Morsi di serpente: come agire?

I morsi di serpente possono provocare da un semplice spavento ad un evento clinico fatale. A seconda del tipo di tossine che trasporta il serpente, è necessario agire con maggiore o minore urgenza.
Morsi di serpente: come agire?

Ultimo aggiornamento: 21 giugno, 2021

I serpenti che alcune persone tengono come animali domestici non sono dotati di veleno o, almeno, non di uno composto da tossine che causano danni ad altre persone o animali. Ad ogni modo, i morsi di serpente sono molto più comuni nei paesi in cui sono presenti serpenti velenosi che, eccezionalmente, entrano nelle case. 

Sebbene la potenziale tossicità del veleno a seguito di un morso di serpente non identificato sia sconosciuta, il Center for Disease Control and Prevention (CDC)   ha realizzato una scheda informativa con il protocollo da seguire nel caso in cui una persona o un animale domestico viene morso da un serpente, velenoso o meno. Te lo spieghiamo qui di seguito. 

Pronto soccorso per morsi di serpente

Prima di sapere come affrontare i morsi di serpente, dovresti sapere cosa fare se ne viene rilevato uno in casa. Se il serpente è un animale domestico, sicuramente il proprietario ha preso tutte le misure possibili e conosce anche la specie di rettile di cui si prende cura.

Tuttavia, se il serpente è selvatico e non è un animale domestico, prima di tentare di catturarlo o avvicinarlo, è necessario chiamare i servizi di controllo degli animali. Mentre aspetti che arrivino, non dovresti mai cercare di prendere l’animale o metterlo all’angolo, ma è necessario provare a tenerlo sotto controllo da una distanza di sicurezza, per vedere se si muove o si nasconde. 

Nel caso in cui il serpente non sia stato precedentemente rilevato e morda una persona, la prima cosa da fare è cercare di ricordare il colore e la forma del rettile. Questo può aiutare in ulteriori trattamenti.

Se si verifica la puntura, mantieni la persona morsa il più calma possibile, poiché l’aumento della frequenza cardiaca può far sì che il veleno si diffonda più velocemente. Quindi, chiama i servizi di emergenza il più rapidamente possibile e spiega bene la situazione.

Prima dell’arrivo dei servizi di emergenza, è possibile applicare al paziente il seguente primo soccorso: 

  1. Siediti o sdraia la persona in modo che la puntura si trovi al di sotto del livello del cuore.
  2. Cerca di calmare la persona.
  3. Lava la ferita con acqua e sapone.
  4. Copri il morso con una benda pulita e asciutta.

Dopo questi passaggi, non resta che attendere con calma l’arrivo dei servizi di emergenza. Occorre un po’ di tempo prima che che il morso faccia effetto e cominci a compromettere gli organi vitali del corpo.

I morsi di serpente possono essere seri.

Come sapere se il serpente è velenoso

A meno che tu non sia un erpetologo professionista, è molto difficile sapere con certezza se un serpente è velenoso o meno così, ad occhio nudo. In effetti, molte persone considerano veri alcuni miti sui serpenti velenosi, come ad esempio il fatto che abbiano una testa triangolare,  qualche motivo di colore o che scuotano la coda. 

Tuttavia, ci sono alcune caratteristiche che potrebbero definire un serpente come velenoso. Il punto è che bisogna essere molto vicini all’animale per osservarlo con attenzione. E come puoi immaginare, accorciare le distanze con un rettile potenzialmente pericoloso non è mai una buona idea.

Ad esempio, gli occhi dei serpenti velenosi hanno pupille ellittiche, mentre quelli che non lo sono hanno pupille circolari. Tuttavia, il serpente corallo – famiglia Elapidae – ha le pupille arrotondate ma è altamente velenoso. Inoltre, quelli velenosi hanno una brusca differenza tra la larghezza della testa – molto maggiore – e il collo. 

La presenza di un serpente a sonagli all’estremità della coda indica che il rettile è pericoloso, poiché non esistono serpenti a sonagli non velenosi. Oltre a ciò, poche caratteristiche sono uniche per i serpenti velenosi: solo se ciascuna delle diverse specie è nota, una persona sarà in grado di identificarle.

Cosa fare se un serpente morde il tuo animale domestico

Se purtroppo un serpente morde il tuo animale domestico, i passaggi da seguire non sono diversi da quelli già citati sopra per una persona. Tuttavia, la situazione potrebbe essere un po’ più urgente, poiché il basso peso corporeo degli animali domestici, rispetto a quello di un essere umano adulto, complica la situazione.

In questi casi, non puoi aspettare che un veterinario venga a casa tua: devi prendere l’animale e portarlo al centro veterinario più vicino. Tuttavia, il primo passo per cercare di memorizzare il serpente che lo ha morso è altrettanto importante.

Senza perdere la calma, dovrai tenere l’animale tra le tue braccia, in modo che l’effetto del morso stia al di sotto del livello del cuore. Una volta messo al sicuro, dovresti recarti urgentemente al centro veterinario più vicino.

Cosa NON fare di fronte ai morsi di serpente

Come regola generale, sia che il serpente morda una persona, sia che morda un animale domestico, ci sono una serie di azioni che non dovrebbero mai essere eseguite. Questi sono i seguenti: 

  1. Il serpente non dovrebbe mai essere raccolto o catturato.
  2. Non deve essere applicato un laccio emostatico sulla regione danneggiata.
  3. Non si deve tagliare la ferita con un coltello per cercare di estrarre il veleno.
  4. In nessun caso si deve provare a succhiare il veleno con la bocca.
  5. Non applicare ghiaccio o calore sulla ferita.
  6. Non prendere alcun tipo di analgesico o bevande energetiche.
Un serpente velenoso su sfondo nero.

Prevenzione dei morsi di serpente

Il modo migliore per agire contro i morsi di serpente è prevenirli. Iniziare senza avere serpenti velenosi in casa è un grande passo, anche se sembra ovvio. Inoltre, sono vietati nella stragrande maggioranza dei paesi. 

D’altra parte, quando si verificano alluvioni nelle regioni adiacenti al nucleo urbano, cioè durante la stagione riproduttiva di questi animali, è meglio non camminare nella fitta vegetazione e in altre aree naturalizzate. I serpenti di solito si nutrono di aree dense, dove si sentono protetti.

Anche evitare di catturare o toccare un serpente durante le escursioni in campagna è una buona idea per evitare di essere morsi. È vero che possono sempre esserci situazioni che non possono essere controllate e una persona o un animale domestico finisce con l’avere un grave infortunio, ma questo non è il più comune.

La stragrande maggioranza dei morsi di serpente può essere evitata trattando questi animali con il dovuto rispetto.