Indigestione nel cane: cosa fare e come evitarla?

L'indigestione nei cani è un problema comune che, a volte, può essere associato a delle malattie.
Indigestione nel cane: cosa fare e come evitarla?

Ultimo aggiornamento: 14 aprile, 2021

La digestione è il processo di assorbimento e assimilazione dei nutrienti che si ricevono dal cibo. I problemi di indigestione nel cane si verificano quando alcuni di questi processi non funzionano correttamente.

La digestione in un cane sano

La digestione nei cani inizia nella bocca: i movimenti masticatori dei muscoli della faccia e dei denti triturano il cibo mentre si mescola con la saliva per formare il bolo alimentare. La lingua aiuta la deglutizione e, grazie alle sue papille, si assapora il cibo. Il palato separa la cavità orale dalla cavità nasale, e senza di esso non sarebbe possibile deglutire il bolo.

Dalla bocca, il cibo passa nell’esofago, che raggiunge lo stomaco, dove vengono secreti i succhi gastrici. In seguito, insieme ai movimenti peristaltici, si riduce il cibo in piccole particelle che verranno spinte nell’intestino. È qui, grazie all’azione di un enzima dello stomaco, la pepsina, che vengono assimilate le proteine.

L’entrata dello stomaco, o cardias, e l’uscita, o piloro, agiscono come sfinteri muscolari che impediscono al cibo di essere rigurgitato nell’esofago o di passare nell’intestino prima di subire la digestione gastrica.

Indigestione nel cane causa malessere.

Dopo lo stomaco c’è l’intestino tenue con le sue porzioni: duodeno, digiuno e ileo. Alla fine c’è l’intestino crasso, diviso in: cieco, colon e retto. L’intestino è proporzionalmente molto più lungo negli erbivori che nei carnivori.

Il duodeno riceve le secrezioni digestive dal fegato e dal pancreas, che aiutano a digerire i carboidrati e i grassi. Invece, l’intestino crasso assorbe acqua e vitamine.

Nell’intestino cieco avviene la maggior parte della fermentazione degli animali non ruminanti, soprattutto di fibre da cui si ottengono gli acidi grassi. Questo processo è più accentuato negli erbivori che nei carnivori.

Il colon porta le feci dal cieco al retto e da lì all’ano, dove vengono espulse quando lo sfintere anale si apre. Su entrambi i lati dello sfintere ci sono ghiandole anali che producono una secrezione che serve a lasciare segnali odorosi e a lubrificare le feci in uscita.

Perché si verifica l’indigestione nel cane?

L’indigestione nel cane provoca una sensazione di disagio nella parte superiore dell’addome che si verifica durante o immediatamente dopo aver mangiato. Nella maggior parte dei casi, l’indigestione non è un segnale di un problema serio di salute, a meno che non si presenti insieme ad altri sintomi come la perdita di peso.

Cucciolo mangiando da una ciotola.

Se il vostro cane ha qualche disturbo allo stomaco, è normale vederlo adottare una strana postura, come contrarsi e cominciare a sentire dolore nella la zona della pancia.

Nei cani, le cause più comuni di indigestione sono di solito:

  • Pesantezza di stomaco. Il cane ha mangiato molto più del normale.
  • Non ha digerito un particolare alimento. Molto tipico se di solito mangiano cibo umano.
  • Mangiare troppo in fretta. L’ansia per il cibo è un problema su cui dobbiamo lavorare nei cani.
  • Stress. L’animale sta attraversando una situazione di stress che influisce sulla sua salute digestiva.
  • Esercizio fisico intenso subito dopo aver mangiato. Può essere molto pericoloso nei cani con una tendenza alla torsione dello stomaco, come nelle razze giganti. L’ideale è lasciar passare un minimo di tempo di riposo dopo aver mangiato.

Cosa fare in caso di indigestione nel cane?

A volte, l’indigestione nel cane può essere associata ad altri problemi più gravi come gastrite, enterite o gastroenterite e altri problemi come pancreatite, ulcere, ecc.

In questa situazione è necessario osservare l’animale, tenerlo a digiuno e idratato e prestare attenzione se vomita o fa feci liquide o sanguinolente. In questo caso dobbiamo andare dal veterinario con tutte le informazioni utili che possiamo fornire. Per esempio, quando sono iniziati i sintomi, se ha mangiato qualcosa di strano o potrebbe aver ingoiato qualcosa, il colore e la forma delle feci, se rigurgita o vomita.

Potrebbe interessarti ...
Problemi epatici nei cani: sintomi e prevenzione
I Miei AnimaliLeggilo in I Miei Animali
Problemi epatici nei cani: sintomi e prevenzione

I problemi epatici nei cani sono difficili da individuare. Inoltre, occasionalmente appaiono come una malattia secondaria.



  • La fortuna grupo veterinario. Qué puedo hacer si mi perro se empacha. Indigestión en perros.