La mia iguana non mangia: perché?

Le iguane sono animali voraci e attivi. Se non mangiano, è tempo di sospettare una possibile patologia gastrointestinale o sistemica.
La mia iguana non mangia: perché?

Ultimo aggiornamento: 27 ottobre, 2021

Le iguane (e in generale tutti i rettili onnivori) sono animali voraci che non rifiutano il cibo in quasi tutti gli ambienti. Qui vi mostriamo cosa fare se la vostra iguana non mangia, ma questi consigli sono applicabili anche ad altri animali esotici che hanno un sistema di regolazione della temperatura ectotermico (lucertole, gechi, serpenti, tartarughe, anfibi e altri).

I rettili mangiano meno dei mammiferi e degli uccelli, poiché il loro tasso metabolico è significativamente più basso. Tuttavia, ciò non significa che se una qualsiasi lucertola esotica smette di mangiare per lunghi periodi debba essere considerata una cosa normale. Dietro questa mancanza di appetito, potrebbe nascondersi una malattia sottostante, quindi non ignorate questo sintomo.

Alimentazione negli ectotermi

Le iguane della specie Iguana iguana (e tutti i rettili) sono animali ectotermi. Ciò significa che i loro processi metabolici generano pochissimo calore, quindi gli esemplari non sono in grado di regolare la propria temperatura interna. In altre parole, dipendono dall’ambiente per riscaldarsi o raffreddarsi e per svolgere qualsiasi processo biochimico organico.

I rettili predatori (gechi, varani, heloderma e altri) mangiano abbastanza poco, circa 1-2 volte a settimana. Questo perché consumano poca energia durante la maggior parte della giornata e la disponibilità di prede non è solitamente costante negli ambienti in cui vivono. In generale, gli animali carnivori mangiano meno degli erbivori.

In ogni caso, è necessario ricordare che l’Iguana iguana è una specie principalmente erbivora. Ciò significa che si nutre quasi esclusivamente di piante, germogli e frutti, anche se talvolta accetta anche invertebrati e apporti proteici extra di origine animale. Sebbene non mangi quanto un’antilope o una mucca, mangia 1 o 2 volte al giorno.

La base della dieta dell’iguana domestica dovrebbe essere costituita da verdure ricche di calcio, come commenta il portale dei VCA Hospitals. L’80-90% del suo apporto calorico proverrà da foglie di barbabietola, foglie di senape, cime di rapa, fieno di erba medica, cavolo cinese, cavolo riccio, prezzemolo, bietola, lattuga romana, cavolo rapa, scarola e dente di leone, tra gli altri. La frutta dovrebbe costituire solo il restante 10-20%.

Le iguane sono erbivore e quindi mangiano molto più di un rettile principalmente insettivoro.

L'iguana verde è uno dei rettili vietati come animali domestici.

Perché la mia iguana non mangia?

Sebbene questo animale sia pesante e vorace, va notato che un’iguana adulta può passare da 1 a 2 settimane senza mangiare e non avere molti problemi. Essendo un animale ectotermico, è in grado di rallentare in maniera comportamentale il suo metabolismo e di ridurre la quantità di energia che investe nello spostamento, nell’arrampicata o nell’uscita dal terrario per interagire con il proprietario.

Se il vostro rettile passa 1 settimana senza mangiare, non preoccupatevi, ma tenete d’occhio altri segni clinici accessori. Nel caso in cui l’animale continui a non mangiare, è tempo di considerare i seguenti motivi e pianificare una visita dal veterinario per animali esotici.

Temperatura non adeguata del terrario: il motivo principale per cui un’iguana non mangia

Il primo errore che fanno molti proprietari per la prima volta è non illuminare o non riscaldare adeguatamente il terrario dell’iguana (o del rettile in generale). Ricordiamo che questi animali ottengono energia dall’ambiente e, quindi, necessitano di un marcato gradiente termico per svolgere il processo noto come termoregolazione.

Un’iguana che non riceve abbastanza calore dall’ambiente non sarà in grado di digerire correttamente il cibo e quindi avrà meno voglia di nutrirsi. Ricordate le seguenti regole generali in modo che ciò non accada a voi:

  • La temperatura del terrario durante il giorno dovrebbe variare da 26-29 ° C, e non scendere oltre. Nelle zone fredde, ciò si può ottenere aggiungendo una coperta termica ai lati o sotto una parte dell’installazione. Di notte, l’escursione termica può scendere fino a 21-23°C.
  • L’area “fredda” del terrario dove il rettile può riposare non dovrebbe avere una temperatura inferiore a 25,5°C durante il giorno.
  • La temperatura della zona calda o del basking spot dovrebbe essere di 35-37 ° C. Per ottenere ciò, è necessario aggiungere una lampada UVB sul tetto del terrario che emetta abbastanza calore.

Se la temperatura scende sotto i 20°C l’animale smetterà sicuramente di mangiare, ma se continua a scendere non impiegherà molto a morire. Rivedere i parametri termici del terrario è sempre il primo passo per rispondere al motivo per cui l’iguana non mangia.

Terrario inadeguato e stress

Al di là della temperatura, il terrario può presentare molti altri problemi. Ad esempio, la dimensione minima di un’installazione per un esemplare adulto dovrebbe essere 1 metro di lunghezza per 2 di larghezza e 2 di altezza, poiché sono animali scalatori. Dovrebbero essere presenti anche rocce e molti rami in modo che il rettile possa scegliere l’area in cui termoregolarsi a suo piacimento.

Se il terrario è più piccolo del necessario o è mal progettato, sicuramente il rettile smetterà di mangiare a causa dello stress. È necessario tenere presente che le iguane diventano grandi e pesanti, quindi non vale la pena tenerle in un’urna di vetro in cui possono girarsi su se stesse e poco altro.

Questo consiglio è applicabile a tutti i rettili. Un cattivo terrario farà smettere di mangiare tutte le specie indipendentemente dalle loro dimensioni.

Malattie

Ci sono molte malattie che possono colpire un’iguana che non mangia. La malattia ossea metabolica da carenza di calcio, infezioni enteriche, disturbi renali, parassiti intestinali, acari epidermici, mineralizzazione degli organi e molte altre condizioni sono relativamente comuni in questi animali domestici.

Queste patologie di solito si manifestano con altri segni clinici che vanno oltre la mancanza di appetito. Ad esempio, l’espulsione di feci sanguinolente, diarrea, starnuti costanti, ferite della pelle o occhi gonfi possono accompagnare una mancanza di nutrizione. Inutile dire che in questi casi è d’obbligo una tempestiva visita dal veterinario.

Occlusione intestinale

L’occlusione intestinale è molto comune nei grandi rettili come le iguane. Ciò si verifica quando l’animale ingerisce materiali non organici o troppo pesanti (come i sassi) e questi si incastrano in qualche porzione dell’intestino, impedendo l’escrezione delle feci. In questo caso, l’iguana smette di mangiare perché ha il sistema digestivo bloccato.

Substrati disintegrati o inadatti e una bassa temperatura del terrario sono solitamente i principali agenti causali di questo impatto. Nelle prime fasi, potete provare a decongestionare l’animale con bagni caldi e massaggi, ma nei casi più gravi, l’intervento chirurgico è l’unica opzione.

Stagione riproduttiva

Le iguane iniziano la loro fase riproduttiva a ottobre-novembre e questa dura fino a febbraio. Se il vostro esemplare è in età adatta alla riproduzione, smetterà sicuramente di mangiare e mostrerà grande interesse a uscire dal terrario. Se è maschio, diventerà anche più aggressivo, ma questo è normale. Molti rettili smettono di mangiare quando sono in calore.

Un'iguana sta mangiando.

La vostra iguana può smettere di mangiare per molte ragioni, ma nella maggior parte dei casi la causa principale è lo squilibrio termico del terrario. Se vedete che questi parametri sono corretti, è meglio che andare dal veterinario come misura preventiva. Solo così potrete escludere una patologia prima che diventi cronica.

Potrebbe interessarti ...
Iguana: i 5 parassiti che possono colpire questo animale
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Iguana: i 5 parassiti che possono colpire questo animale

In questo articolo, vi diremo quali sono i 5 parassiti più comuni che possono colpire l'iguana. Leggete con attenzione e prendete nota!