Che tipo di malattie trasmettono le zanzare?

· 30 marzo 2018

Le punture di zanzare sono fastidiose e lasciano delle bolle rosse che si possono infettare se grattate. Sapevate che questi insetti possono trasmettere alcune malattie attraverso una specie di pungiglione? In questo articolo ve ne parleremo.

Le zanzare e le malattie

Gli insetti dell’ordine dei ditteri sono conosciute come zanzare, e una delle loro principali caratteristiche è che sono ematofagi. Ovvero, si alimentano di sangue che succhiano dagli animali tramite una proboscide.

Le zanzare vivono in tutti gli ambienti ed ecosistemi. Si sviluppano mediante una metamorfosi divisa in quattro tappe: uovo, larva, pupa e adulta.

Per completare questo ciclo, hanno bisogno di acqua, quindi si sconsiglia di lasciare dei recipienti contenenti dei liquidi in casa: in questo modo, si eviterà la proliferazione di questi insetti, che possono trasmettere le seguenti malattie:

1. Dengue

La Dengue è una malattia causata dalla zanzara Aedes Aegypti; i sintomi sono simili a quelli dell’influenza, che può aggravarsi e risultare mortale.

Questa infezione è molto frequente nelle zone tropicali e in quelle urbane. Sebbene non sia contagiosa, viene trasmessa quando una zanzara punge prima qualcuno già infetto, e poi un individuo sano.

Il virus resta dai 4 ai 10 giorni nel corpo umano, però rimane per tutta la vita nell’organismo della zanzara (femmina), che pizzica durante il giorno e deposita le sue uova nell’acqua.

2. Malaria

Conosciuta anche come paludismo, questa malattia è una delle più diffuse in Africa e colpisce principalmente i bambini. La zanzara trasmettitrice è l’Anopheles, e i primi sintomi – colore giallastro degli occhi e della pelle, febbre e brividi – appaiono 10 giorni dopo essere stati punti.

zanzara che punge la pelle

Il contagio diretto tra le persone può compiersi solo attraverso la placenta, dalla madre al feto, e tramite una trasfusione di sangue infetto. Il miglior modo per evitare la malaria è la prevenzione: nel caso dei turisti, devono usare dei vestiti che coprano la maggior parte della pelle e usare degli spray antizanzare.

3. Chikungunya

Questa patologia è trasmessa da due tipi di zanzare: Aedes Aegypti e Aedes Albopictus. La prima fase della malattia è caratterizzata da febbre alta, mentre la seconda da grandi dolori articolari, i quali possono persistere per varie settimane.

Non esistono dei trattamenti specifici per ridurre i sintomi, anche se si raccomanda riposo e di bere molta acqua. La prevenzione è il miglior modo per evitare il contagio e, una volta che una persona viene colpita dal virus, l’organismo genera degli anticorpi per combatterlo, e dopo si è immuni per tutta la vita. 

4. Zika

E’ una delle malattie trasmesse dalle zanzare più “giovani”, ed è causata dagli insetti della specie Aedes. Sebbene possa colpire tutti i tipi di persone, può presentarsi più frequentemente nelle donne incinte, poiché ci sono stati dei casi di neonati con microcefalia nati da madri affette da questo virus.

zanzara tigre che punge una mano

Il virus Zika è più frequente nelle regioni tropicali, come per esempio in Brasile e nella Polinesia francese, ed è difficile da diagnosticare. Non presenta sintomi specifici né acuti. La prevenzione è la chiave per evitare il contagio e la puntura di questo tipo di zanzara.

5. Virus del Nilo occidentale

D’origine africana e la causa dell’encefalite, il Virus del Nilo occidentale è più frequente negli uccelli (si caratterizza per il suo alto tasso di mortalità), sebbene colpisca anche i cavalli e le persone.

Non esistono prove che un essere umano venga infettato per essere stato a contatto con un uccello malato o morto a causa di questa malattia. Si sa solo che la zanzara Culex pipiens è la responsabile di trasportare il virus e di trasmetterlo a varie specie attraverso le sue punture.