Cosa dare da mangiare a cani e gatti a Natale?

Cosa dare da mangiare a cani e gatti a Natale?

Ultimo aggiornamento: 19 dicembre, 2017

Durante le feste di Natale è complicato mantenere una dieta equilibrata. Pranzi e cene si susseguono tra pietanze spesso troppo condite e ipercaloriche. Per salvaguardare la salute, oltre che mantenere la linea, occorre evitare la sovralimentazione. Anche e soprattutto nel caso dei vostri animali domestici. Gli eccessi, spesso, riguardano anche cani e gatti.

Durante le feste natalizie, la quantità eccessiva di cibo in casa attira l’attenzione delle nostre mascotte domestiche. Gatti e soprattutto cani gironzalono per la cucina, cercando di approfittare di una semplice distrazione per assaggiare dolci, carni e quant’altro. Ecco qualche consiglio per evitare spiacevoli problemi.

Natale e animali domestici: ecco cosa fare

gatto nero mangia dalla ciotola

Per prima cosa, occorre evitare di dare agli animali i resti dei nostri pranzi e cene di Natale. Parliamo di alimenti assolutamente non adatti alla loro corretta alimentazione.

Se è vero che i cani sono onnivori come i loro padroni, vi è sempre un vincolo di responsabilità da rispettare. Gli animali si comportano come bambini e accettano, con fiducia, ogni alimento gli porgiate. Torroni, pandori e altri piatti natalizi sono dannosi per il loro metabolismo.

Se desiderate che anche il vostro cane faccia festa, rivolgetevi ai negozi specializzati. Esiste un’intera gamma di croccantini e dolci speciali, dedicati agli animali e realizzati con ingredienti adatti.

Anche i piatti caldi di carne o pesce possono essere dannosi per i vostri animali domestici. Salse e spezie piccanti possono causare irritazioni, senza sottovalutare eventuali indigestioni o il pericolo di ostruzione intestinale o di soffocamento, provocato da piccole ossa.

Uno dei piatti tipici della tradizione natalizia italiana, prevede il consumo di legumi. Ebbene, le lenticchie sono da evitare, per via dell’alta percentuale di amido presente e della carenza di vitamine. Fate attenzione affinché il vostro cane non ne ingerisca.

Molluschi

Le parti dure dei molluschi (come conchiglie, gusci ed esoscheletri) contengono una sostanza chiamata chitina che i cani non digeriscono bene. Le conseguenze più comuni sono: vomito, diarrea o stitichezza.

Attenti al cioccolato: è tossico

I benefici del cioccolato, per l’uomo, sono noti. Presente in torroni, panettoni e altri dolci natalizi, al contrario è pericoloso per i cani. La teobromina contenuta al suo interno è addirittura tossica per questi animali.

Cipolla e aglio

Uno dei componenti della cipolla (il tiosolfato) distrugge i globuli rossi del cane. Le conseguenze dirette per la sua salute, soprattutto in esemplari anziani, sono: anemia, debolezza e problemi respiratori.

Gli alimenti che acquistate per i vostri animali non contengono mai cipolla, ma gli avanzi di pranzi e cene natalizie, probabilmente sì.

Allo stesso modo, fate attenzione all’aglio. I cani non posseggono un sistema digestivo adatto a metabolizzarlo. Come il cioccolato, è un ingrediente tossico.

L’alcol, uno dei maggiori pericoli

Spumante e vino sono i protagonisti di ogni tavolata durante le feste di Natale. Dovrete prestare massima attenzione se il vostro cane o gatto si avvicina troppo a questi alcolici, apparentemente innocui.

Qualsiasi bevanda che contiene alcol è tossica e pericolosa per la salute dell’animale, anche se assunto in quantità ridotte. Inoltre, non apporta nulla dal punto di vista nutrizionale.

Frutta secca

Si tratta di un alimento complesso e difficile da digerire per il vostro cane. Anche se triturata, è un pericolo per la sua salute.

E le ossa?

Spesso, nelle case, a Natale si preparano succulenti piatti di carne. Le ossa di queste ricette non vanno date al vostro cane, mai e poi mai. I danni provocati possono andare da perforazioni intestinali fino a diarrea e stitichezza. L’unica parte di osso che non presenta controindicazioni è il ginocchio di mucca, se cucinata in modo corretto e ammorbidita.

Bevande calde: caffè e tè

La caffeina e le sostanze eccitanti presenti nel caffè e nel tè convertono queste due bevande in alimenti da evitare.

Gli avanzi dei pranzi e delle cene natalizie

padrona porge ciotola al cane

A volte, purtroppo, il cane diventa una specie di pattumiera ambulante. Qualsiasi resto o avanzo gli viene offerto senza le necessarie verifiche e in modo abbastanza superficiale. In molte famiglie si utilizza ciò che avanza dai pasti natalizi per risparmiare qualcosa sul cibo per cani.

Agendo in questo modo, si scorda che l’animale ha bisogno di una dieta sana e specifica per salvaguardare la sua salute. Al contrario, offrire al nostro amico a quattro zampe qualsiasi cosa, può causargli problemi gastrointestinali anche gravissimi.

Avere un cane significa essere anche responsabili del suo benessere. Se desiderate festeggiare assieme a lui il Natale, potete preparare piatti originali o provare nuove ricette, partendo sempre da alimenti e ingredienti adatti al suo metabolismo. Festeggerete tutti senza il pericolo di brutte e spiacevoli sorprese.

Potrebbe interessarti ...
Come divertirvi con il vostro cane in inverno
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Come divertirvi con il vostro cane in inverno

Nessun problema se arriva la stagione fredda: ecco una serie di consigli e suggerimenti per giocare e divertirvi con il cane in inverno, fuori e de...