Kato: il cane di Hollywood

Kato: il cane di Hollywood

Ultimo aggiornamento: 07 dicembre, 2016

Il numero di cani ed altri animali abbandonati cresce giorno dopo giorno; tuttavia, ci sono storie a lieto felice. È il caso di Kato, un cane con grande carisma che ha conquistato il cuore delle persone giuste nel momento opportuno e, grazie a ciò, la vita gli ha sorriso. 

Oggi vi raccontiamo la sua storia, che ci insegna che non si deve giudicare dalle apparenze, ma da quello che è celato nella nostra anima. È successo proprio questo a Kato, la cui storia non è solo a lieto fine, ma tipica dei film.

Kato per le strade di Città del Messico

kato-e-registi
Fonte: www.schnauzi.com

Non sappiamo come Kato sia finito per strada, forse si era perso o il suo padrone, insensibile, lo aveva abbandonato.

Ad ogni modo, nei dintorni vi erano Scott Schweitzer e David Sousa che stavano girando un film nel quale Kato si è intrufolato senza permesso dimostrando, però, il suo talento. Talento che non è passato inosservato agli artisti, i quali in fretta hanno avviato le procedure necessarie per portarlo ad Hollywood.

Dopo avergli fatto il bagno, avergli tagliato il pelo, averlo sottoposto ad un trattamento veterinario e dopo un po’ di risposo, era un bel cane e con un “aspetto” da artista.

Iniziano gli allenamenti

Anche se Kato era docile, non si poteva negare che era una cane di strada e non si sapeva nemmeno per quanto tempo vi avesse vissuto. Per questo motivo, per una buona socializzazione e affinché potesse obbedire agli ordini e, in questo modo svolgere il suo ruolo di attore, era necessario un allenamento esaustivo. 

L’allenamento si è basato sul rinforzo positivo. Kato era già pronto per lo star system. I suoi nuovi padroni avevano già scelto il suo ruolo: il compagno di Big Jim in Under the Dome.

Questa serie fantascientifica è basata sull’omonimo romanzo di Stephen King. Parla dei personaggi di una cittadina, i quali si ritrovano isolati dal mondo esterno a causa di una cupola che cade all’improvviso e che cambierà per sempre le loro vite.

Kato è il fedele e leale compagno di uno dei protagonisti e si imbatte in una serie di avventure in sua compagnia.

Kato è un vero e proprio attore in tutta la serie: sa quando deve stare fermo o sdraiato, quando deve camminare o correre, quando deve sostenere lo sguardo degli attori o quando deve guardare da un’altra parte, sa quando deve abbaiare o stare zitto; il prossimo Oscar sarà suo? Chissà!

Altri cani del cinema

collie-che-corre

Anche se non tutti i cani del cinema che conosciamo erano stati abbandonati e poi salvati come Kato, è giusto ricordarli per via della loro disciplina e bravura cinematografica. Ne citiamo alcuni.

  • Lassie. Una serie che appartiene ad un’altra generazione che, di certo, ricorderete. Un bel Collie che è rimasto nei nostri ricordi. Se avete dei figli, fategli conoscere questa commovente storia.
  • Hachiko. Il cane leale che ha ispirato il film basato sulla sua vera storia. Il cane che è rimasto per anni alla stazione dei treni in attesa del suo padrone. Una storia triste, ma ricca di valori.
  • Marley. Il cane ribelle che è apparso sullo schermo con Jennifer Aniston e che ci ha fatto ridere moltissimo.
  • Beethoven. Avere un San Bernardo in una casa non molto grande e, inoltre, piena di bambini, è una vera avventura. Guardate di nuovo questo film per ridere di gusto.

Questi sono solo alcuni cani del mondo dello spettacolo, ma siamo certi che ne ricorderete tanti altri. Volete condividerli con noi?