Il ruolo di alcuni animali nella storia

06 maggio, 2018
 

Oltre ai ruoli che svolgono nei rispettivi ecosistemi, gli animali giocano un ruolo importante anche nella società. Vengono usati per fare da guide, per salvare le persone e per gli esperimenti scientifici. Nella storia invece sono stati dei veri protagonisti.

Le diverse specie sono elaboratrici di residui, pronubi e controllori biologici. Inoltre, costituiscono la principale fonte di sostentamento dell’uomo, ragione per la quale si potenzia la riproduzione selettiva (la stessa utilizzata nell’industria tessile e delle calzature). Ma cosa dire degli animali che hanno lasciato un’impronta nella storia dell’umanità?

Tutti ricordano Yuri Gagarin, il primo uomo a viaggiare nello spazio, ma chi ricorda Laika, il primo animale spaziale? O le imprese delle colombe durante la Seconda Guerra Mondiale?

Gli animali nella storia

Il sacrificio e il coraggio sono due caratteristiche che esaltano l’essere umano, ma che hanno distinto anche alcuni animali. Ecco una lista di quelli che lo hanno fatto per le loro imprese eroiche o per il loro contributo.

Laika

Era solo una cagnolina randagia che vagava per le strade di Mosca. Nonostante ciò, è stata scelta per salire su una capsula spaziale; La Sputnik 2 inviata dall’Unione Sovietica in orbita il 3 novembre 1957.

Cosa l’ha resa famosa? E’ stata il primo essere vivente ad andare nello spazio, sfortunatamente senza tornare. I dispositivi impiantati per registrare la respirazione, i  battiti cardiaci e la pressione sanguigna, hanno confermato il collasso di Laika per una possibile ipertermia. La sua cabina non si è mai staccata dal razzo, e quando è entrata nello spazio si è surriscaldata.

 

Laika è passata alla storia come le cagnoline meticce Belka (scoiattolo) e Strelka (freccia) nel 1960. Sono state nello spazio sulla Sputnik 5 e sono riuscite a sopravvivere. Hanno viaggiato insieme a dei roditori, a delle piante e ad un campione di pelle umana. Hanno orbitato per una giornata e sono tornate sane e salve.

Laika, Belka e Strelka hanno permesso di controllare se le navicelle inviate nello spazio fossero adatte o meno ad essere usate. Laika non è sopravvissuta per un’anomalia nel sistema, però la capsula si è mantenuta per sei mesi fino alla sua autodistruzione. Belka ha vomitato, però non ha avuto altri disturbi.

Dolly

La pecora Dolly è stata il primo mammifero clonato a partire da una cellula adulta. E’ nata il 5 luglio 1996 dopo molteplici tentativi degli scienziati di unire degli ovuli combinati con dei nuclei di cellule mammarie. L’arrivo di Dolly in Scozia ha significato un grande progresso. Ha fatto conoscere a tutto il mondo la clonazione animale.

pecora Dolly

Da molto tempo si era cercato di creare degli esemplari tramite la clonazione, però di cellule embrionali. Dolly ha dimostrato che il DNA delle cellule adulte può dare origine ad un intero organismo. Questa pecora di razza Finn Dorset è stata l’unica nata dopo 277 tentativi, ed è stata tenuta nascosta per mesi.

 

Dolly è stata seguita da scienziati, si è accoppiata e ha partorito dei cuccioli perfettamente normali. Tuttavia, è stata sacrificata all’età di sei anni e mezzo per adenomatosi polmonare ovina. Il suo invecchiamento precoce probabilmente è stato dovuto al fatto di provenire dal nucleo di una pecora di sei anni.

Cher Ami

Le colombe sono un simbolo di pace e di purezza, specialmente quelle di colore bianco. Nonostante ciò, Cher Ami è ricordata per qualcosa di più del suo colore, ovvero per il suo ruolo di messaggera. Durante la Seconda Guerra Mondiale ha avvertito l’esercito americano del pericolo che correva parte del battaglione. 

colomba con lettera

La colomba ferita durante la battaglia di Verdun, ha consegnato un totale di 12 lettere. L’ultima di queste, presa dalla sua zampa già compromessa, informava della posizione dei nemici rispetto agli americani. Il messaggio ha permesso un’azione di difesa, salvando la vita di 194 uomini.

Cita

Lo scimpanzé immortalato per la sua partecipazione nei film di Tarzan, è stato anche il più longevo del mondo. E’ stato inserito nel libro del Guinness dei primati quando aveva 79 anni. E’ morto ad 80 a causa di una insufficienza renale; questo animale è stato un’icona del cinema negli anni 30′ e 40′.

 
scimpanzé Cita

Cita in realtà non era una femmina, era un maschio di nome Jitts. L’industria del cinema lo ha reso il miglior amico di Tarzan. E’ morto nel rifugio per animali Suncoast Primate Sanctuary di Palm Harbor, in Florida.

Questi sono solo alcuni degli animali più famosi, ma la lista è lunga. Vale la pena citare il cane Cairo, che ha facilitato la cattura di Bin Laden, il cavallo Jim, che ha aiutato a scoprire il vaccino contro la difterite, o Keiko, l’orca del film Free Willy.