L'osteoartrosi canina

21 gennaio, 2016

La medicina veterinaria ha fatto grandi passi avanti. Nuove tecniche diagnostiche e farmaci migliori hanno rafforzato il lavoro di ricerca, prevenzione e cura delle malattie dei nostri animali domestici. Oggi vi parliamo di una malattia che colpisce molto i cani, l’osteoartrosi canina.

Una parte importante nella cura e prevenzione delle malattie risiede nella preparazione e nell’atteggiamento del padrone che dovrà prendersi cura dell’animale malato.

L’età non è certo una malattia, ma predispone i nostri animali domestici a soffrire di una serie di disturbi. Ad esempio il fatto che il vostro cane, con il passare degli anni, diventi più lento può essere dovuto ad una delle patologie degenerative più frequenti nei cani, l’osteoartrosi canina.

Cos’è l’osteoartrosi canina?

L’osteoartrosi è una malattia degenerativa non infiammatoria delle articolazioni. L’artrosi è caratterizzata dalla degenerazione della cartilagine, con conseguente contatto dell’osso contro osso, all’interno o intorno alle articolazioni interessate.

cane-anziano

Le malattie degenerative delle articolazioni (DJD, dall’inglese Degenerative Joint Disease) sono un problema comune dei cani in età avanzata. Le DJD possono essere lievi e limitarsi ad uno schiocco del ginocchio o gravi, come nel caso della displasia cronica dell’anca.

Sia i proprietari che i veterinari devono lavorare in sinergia per mantenere in salute l’animale, soprattutto per evitargli una cattiva qualità della vita, come quella condizionata da un caso grave di artrosi paralizzante.

Come faccio a sapere se il mio cane soffre di osteoartrosi?

Come si fa a sapere se il vostro amico a quattro zampe sta soffrendo a causa di una malattia degenerativa articolare? Il sintomo più comune è un rallentamento nei movimenti. Alcuni cani potrebbero non essere in grado di svolgere come prima le loro normali attività, come salire o scendere le scale oppure rialzarsi dopo essersi sdraiati.

Se notate che il cane presenta difficoltà di movimento quando cammina su un terreno scivoloso oppure quando scende o sale sul divano o sull’auto, può essere un segnale allarmante.

La maggior parte dei cani colpiti da osteoartrosi canina sono anziani, ma questa patologia può colpire anche i cani più giovani.

Quali sono i sintomi dell’osteoartrosi canina?

I fattori di rischio possono comprendere:

  • Un’età avanzata
  • Lesioni traumatiche
  • Difetti alla nascita
  • Complicanze post-operatorie in seguito a chirurgia ortopedica
cane-anziano-2

Tra i sintomi ricordiamo:

  • Una postura rigida costante, nella posizione sdraiata, seduta, o mentre cammina.
  • Riluttanza a svolgere attività fisica
  • Gonfiore delle articolazioni
  • L’animale, nell’eseguire alcuni movimenti, produce un rumore secco, uno schiocco proveniente da una o più articolazioni

La gravità dei sintomi e il peso che questi hanno sulla qualità della vita del cane, spesso è il fattore che determina il modo di affrontare il problema da parte del veterinario.

Molti animali affetti da artrosi cronica vanno incontro ad una perdita di massa muscolare e a crescente debolezza, dovute al minor utilizzo dell’arto o degli arti coinvolti.

Ho il sospetto che il mio cane abbia l’osteoartrosi. Cosa devo fare?

La prima cosa da fare, se notate uno di questi sintomi nel vostro cane, è portare l’animale dal veterinario. Solo lui sarà in grado di determinare se i sintomi che avete osservato sono realmente dovuti ad una malattia articolare, o se sono causati da un altro problema di fondo.

In molti casi, la diagnosi richiede un revisione approfondita della storia clinica del cane, esami, radiografie o analisi del sangue. Una diagnosi di malattia degenerativa articolare o osteoartrosi garantisce una valutazione minuziosa per stabilirne la causa, come ad esempio presenza di displasia dell’anca, sublussazione della rotula o altre condizioni predisponenti.

Il problema alla base potrà essere corretto o meno, a seconda della situazione individuale dell’animale e della gravità del caso. L’obiettivo principale del trattamento è sempre mirato a garantire al cane una vita più confortevole possibile.