Il lungo viaggio di Vali

27 Gennaio 2017

Quando parliamo di un viaggio, subito ci vengono in mente vacanze, spiagge paradisiache o stare rilassati senza fare nulla. Tuttavia, il viaggio di Vali è molto diverso, un viaggio che nessuno di noi vorrebbe compiere, anche se ha avuto i suoi lati positivi.

Se desiderate conoscere la sua storia, siete nel posto giusto, perché ve la racconteremo. Anche se l’inizio è stato triste, il finale è lieto. Sappiamo che queste sono le storie che vi piacciono.

La storia di Vali, un cagnolino molto speciale

Fonte: pagina Facebook del Rifugio degli Animali di Cambados
Fonte: pagina Facebook del Rifugio degli Animali di Cambados

Questa storia è ambientata in Spagna, più precisamente a Cambados, nella provincia di Pontevedra. Un uomo trovò un cagnolino abbandonato e apparentemente molto denutrito. Era di razza pointer. Era disteso in un luogo aperto, senza un tetto a proteggerlo.

La sua denutrizione era in stato molto avanzato e nelle sue vene il sangue scorreva appena. Pesava meno di dieci chili, nonostante le sue notevoli dimensioni. Quando l’uomo lo portò al canile e i veterinari lo videro, pensarono che per lui non ci fosse più nulla da fare.

Tuttavia, Vali aveva molta voglia di lottare e, soprattutto, molta voglia di vivere. Per questo motivo, solo 5 giorni dopo essere stato curato e alimentato al canile, riuscì già a mettersi in piedi. Poche ore dopo, fece la sua prima passeggiata.

Dopo un esame approfondito da parte dei veterinari, si giunse alla conclusione che aveva smesso di essere alimentato da settimane e che era stato incatenato per un lungo periodo di tempo. Anche se, purtroppo, ancora non si sa da chi.

Sette giorni dopo essere arrivato al canile, Vali era già ingrassato di un chilo e mezzo e il suo pelo e la sua pelle erano migliorati tantissimo. Mangia con ansia, come se volesse recuperare il tempo perduto, o forse spinto dalla paura di restare nuovamente senza cibo.

Vali è famoso su internet

Questa storia è stata diffusa in rete dai veterinari del canile e non è servito molto tempo prima di cominciare a ricevere messaggi di centinaia di persone che erano disposte a dare a Vali una nuova famiglia e una nuova casa.

Tuttavia, lo stato in cui Vali si trovava era molto delicato, e quindi ha bisogno ancora di un po’ di tempo per guarire completamente. Così le famiglie disposte ad adottarlo dovranno aspettare. Verranno sottoposte ad alcuni test per sapere se sono idonee a farlo e speriamo che al più presto Vali potrà stare con una famiglia che lo ami e che sappia prendersi cura di lui.

Altre storie di cani salvati miracolosamente

Parlare di abbandono è sempre qualcosa di triste, ma casi come quello di Vali offrono speranza. Tuttavia, non è l’unico; ci sono stati molti cani trovati in condizioni pessime, per i quali si pensava non ci fosse speranza, e che sono sopravvissuti grazie all’amore e all’affetto ricevuto, oltre che, naturalmente, alla loro voglia di vivere.

  • Che cos’è? Un animale arrivò in un canile ricoperto di fango, tanto che non si riusciva a capire neppure che animale fosse. Pensarono che non sarebbe potuto sopravvivere a causa dei danni provocati dal fango. Tuttavia, tutto finì bene e si scoprì che l’animale era un cucciolo di lupo.
  • La cagnolina con la rogna. Una cagnolina abbandonata fu trovata con una grave rogna che, poco a poco, stava deteriorando la sua pelle. Si pensò che le rimanesse poco tempo da vivere, ma la sua ripresa fu sorprendente.
  • Figo. E’ un cane che si lanciò contro un autobus per impedire che la sua padrona venisse investita. Rimase gravemente ferito ma rifiutò di separarsi dalla sua padrona. Nonostante si pensasse che sarebbe morto, l’amore della sua padrona e il buon operato dei medici lo aiutarono a sopravvivere. Un bell’esempio di lealtà.

Fonte: pagina Facebook del Rifugio degli Animali di Cambados