Le malattie più comuni nei bulldog inglesi

Le malattie più comuni nei bulldog inglesi vanno dalle complicazioni respiratorie ai problemi cutanei o della pelle. Scoprite in questo articolo le patologie a cui è predisposto un cane di questa razza.
Le malattie più comuni nei bulldog inglesi

Ultimo aggiornamento: 03 dicembre, 2021

Il bulldog inglese è un cane dall’aspetto adorabile che ha origine nel Regno Unito e, come ogni animale domestico, ha bisogno di cure per poter condurre una vita sana. Nelle prossime righe, vi mostreremo quali sono le malattie più comuni nei bulldog inglesi; in questo modo, saprete prendere le giuste precauzioni nel caso adottiate un cane di questa razza.

Fermo restando che la salute è essenziale per il benessere del vostro animale domestico, nel caso del bulldog inglese è necessario prestare attenzione ad eventuali segni di complicazioni ossee, oculari, respiratorie e problemi della pelle. Questo cane dal muso corto, e dalle guance e le labbra cadenti, ha un’aspettativa di vita di 8-10 anni che può raggiungere solo con il vostro aiuto e le vostre cure.

Malattie ossee più comuni nei bulldog inglesi

Per cominciare, tra le malattie più comuni nei bulldog inglesi ci sono la displasia dell’anca e la displasia del gomito, entrambe complicanze a livello osseo. Da un lato, la displasia dell’anca è una condizione degenerativa che impedisce all’articolazione dell’anca e alla testa del femore di combaciare, causando dolore e zoppia nel cane.

D’altra parte, la displasia del gomito è un’infiammazione e degenerazione del tessuto osseo e articolare che ha origine nella fase di crescita del cane. Inoltre, fa soffrire il vostro peloso di dolore e zoppia, portando a una marcata intolleranza verso l’attività fisica. Può essere curata con trattamenti mirati o interventi chirurgici, a seconda del livello di gravità.

Un bulldog inglese.

Problemi agli occhi

Oltre alle complicazioni a livello osseo, il bulldog inglese ha anche una predisposizione a soffrire di problemi agli occhi. Nello specifico, il vostro animale domestico potrebbe soffrire di entropion o ectropion, malattie che colpiscono le palpebre dell’animale. Inoltre, è possibile che questa razza soffra di complicazioni come la cheratocongiuntivite. Diamo un’occhiata a queste condizioni nel dettaglio.

Entropion

L’entropion si verifica quando le ciglia del cane entrano in contatto con il bulbo oculare perché il bordo della palpebra si piega e rimane rivolta verso l’interno. Pertanto, la zona degli occhi inizia si irrita, provocando dolore e difficoltà ad aprire gli occhi nell’animale. Per risolvere questa condizione, è necessario che venga operato da un professionista.

Ectropion

L’ectropion, al contrario, è una malattia in cui la palpebra rimane esposta perché è piegata all’esterno dell’occhio. Si tratta dunque di un disturbo che compromette la salute del bulldog inglese, perché detta zona della palpebra rimane a contatto con l’ambiente esterno, il che può portare a infezioni multiple.

Cheratocongiuntivite

Un’altra delle malattie più comuni nel bulldog inglese a livello oculare è la cheratocongiuntivite, un’infiammazione delle ghiandole lacrimali, della congiuntiva e della cornea che, se non trattata in tempo, provoca gravi danni al bulbo oculare. Per questo motivo, è importante trattare questa condizione per mezzo di antibiotici e colliri idratanti.

Complicanze respiratorie

Oltre a quanto sopra, il bulldog inglese è un cane che soffre di sindrome brachicefalica, una condizione che si verifica nei cani che hanno la testa larga, il naso a sella e il muso piatto. Questa razza ha un palato molle molto lungo e una marcata ostruzione fisiologica delle narici, motivo per cui tende a soffrire di problemi respiratori.

In questo senso, se il vostro amico a quattro zampe respira in modo rumoroso, russa più forte del solito, e presenta vomito, mucose bluastre e respirazione nasale continua, è bene portarlo subito dal veterinario. Ricordate che avere un animale domestico non è solo un privilegio, ma anche una responsabilità.

La sindrome brachicefalica ostacola anche la dissipazione del calore in periodi come l’estate. È necessario risolvere il problema per evitare l’ipertermia.

Malattie della pelle più comuni nei bulldog inglesi

Per quanto riguarda la pelle, è fondamentale sottolineare che il bulldog inglese ha una predisposizione alle allergie, soprattutto dovute all’inalazione di allergeni (pollini o muffe), in quanto è un cane con un sistema immunitario sensibile. Se il vostro animale domestico presenta un’infiammazione, un arrossamento della pelle o si gratta eccessivamente, è probabile che si tratti di un’allergia cutanea.

La cosa migliore sarà andare dal veterinario per un controllo e una diagnosi dello stato di salute del vostro animale domestico. In questo modo, se si tratta di un’allergia cutanea, saprete quale procedura o trattamento eseguire per eliminare il problema e aiutare il vostro animale a vivere meglio.

Un bulldog inglese con un giubbotto arancione.

La prevenzione è l’approccio migliore

Infine, va evidenziato che è possibile contribuire a evitare queste malattie nel vostro peloso fornendogli le cure adeguate. Come proprietari, è importante che prestiate attenzione alla salute del vostro bulldog inglese. È fondamentale che il cane segua l’intero programma di vaccinazioni e venga visitato periodicamente dal veterinario.

Una dieta equilibrata e la pulizia giocano un ruolo cruciale nella vita del vostro cane. Sebbene questa razza sia soggetta a determinate complicazioni, le vostre attenzioni possono fare la differenza. Non dimenticate che avere un animale domestico richiede tempo e cure: non si tratta solo di adottarlo per avere compagnia in casa: ci vuole anche dedizione.

Potrebbe interessarti ...
Bulldog inglese: un cane dal buon carattere
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Bulldog inglese: un cane dal buon carattere

Originario della Gran Bretagna, il bulldog inglese venne selezionato dall'Old English Bull-dog, razza usata nei combattimenti tra cani e nel bull-b...