Miti e verità sull’imbracatura per cani

· 24 aprile 2018

Sempre più proprietari utilizzano l’imbracatura per cani, per portare a spasso il proprio animale domestico. Ad ogni modo, ci sono ancora molti miti e informazioni sbagliate su questo strumento, che analizzeremo in questo articolo.

Come molti altri oggetti e accessori per animali da compagnia, sul mercato potete trovare molti tipi diversi di imbracatura. Le preferenze personali e il prezzo sono i fattori che più influiscono nella scelta di questa o quella marca. Nonostante ciò, molte persone esitano ad usarlo per una serie di ragioni sbagliate che, proprio qui, cercheremo di sfatare.

Imbracatura per cani: 5 miti da sfatare

1. Il cane tira più forte

Le critiche verso questo accessorio per cani di solito iniziano con questo argomento. Molte persone credono che l’imbracatura per cani funzioni come quelle usate dai cani che tirano le slitte. Ma si tratta di due situazioni completamente diverse, dal momento che non esiste il pericolo che il vostro animale, appena indossato questo arnese, istintivamente tiri di più. Una pura leggenda metropolitana.

In effetti, i cani che tirano le slitte o fanno sport similari, ci riescono dopo anni di addestramento. Tirare qualcosa o correre in linea retta circondati da altri cani non rientra nelle attività normali del vostro amico a quattro zampe, statene certi.

L’imbracatura, in realtà, non produce nemmeno l’effetto opposto. Alcuni credono che basta lasciare il guinzaglio e usare questo strumento per risolvere il problema del cane che tira e strattona il padrone. Si tratta di un problema di educazione: il problema non è relativo all’uso del collare o dell’imbracatura, ma sta nell’addestramento, che dovrete migliorare.

2. Tutte le imbracature vanno bene

L’uso dell’imbracatura viene presentato, spesso, come un sistema meno doloroso è più sicuro per l’animale. Si pensa che, all’interessare spalle e torace, non provochi gli stessi danni che il collare potrebbe causare al collo del vostro amico a quattro zampe. Purtroppo, però, solamente alcuni modelli rispondono a questo vantaggio. Altri possono fare molto male al cane.

un cane in piedi sulla terra con imbracatura per cani

Le imbracature con supporto frontale, chiamate anche anti-tiro, possono causare lesioni, come contratture o lussazioni. Sono un ottimo esempio del fatto che non tutti i tipi di finimenti per cani sono innocui, dal momento che il loro uso a lungo termine finisce per provocare problemi di salute all’animale.

Anche l’imbracatura per cani a museruola deve essere evitata. Questa classe di dispositivi consiste in strisce di nylon posizionate sulla testa e sul muso dell’animale. La cinghia tira da sotto la mascella, provocando gravi danni e dolore fin dal primo momento. Lo ripetiamo: non è affatto raccomandata.

3. Il cane può scappare più facilmente

Molti proprietari si preoccupano del fatto che il loro cane abbia paura di indossare questo arnese e, allo stesso tempo, possa facilmente liberarsi dall’imbracatura. Spesso si tratta di persone che adottano altri sistemi assai dannosi, come il guinzaglio a catena o a strozzamento, semplicemente per un timore ingiustificato per la fuga del cane.

cane e padrone seduto al bar

Al contrario, esistono delle imbracature “a tre punti” studiati appositamente per evitare che l’animale possa liberarsi e scappare lontano. Questi accessori includono una corda di sicurezza extra che passa proprio sotto la pancia del cane, impedendo ogni possibilità di sganciamento. E’ praticamente impossibile, anche torcendosi o muovendosi molto, che l’animale riesca a liberarsi dell’arnese.

4. Le imbracature per cani sono molto costose (più dei guinzagli)

Allo stesso modo di collari, guinzagli o museruole, esiste una grande varietà di imbracature e ognuna avrà ovviamente un prezzo diverso. Esistono modelli deluxe molto costosi, con elementi opzionali che spesso non sono indispensabili… Ma in realtà troverete fasce di prezzo molto ampie tra cui poter scegliere.

Esiste un’imbracatura per ogni tasca. Non è necessario acquistare una marchia rinomata, o il modello che è più di moda: il loro costo sarà sempre elevatissimo. Come sempre, cercate un buon compromesso tra qualità e prezzo.

5. Un’imbracatura per cani è difficile da far indossare

Se è vero che ci sono delle imbracature difficili da mettere, ciò dipenderà dal modello e dalla collaborazione del cane al momento dell’applicazione. In relazione al carattere e alla grandezza del vostro animale da compagnia, potrete scegliere un prodotto che sia più o meno facile da far indossare. Alcuni modelli si mettono in pochi secondi, altri richiedono un vero e proprio montaggio.

un piccolo barboncino con imbracatura per cani

Alcuni modelli hanno una singolare struttura a “Y” che richiede la collaborazione del vostro cane. Con dolcezza, dovrete guidare le sue zampe anteriori per poter fissare correttamente l’imbracatura. D’altro canto, se preferite le cose semplici, vi segnaliamo il modello norvegese, che viene indossato in un attimo, semplicemente posizionando la testa dell’animale all’interno di un collare ampio e con il fissaggio di due fettucce.

L’imbracatura è l’opzione migliore per portare a spasso il vostro cane in modo sano e sicuro. Come avete visto non si tratta di accessori difficili da montare e nemmeno troppo costosi. L’aspetto più importante è sicuramente la scelta. Quando decidete di comprare una di queste imbracature per cani, fate in modo di prenderne una che piaccia al vostro amico a quattro zampe e che sia adeguata. Provate vari modelli, misure e colori ed eviterete di sbagliare.