Il momento della toilette: perché i cani lo odiano?

· 12 novembre 2018
Per evitare questa situazione, tratteremo in questo articolo gli errori più frequenti che generalmente inducono i cani a opporsi al bagno.

Avete mai pensato che per i cani il momento della toilette è una vera tortura? Lungi dall’essere completamente vero, il rifiuto che questi animali sviluppano verso il bagno è dovuto più a una serie di errori commessi da chi si occupa della loro igiene che a una loro avversione innata a questa pratica.

In certi casi, la repulsione è tale che persino il padrone vive il momento della toilette del proprio beniamino come un problema enorme e una fonte di stress, proprio a causa della reazione negativa del cane.

Per evitare questa situazione, tratteremo in questo articolo gli errori più frequenti che generalmente inducono i cani a opporsi al bagno.

Acqua fredda o troppo calda: ecco perché i cani odiano il momento della toilette

Cane sotto il getto d'acqua

Non è un segreto che la temperatura dell’acqua è una aspetto fondamentale che può rendere il momento della doccia estremamente piacevole o una vera sofferenza, giacché quando l’acqua è troppo fredda o troppo calda può causare, oltre a un gran fastidio, anche lesioni e malattie.

Vi sono padroni che non si preoccupano di questo dettaglio, facendo il bagno al proprio amico peloso con acqua fredda in alcuni casi, o troppo calda in altri.

È evidente che, di conseguenza, il cane prenda in antipatia il momento della toilette.

Se non volete che questo accada, l’ideale è usare sempre acqua tiepida, anche in estate, poiché al cane risulta piacevole.

Buttare acqua addosso al cane per castigarlo

Per incredibile che sembri, ci sono padroni che, per castigare il proprio amico peloso, gli buttano addosso acqua, generando in lui un odio terribile verso questo elemento giacché impara ad associarlo al castigo.

La conseguenza di questa dinamica può andare oltre alla semplice avversione alla toilette, generando degli squilibri emotivi nel cane, che sente di aver fatto qualcosa di male ogni volta che viene lavato.

Anche se in certi casi è necessario sgridare il proprio animale domestico, scegliere di farlo in questo modo non farà altro che aumentare l’odio del cane verso la toilette.

Spazzolare i denti del cane in modo brusco

Non tutti accoglieranno positivamente questa notizia, ma è la verità: spazzolare i denti al proprio cane è fondamentale per la sua salute dentale e generale. Non farlo può significare la comparsa di malattie e lesioni.

Certo, lavare i denti ad un cane irrequieto non è semplice, né per lui, né per voi, ma il peggior errore che potreste commettere è quello di farlo con movimenti bruschi e pesanti.

In questo modo potete far male al vostro amico peloso senza volerlo, facendo sì che il cane viva male non solo il momento della pulizia dentale, ma anche quello del bagno.

Se volete evitare questa situazione, dovrete seguire questi consigli:

  • Usate un dentifricio aromatizzato per cani.
  • Non usate mai il dentifricio pensato per le persone, perché può causare all’animale problemi di salute.
  • Non limitate il lavaggio dei denti solo al momento del bagno, ma fatelo anche in altri momenti: questo aiuterà l’animale a prendere confidenza con questa prassi.

Lavare il cane con movimenti violenti

Cagnolini che fanno il bagno

Ecco un altro errore molto frequente, commesso sia per la poca esperienza sia per la fretta, che genera nel cane un odio viscerale per l’acqua e il bagno.

Infatti, insaponarlo e strofinarlo bruscamente gli causa dolore e paura, sensazioni davanti alle quali l’animale potrebbe reagire in modo inatteso per sfuggire a questa situazione scomoda.

Ecco perché raccomandiamo sempre modi gentili e delicati quando si fa la toilette al cane: con le mani oppure o con una spugna speciale, l’importante è riuscire a tranquillizzare l’animale.

Dovete fare in modo che possa godersi questo momento e impari a mantenere un atteggiamento positivo per i prossimi bagnetti.

I cani richiedono pazienza

Il cane è un animale istintivo che accetta o rifiuta determinate cose in base alle esperienze precedenti e all’atteggiamento del proprio padrone.

Trattando il vostro amico a quattro zampe con calma, pazienza e affetto, non solo si lascerà lavare senza fare storie, ma imparerà anche ad amare il momento della toilette.