Lipidosi epatica felina: un pericolo per i gatti obesi

L'obesità felina, nonché una vita sedentaria, è uno dei fattori che provocano la comparsa della lipidosi epatica nei gatti.
Lipidosi epatica felina: un pericolo per i gatti obesi

Ultimo aggiornamento: 04 febbraio, 2021

La lipidosi epatica felina è una malattia del fegato che insorge quando un eccesso di grassi sotto forma di trigliceridi si accumula in questo organo. Questi lipidi si concentrano all’interno degli epatociti, che sono le cellule tipiche del fegato.

Di conseguenza, si sviluppa la colestasi intraepatica – una concentrazione di bile nel fegato – che, invece di seguire il suo normale percorso verso il duodeno, si ferma nella prima sezione dell’intestino tenue. Se non si interviene tempestivamente e aggressivamente, il gatto muore a causa di insufficienza epatica.

Una malattia legata alla vita sedentaria

All’inizio, la lipidosi epatica nei gatti è stata descritta come una malattia idiopatica al 100%, cioè che compare per cause sconosciute. Tuttavia, oggi sappiamo che i gatti che conducono una vita estremamente sedentaria, corrono un rischio maggiore di soffrire di questa sindrome.

Quando si sospetta che un gatto possa essere affetto da lipidosi epatica, è fondamentale capire se è la conseguenza di un’altra patologia primaria o, in caso contrario, se si tratta di lipidosi epatica idiopatica felina.

Tra l’85 e il 95% dei casi, la lipidosi compare come effetto secondario a causa di una malattia precedente.

Gatto grasso seduto sul pavimento. Lipidosi epatica felina.

La lipidosi epatica idiopatica felina

Si dice che una lipidosi epatica sia idiopatica quando i veterinari non sono in grado di determinarne la causa, poiché il gatto non è affetto da nessun’altra malattia che potrebbe averla causata. Nonostante ciò, questa sindrome generalmente compare nei gatti obesi e soggetti a stress cronico.

Di solito, gli episodi di stress nei gatti causano anoressia o mancanza di appetito per il cibo. Questa restrizione di proteine ​​e carboidrati fa sì che le riserve di lipidi dell’animale vengano mobilitate verso il fegato. Tuttavia, poiché c’è una carenza di proteine, il grasso non può essere trasportato fuori da questo organo e si accumula.

Per questo motivo, è molto importante controllare che il gatto mangi correttamente. Innanzitutto va monitorata la quantità di cibo che consuma, per evitare che mangi di più o di meno. Inoltre, la qualità della dieta è essenziale, poiché un alimento con un’alta concentrazione di grassi non è salutare per un felino.

Infine, è necessario incoraggiare il gatto a fare esercizio fisico attraverso giochi e attività. Questo è molto importante per mantenere la sua salute fisica e mentale. Come abbiamo detto, i gatti obesi sono più inclini a soffrire di lipidosi epatica.

Il diabete felino come causa del fegato grasso

Il diabete mellito nei gatti è una malattia ormonale causata dalla carenza di insulina. Questa patologia, oltre a manifestarsi nell’uomo, è molto comune anche nei felini obesi.

L’insulina, tra le altre funzioni, stimola un enzima che promuove la conservazione degli acidi grassi nel tessuto adiposo. Poiché non c’è abbastanza di questo ormone, il grasso si libera nel flusso sanguigno che, attraverso altri meccanismi, finisce per accumularsi nel fegato e provoca la lipidosi epatica.

La lipidosi epatica causata dalla pancreatite

La pancreatite è un’infiammazione di una regione specifica del pancreas, in particolare la sezione esocrina. Di conseguenza, molti enzimi, tossine e altre sostanze vengono rilasciati causando un forte dolore nel gatto.

Questo stato fa sì che il gatto smetta di mangiare, cioè soffre di una grave anoressia, che è il principale fattore nel metabolismo anormale dei lipidi e causa della lipidosi epatica.

Ipertiroidismo e problemi al fegato nei gatti

In alcuni casi la lipidosi epatica può verificarsi come conseguenza dell’ipertiroidismo nei gatti. Sebbene il meccanismo non sia ben chiaro, si ritiene che la ragione risieda nei problemi di perdita di peso e nell’anoressia nei gatti ipertiroidei. Inoltre, l’eccesso di ormone tiroideo può portare a tossicità epatica.

 

Radiografia di un gatto.

Prendersi cura della salute del fegato del gatto

Il fegato è un organo essenziale nel metabolismo generale degli animali. Molte malattie, nel loro primo stadio – quando possono ancora guarire facilmente – vengono rilevate con un semplice esame del sangue. Pertanto, si consiglia di effettuare un test biochimico sull’animale, almeno una volta all’anno.

Allo stesso modo, l’obesità nei gatti – come in altri animali – è un precursore di decine di patologie molto dannose. Evitare la sovralimentazione e mantenere attivo il vostro animale domestico sono fondamentali per aumentare la sua aspettativa di vita.

Potrebbe interessarti ...
Come trattare l’obesità nei gatti?
I Miei AnimaliLeggilo in I Miei Animali
Come trattare l’obesità nei gatti?

Il vostro gatto è in sovrappeso e non sapete come fare? Ecco per voi una guida con i migliori rimedi e soluzioni per poter trattare l'obesità nei gatti.



  • Armstrong, P. J., & Blanchard, G. (2009). Hepatic lipidosis in cats. Veterinary Clinics: Small Animal Practice, 39(3), 599-616.
  • Center, S. A. (2005). Feline hepatic lipidosis. Veterinary Clinics: Small Animal Practice, 35(1), 225-269.
  • Pérez, E. G. (2007). Entender y tratar la lipidosis hepática felina. Revista complutense de Ciencias Veterinarias, 1(2), 490.
  • Sánchez, E., & López, M. (2008). Revisión y actualización de la lipidosis hepática. Clínica veterinaria de pequeños animales, 28(3), 183-189.
  • Tella, S. K., Tavera, F. J. T., & Mayagoitia, A. L. (2001). Lipidosis hepática idiopática felina. Veterinaria México, 32(2), 109-116.