Il Terrier nero russo: un eccellente cane da guardia

17 dicembre, 2020
Questo cane nato per la guardia è un compagno affettuoso anche in famiglia. Ma va addestrato con attenzione.

Il Terrier nero russo è stato sviluppato dal governo sovietico negli anni ‘30 con l’obiettivo di proteggere gli accampamenti militari in tempo di guerra, così come per pattugliare le prigioni.

Questa razza nasce quindi in Russia in un insediamento governativo segreto conosciuto come Red Star Kennel, negli anni precedenti alla Seconda Guerra Mondiale. Scopriamo in questo articolo il Terrier nero russo.

Storia del Terrier nero russo

Il governo sovietico aveva bisogno di un cane coraggioso, intelligente e robusto in grado di controllare i vasti confini del paese, proteggere i soldati ed evitare che i prigionieri di guerra fuggissero dai gulag siberiani voluti da Stalin.

Gli allevatori combinarono quindi 17 razze (tra cui Rottweilers, Terranova e Airedale Terrier) per arrivare al Terrier nero russo o BRT. Il risultato fu un cane con tutti i requisiti richiesti: forza, coraggio e lealtà.

Terminata la Seconda Guerra Mondiale, il Terrier nero russo è entrato nel mondo civile come cane da guardia. La razza fu ufficialmente riconosciuta dal Ministero dell’Agricoltura sovietico nel 1981 e nel 2004 dall’American Kennel Club.

Rivendicazioni nell’attualità

Anche se si tratta di una razza dal passato pericoloso, oggi è totalmente dedicata alla famiglia e alla protezione dei bambini. Si tratta di un cane di indole tranquilla. Quando non è in “servizio”, è giocherellone e affettuoso.

Inoltre, questo cane è anche vigile e coraggioso, sempre attento a eventuali pericoli. Data la sua innata diffidenza verso gli estranei, diventa fondamentale la sua socializzazione.

Il Terrier nero russo deve imparare fin da piccolo che la maggior parte delle persone e degli altri cani non rappresentano una minaccia, altrimenti potrebbe essere difficile da gestire.

Due Terrier nero russo corrono.

Si tratta poi di un cane intelligente e dal grande bisogno di attività fisica e mentale per sentirsi appagato. Se non si mantiene occupato, può sviluppare abitudini negative.

Caratteristiche del Terrier nero russo

Il Terrier nero russo ha un manto nero a doppio strato e molto robusto. Lo strato esterno è mosso e varia in lunghezza tra i 5 e i 15 centimetri, mentre quello interno è morbido e folto.

Questa razza ha un eccesso di pelo in testa e sul muso, baffi e barba folti e peli che, se non tagliati, ricadono sugli occhi. Il suo manto tende ad assottigliarsi sinuosamente evidenziando la sua silhouette.

Attenzioni

Il Terrier nero russo viene a tutti gli effetti considerato parte della famiglia e ha bisogno di vivere circondato dal suo affetto. La vostra “mano” verso la razza deve essere ferma e decisa, in modo da non dargli la convinzione di essere il padrone di casa. Questo cane perde inoltre poco pelo e non è quindi difficile da gestire nelle mura domestiche.

All’aria aperta, ha bisogno di spazio per fare esercizio ed allenarsi quotidianamente, senza preoccuparsi di altri cani o della presenza di persone sconosciute. È importante che il cortile sia sicuro e che il vostro Terrier non rimanga solo per troppo tempo, perché potrebbe scappare e rappresentare quindi un pericolo per sé stesso e per gli altri.

Questo cane ha bisogno, per stare bene, di almeno un’ora di esercizio quotidiano. Lo sport canino e l’allenamento di agilità sono pratiche imprescindibili per questa razza; così la si aiuta a sentirsi importante e coraggiosa per la propria famiglia.

Terrier nero russo che corre.

Il Terrier nero russo è in grado di resistere e mantenere l’attenzione a lungo, e può quindi sopportare intense sessioni di allenamento. Se ben allenato è un ottimo compagno di passeggiata, dato che può sopportare senza difficoltà camminate anche lunghe mezza giornata o un giorno intero.

Alimentazione del Terrier nero russo

In generale, questa razza richiede ogni giorno dalle 3 alle 5 ciotole di cibo secco di ottima qualità. La razione può comunque variare a seconda della quantità di attività fisica svolta o dell’età del vostro esemplare. Parlate con il veterinario per scoprire la dieta ottimale e la quantità di cibo di cui il vostro Terrier nero russo ha bisogno.

Tempo in solitudine

Il Terrier nero russo non passa volentieri del tempo in solitudine. Ha infatti bisogno di lavorare, piuttosto che non fare niente.

Se state riflettendo sull’acquisto di questo cane, assicuratevi prima che ci sia sempre un membro della famiglia disposto a passare del tempo con lui. Restando da solo può sviluppare comportamenti distruttivi e pericolosi, come abbaiare eccessivamente, mordere o masticare ciò che trova sul suo passaggio.

Comuni problema di salute

Il Terrier nero russo presenta alcuni problema di salute specifici per la razza:

  • Displasia all’anca o al gomito.
  • Sindrome da atrofia di retina improvvisa.
  • Nanismo.
  • Calcoli delle vie urinarie.

Potete ridurre i suoi eventuali problemi di salute avvalendovi dei servizi di un addestratore, che possa dedicarsi alla prevenzione nei confronti di malattie e disturbi comuni.

  • http://www.pethealthnetwork.com/dog-health/dog-breeds/black-russian-terrier
  • http://www.vetstreet.com/dogs/black-russian-terrier#0_k7o7b1dg