conviene offrirlo al vostro animale domestico.

Il miele è sicuro per i gatti?

Il miele è l’unico prodotto commestibile umano prodotto da un insetto (Apis mellifera). Contiene grandi proprietà medicinali, è ampiamente utilizzato in diverse ricette culinarie e serve come dolcificante per bevande calde e fredde. È necessario rivedere l’impatto che questo alimento, prodotto dalle api, ha sul corpo dei gatti.

Va notato che il miele contiene vitamine del gruppo B, come tiamina, niacina, riboflavina, acido pantotenico, piridossina e biotina. Secondo quanto pubblicato nella ricerca, e a differenza di altri frutti e verdure, questo liquido viscoso non perde mai il suo contenuto di vitamine se non viene riscaldato.

Tuttavia, le molteplici proprietà di questo prodotto non indicano che dovrebbe essere un elemento principale nella dieta dei gatti. Sebbene i felini possano trarre vantaggio dal miele, è necessario tenere conto di alcune raccomandazioni in merito al suo consumo. Se utilizzato nel modo corretto, il miele ha le seguenti proprietà:

  • Fornisce energia: il miele grezzo è uno degli alimenti con il più alto contenuto energetico esistente (304 chilocalorie per 100 grammi).
  • È emolliente: protegge la mucosa gastrointestinale e potrebbe aiutare a superare le complicazioni di salute sviluppate in quella zona. A volte è raccomandato per alleviare i sintomi di malattie come la gastrite felina.
  • Agisce come battericida: l’ingestione di miele potrebbe aiutare il gatto a combattere le infezioni in modo naturale.
  • Promuove la guarigione: si ritiene che il miele promuova anche la guarigione e la rimarginazione delle ferite se applicato localmente. Tuttavia, sono necessarie ancora molte ricerche per affermarlo nel 100% dei casi.
Un esempio di miele per gatti.

La dose corretta

Se volete dare del miele al vostro animale domestico, aspettate che il felino abbia raggiunto la sua quinta settimana di vita. Da quell’età potete far ingerire al gattino un po’ di miele mescolato al latte. In ogni caso, dopo aver raggiunto i tre mesi si consiglia di offrire questo alimento solo come ricompensa o quando una malattia lo richiede.

Allo stesso modo, ricordate che se avete intenzione di includere qualcosa nella dieta del vostro animale domestico, è l’ideale che abbiate sempre l’opinione e la supervisione di un veterinario o di un professionista in materia. Inoltre, non dimenticate che l’assunzione di miele (o la sua controindicazione) dipenderà dal sistema immunitario, dall’apparato digerente, dall’età, dalla razza e dallo stato di salute generale del gatto.

Quale tipo è consigliato per i gatti?

L’opzione migliore per i gatti è il miele biologico. Più questo cibo è naturale, meglio è. Pertanto, è fondamentale acquistare il miele in un luogo dove si vendono prodotti di qualità e rispettosi dell’ambiente. Se avete intenzione di usarlo localmente, è meglio prendere del miele medico, poiché è sterilizzato per rimuovere eventuali agenti contaminanti.

Tenete presente che il miele non sostituirà mai un unguento antibiotico o antimicotico. Somministratelo solo come coadiuvante e se consigliato da un veterinario.

Il miele nel cibo dei gatti

Oltre a quanto sopra, va notato che i gatti sono animali carnivori che non elaborano bene gli zuccheri. Per questo motivo, includere il miele come ingrediente principale nella dieta è una cattiva idea. Tuttavia, è possibile offrire un po’ di questo dolce ingrediente al proprio animale domestico, ma solo in piccole dosi e in modo complementare.

È importante chiarire che, nonostante le sue proprietà, il miele non è un alimento che apporta grandi benefici all’organismo dei gatti. Pertanto, è fondamentale non offrirlo frequentemente a questi animali. Altrimenti, potrebbe causare vomito, diarrea e persino aumento di peso.

Inoltre, dovreste evitare di dare il miele al gatto se notate che ha una reazione allergica o negativa dopo il suo consumo. Ricordatevi di andare immediatamente da un veterinario al minimo sintomo derivato dalla sua assunzione. Allo stesso modo, se il vostro animale domestico soffre di problemi come diabete o obesità, è meglio tenere il miele fuori dalla sua portata.

Il miele è molto ricco di zuccheri. Pertanto, è necessario consultare un professionista prima di somministrarlo a gatti obesi o diabetici.

Il miele per curare le ferite topiche nei gatti

Il miele non funziona solo come cibo, ma può anche essere usato localmente per curare le ferite nei gatti. In questo senso, e come accennato in precedenza, è necessario utilizzare il miele medico (qualsiasi altro tipo non funzionerebbe). Questo prodotto deve essere stato sottoposto a un processo di sterilizzazione per rimuovere qualsiasi contaminazione.

Tuttavia, tenete presente che le proprietà medicinali di questo composto sono limitate. Usatelo solo se un veterinario lo consiglia dopo un’analisi approfondita della salute del vostro felino.

Il miele fa bene ai gatti?

In conclusione, il miele non è l’opzione più salutare per i gatti quando si tratta di dieta. Sebbene i gatti possano ingerirlo a piccole dosi a volte, è meglio farlo sporadicamente. Va tenuto presente che tutto ciò che è incluso nella dieta e nello stile di vita dei gatti deve contribuire al loro benessere.

Potrebbe interessarti ...
Diabete nei gatti: cause, sintomi e trattamento
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Diabete nei gatti: cause, sintomi e trattamento

Il diabete nei gatti è una malattia sempre più diffusa, che può causare conseguenze anche gravi per la salute dell'animale.