Le fusa dei gatti: tutto ciò che bisogna sapere

· 1 agosto 2018

Se c’è qualcosa che caratterizza i felini domestici è quel loro suono particolare che producono e che ancora oggi desta qualche dubbio, circa la sua funzione e su come si genera. Se avete un micio, siamo certi che vi interesserà sapere tutto sulle fusa dei gatti.

Oltre ad essere un segnale di piacere, è anche molto rilassante per le persone. Oltre che significare che il vostro amico a quattro zampe si sente felice e a suo agio. Ma cosa si nasconde, per davvero, dietro le fusa dei gatti? Hanno solamente una valenza positiva o possono nascondere anche qualcosa che non va? In questo articolo risponderemo a queste e molte altre domande su questo interessante argomento.

Un suono difficile da definire

Ma come si definisce, con precisione, il fare le fusa? Generalmente, questo tipo di manifestazione fisica viene intesa come un “tipo di russare” che il gatto produce quando è particolarmente felice.

Tuttavia, è stato dimostrato che questo comportamento non è solo legato ad uno stato d’animo positivo. Questi felini domestici possono fare le fusa anche in situazioni di dolore o di angoscia, come vedremo in seguito.

È stato anche notato che è come un ronzio, morbido e continuo, ma accompagnato da una vibrazione che viene percepita nel corpo del felino. Inoltre, le fusa variano con la respirazione e sembrano diventare più udibili e intense quando l’animale ispira.

D’altra parte, un gatto fa le fusa già pochi giorni dopo la nascita. E questo strumento è essenziale per comunicare con sua madre. Proprio lei emette questo suono per calmare i cuccioli durante il parto e poi durante l’allattamento, per evitare che mordano i suoi capezzoli con troppa forza.

Per varie ragioni – dalla felicità al dolore – e meccanismi che non sono completamente definiti, le fusa dei gatti continuano a suscitare curiosità. Allo stesso tempo, generano benefici nella salute fisica e mentale degli esseri umani che condividono le loro vite con questi felini.

Gatto dorme tra gomitoli di lana

Teorie sulla fusa dei gatti

Il meccanismo con cui vengono generate le fusa non è ancora del tutto chiaro. Negli anni ’60 del secolo scorso fu proposta la cosiddetta teoria “emodinamica”. Essa stabilì che venivano prodotte dal passaggio di sangue attraverso la vena cava posteriore.

Più tardi si è creduto che fossero delle vibrazioni originate nel palato molle. Oggi, una delle versioni più accettate afferma che le fusa derivano dalla modulazione del flusso d’aria quando passa attraverso la laringe.

Si stima che, a causa della contrazione dei muscoli laringei, si verifichi una chiusura parziale e ripetuta della glottide. In questo modo, ci sono variazioni nella pressione dell’aria che passa attraverso questo organo, provocando così la tipica vibrazione delle fusa.

Le contrazioni del diaframma durante la respirazione sarebbero responsabili di questo tipico suono che si manifesta in modo alternato.

Perché i gatti fanno le fusa?

Nonostante quanto detto finora, rimane ancora senza risposta la domanda da un milione di dollari: perché lo fanno? Tutto sembrerebbe indicare che è una manifestazione che non solo esprime uno stato di benessere o felicità quando, ad esempio, un gatto viene accarezzato o coccolato.

Infatti, le fusa appaiono anche in situazioni di spavento, di dolore o sofferenza. E sono anche state rilevate negli animali che stavano per morire.

Gatto sdraiato con zampa sollevata

In ogni caso, l’azione delle fusa sembra svolgere un ruolo rassicurante e di conforto in vari ambiti. È stato dimostrato che i gatti rilasciano endorfine quando fanno le fusa. E queste sostanze sono legate a situazioni piacevoli, ma aiutano anche ad alleviare il dolore.

Non si può escludere nemmeno la funzione di auto-guarigione delle fusa. I gatti fanno le fusa a una frequenza compresa tra 25 e 150 Hz che favorirebbe, tra le altre cose, un aumento della densità ossea, la riparazione dei loro tendini e la guarigione delle ferite.

Ciò che è chiaro è che non siamo di fronte a un suono monotono. Tutto sembra indicare che ogni micio le usi in situazioni assolutamente definite.

Le fusa dei gatti fanno bene alla salute

Sembra che le fusa abbiano effetti positivi anche sugli esseri umani. O, almeno, sulle persone che hanno uno o più gatti in casa. Diverse ricerche hanno mostrato risultati positivi in questo senso.

Ad esempio, chi accarezza il proprio animale domestico ogni giorno trarrà vantaggi diversi dalle fusa. Per esempio:

  • Si libera dallo stress.
  • Dorme meglio.
  • Soffre di meno problemi cardiaci.
  • Mantiene sotto controllo la pressione.
  • Migliora il sistema immunitario.
  • Supera le infezioni più velocemente.
  • Guarisce più facilmente da problemi a ossa, muscoli e tendini.

Insomma, se avete un gatto sicuramente andrete meno dal medico. Accarezzate il vostro gatto, rilassatevi e godetevi gli effetti benefici delle sue fusa.