Legge ai cani nei rifugi affinché non si sentano soli

17 agosto, 2016
 

Purtroppo la lettura riveste un ruolo poco importante in troppi paesi. Tuttavia, è risaputo come essa sia una pratica raccomandabile, tanto che si consiglia di leggere ai bambini persino prima che essi nascano e di motivarli sin da piccoli affinché leggano e traggano da questa attività tutti i benefici possibili. Ora ci chiediamo quale effetto possa sortire la lettura sugli animali. Servirà a qualcosa ciò che fa la signora di cui vi parleremo in questo articolo per i cani dei rifugi? Scopriamolo insieme.

Ovviamente i cani non sanno leggere e, molto probabilmente, non sono nemmeno in grado di comprendere ciò che gli leggiamo. Tuttavia, se dietro tale attività si celano sentimenti positivi, anche i risultati non potranno che essere positivi. Oggi vi parliamo di Sandy, una signora che ha voluto fare qualcosa di diverso per degli animali bisognosi.

Sandy, la signora che legge ai cani nei rifugi

rifugio-cani

Sandy è stata sempre un’amante degli animali. Infatti ebbe un cane per molti anni, il fedele Angus. Questi fu il suo compagno per gran parte della vita, fino alla sua morte, avvenuta due anni fa.

 

Come di certo sapranno tutti coloro che amano gli animali, questo fu un colpo durissimo per Sandy. Questa donna dal cuore d’oro cominciò a pensare a quanto amore aveva ricevuto da Angus e in che modo avrebbe potuto ricompensarlo.

La risposta era chiara: doveva restituire l’amore ricevuto. Ma come avrebbe potuto farlo?

La volontaria che legge ai cani nei rifugi

Vicino casa di Sandy c’era un rifugio per cani, chiamato Western Pensylvannia Human Society. In questo rifugio ci sono decine di cani che aspettano solo di essere salvati da nuovi padroni che gli diano tutto l’amore e l’affetto di cui hanno bisogno.

Nel frattempo però, Sandy cerca di alleviare la solitudine degli animali mettendo in pratica un’originale iniziativa: la lettura.

Ogni settimana Sandy si reca al rifugio e legge tutto il giorno. Con una storia per bambini e un cuore pieno d’amore, Sandy si trasforma nella loro migliore amica e gli regala ore di gioia.

Oltre a leggere, Sandy insegna ai cani a dare la zampa, a sedersi o a mettersi in piedi, e molte altre cose che potrebbero facilitare la loro adozione. Inoltre gioca con loro, li accarezza e gli dà tutto l’amore che ha a disposizione.

La stessa donna riconosce che non è facile stare lì, perché ciò le fa pensare a come sia possibile che esistano persone che possano far del male a esseri fantastici come quelli.

Sa perfettamente che il suo lavoro non darà loro una casa e che molti non considerano il suo un atto di vero volontariato. Tuttavia, vedere quei cani contenti quando arriva al rifugio, è per lei una gratificazione sufficiente.

 

Chi lavora in questo rifugio è davvero grato per il contributo di Sandy, perché vede la felicità dei cani quando la donna mette piede nella struttura. Si tratta di animali fantastici, incredibilmente grati verso qualsiasi piccolo gesto che per loro significa molto.

Quello di Sandy non deve restare un caso isolato. Ci sono centinaia di rifugi pieni di animali che stanno aspettando qualcuno che compia un gesto amorevole verso di loro. Come si può collaborare con una di queste strutture?

Come aiutare un rifugio

Cani in rifugio

Tutti noi possiamo imitare Sandy, la donna che dedica il suo tempo a leggere ai cani del rifugio. Queste strutture hanno bisogno di appoggio economico, ma è chiaro che non tutti sono in grado di darlo. Per questo è ugualmente ben accetto realizzare altri tipi di iniziative, come quella di Sandy.

Dare un po’ di amore e speranza a questi animali che non hanno avuto una vita facile, è un bel modo per dimostrare che vogliamo fare del mondo un luogo migliore per i nostri amici a quattro zampe.

Possiamo collaborare anche fornendo cibo o assistenza veterinaria, aiutando nelle pulizie e persino regalando giocattoli agli ospiti di questi rifugi.

 

Qualunque sia il contributo che possiamo apportare, esso sarà ben accetto e sperimenterete quanto sia soddisfacente fare del bene.

Se avete l’opportunità di aiutare volontariamente un rifugio per animali, fatelo! Non ve ne pentirete! Certamente riceverete più di quello che date.

Fonte dell’immagine principale: peru.com