Il saluto di Walnut

29 gennaio, 2017

Quando Mark Woods scoprì che il suo cane, Walnut, di 18 anni, doveva essere sacrificato perché soffriva di una terribile malattia, decise di portarlo a fare la sua ultima passeggiata circondato da tanta gente e altri animali.

La storia di Walnut

Walnut era un cane di razza Whippet che viveva con la sua famiglia sulla costa della Cornovaglia, in Inghilterra. Amava uscire a passeggiare per la fredda spiaggia, quasi sempre di mattina, quando tutto era tranquillo. Il padrone, Mark, approfittava di questi momenti per parlare con il suo peloso e godersi la sua gradita compagnia.

Con il passare degli anni, Walnut non poté più camminare tanto sulla spiaggia. Le sue zampe non gli rispondevano e preferiva rimanere a casa a dormire tutto il giorno. Il cane aveva già compiuto 18 anni. Quando lo portarono dal veterinario, questi consigliò alla famiglia di sopprimerlo affinché potesse lasciare questo mondo in modo dolce e senza dolore.

L’ultima passeggiata di Walnut

Fonte: schnauzi.com
Fonte: schnauzi.com

Per convocare tutti coloro che volessero accompagnare il suo cane nell’ultima passeggiata della sua vita, Mark Woods pubblicò il seguente messaggio su Facebook: “Con grande tristezza, sabato prossimo dovrò far addormentare Walnut. La nostra ultima passeggiata per Poth Beach sarà alle 9.30. Vorrei che tutti gli amanti degli animali domestici, proprietari di cani e amici, ci accompagnino in questa passeggiata sulla spiaggia. Lui ha avuto una vita meravigliosa ed è arrivato all’età avanzata di 18 anni… È pronto per il suo ultimo sogno. Vi aspettiamo tutti”.

Il padrone volle che gli ultimi momenti del suo fedele amico fossero una celebrazione. Per questo motivo fu circondato da amici e altri animali domestici, non da tristezza. Molte persone risposero all’invito e accompagnarono Walnut nella sua ultima passeggiata. È stato senza dubbio un momento più che emozionante.

Mark passeggiò col suo cane per tutta la spiaggia. Nel frattempo, i presenti si avvicinavano con i loro animali per accarezzare l’anziano cane e augurargli una serena dipartita. E questo non fu tutto. L’idea fu accolta in altri luoghi del mondo: persone dall’Australia, dagli Stati Uniti e da varie località del Regno Unito pubblicarono foto con i loro cani e l’hashtag #WalkWithWalnut. La notizia giunse anche al notiziario locale, This Morning, e poi la BBC realizzò un reportage su Mark durante la passeggiata.

L’addio a Walnut

Il giorno dopo la passeggiata, Mark pubblicò su Facebook la notizia che il cagnolino riposava ormai in pace: “Walnut è morto alle 11:56 accanto a mia moglie, ai miei due figli e ad altri miei tre Whippet: Monty, Nelson e Charly. Tutti siamo stati con lui fino all’ultimo momento. È stata una cosa veloce ed è avvenuta tra le mie braccia. Vi scrivo per ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto, ma soprattutto coloro che hanno accompagnato Walnut nella passeggiata. Anche coloro che hanno fatto la loro passeggiata con i loro animali in tutto il mondo. Sono molto grato a tutti, ho ricevuto messaggi da tutte le parti, spero di rispondere a tutti. Grazie di cuore”.

Fonte: muy.clarin.com
Fonte: muy.clarin.com

Le ultime ore di Walnut sono state di amore e amicizia. Sono state nel luogo che tanto amava accanto al suo padrone e amico, ma anche con molte altre persone e animali attorno a sé. Gli addii non sono mai piacevoli e senza dubbio la morte dei nostri animali ci segna l’anima. Ma almeno questa famiglia ha il conforto di sapere che Walnut è stato molto amato nei suoi 18 anni di vita e che alla fine ha ricevuto l’affetto di molte persone e cani che neppure conosceva.

Nei suoi ultimi minuti, Walnut ha rivolto la sua attenzione solo a quell’uomo che lo ha accompagnato per quasi due decenni e che è stato il suo migliore amico. Senza dubbio, una commovente storia di fedeltà e di amore completamente disinteressato.

Immagini: Muy.clarin.com e Schnauzi.com