Tutto sul Norsk buhund, il cane dei vichinghi

Il Norsk Buhund, noto anche come Cane da pastore norvegese, è un cane originario del Nord Europa, in particolare dei Paesi Scandinavi. Appartiene alla famiglia degli Spitz ed è un lontano parente del Pastore Islandese e dello Jamthund. Viene considerato come una delle razze più antiche della cultura occidentale. Scopriamo tutto ciò che c’è da sapere su questo cane di media taglia, docile e davvero instancabile.

Le origini del Norsk buhund

La storia di questa interessante razza insegue il mito dell’esistenza dei cani lupo. Secondo quanto si tramanda, i primi esemplari di Norsk buhund derivarono dal risultato dell’incrocio naturale tra i cani lupo delle torbiere. Si ritiene, inoltre, che fossero già conosciuti dai Vichinghi, dati i riferimenti che la mitologia norrena offre rispetto a questi animali.

Insomma, molti sono convinti che proprio loro siano la prova vivente dell’incrocio tra cane e lupo. Documenti storici suggeriscono che il cane lupo della torbiera cominciò ad accompagnare gli uomini che vivevano vicino ai laghi nordici più di 10.000 anni fa.

Gli esperti assicurano che la razza Norsk Buhund mantenne il suo aspetto e le sue caratteristiche nel corso dei secoli. Ciò significa che è riuscita a resistere per oltre 6 mila anni.

Norsk Buhund: la più antica razza dell’Europa nordica

Questa antica razza si distingue in molti aspetti. Il suo adattamento alla convivenza con gli esseri umani è notevole. Tanto che la sua stessa evoluzione è avvenuta parallelamente a quella del suo migliore amico.

In relazione alla sua eredità genetica marcatamente derivata dal lupo, si distingue:

  • Il suo carattere temperato.
  • Facilità di apprendimento.
  • Buona convivenza con i bambini.
  • Devozione per il lavoro.

Il suo nome indica già lo scopo fondamentale della sua educazione. Il termine Buhund deriva dalla parola “bu” che, nella lingua norvegese, significa fattoria, casa, rifugio rurale o montano. Insomma questo era l’animale che coabitava nel luogo di residenza di pastori e contadini dell’Europa del Nord.

Un eccellente cane da pastore

Il Norsk Buhund è il pastore norvegese per definizione. Nel corso della sua storia è stato utilizzato per il pascolo di mandrie, come cane da guardia nelle case e, spesso, è cresciuto a contatto con i bambini.

Per molti anni fu considerato come un cane da campagna e fu sul punto di estinguersi. Era il momento in cui i paesi nordici sperimentarono un cambiamento radicale dopo le rivoluzioni industriali in Europa.

Solo nel decennio degli anni ’20, quando restavano pochi Buhund nella stessa nativa Norvegia, vennero stanziati incentivi per la loro protezione e riproduzione, riuscendo finalmente a preservare la razza.

un Norsk buhund nella taiga norvegese

Attualmente, è possibile trovare esemplari di Norsk Buhund praticamente in tutta Europa. Continuano a lavorare come cani da pastore ma anche per la caccia all’alce e al cervo. Dal momento che si adattano perfettamente sia alla vita in campagna che in città, si stanno diffondendo anche come  animali da compagnia.

Quali sono le caratteristiche principali del Norsk Buhund?

In relazione al fisico, parliamo di un esemplare di taglia media con struttura quadrata, fisico forte e atletico con zampe assai robuste. Il suo aspetto nobile ricorda le caratteristiche del lupo. Ha una testa raffinata, un naso a punta e orecchie pelose, dritte e più larghe alla base.

L’abbondante pelliccia, costituito da un doppio strato di peli, permette all’animale di resistere alle fredde temperature del Nord Europa. Se vivete in zone fredde e cercate un valido animale da compagnia, non vi occorre sapere altro. I peli dello strato esterno sono lunghi, spessi e luminosi e possono avere tonalità crema, giallo grano o nero.

I maschi di Norsk Buhund hanno un’altezza media di 43/47 cm, mentre le femmine di 41/44 cm. Il peso varia dai 14 ai 18 kg per i maschi, dai 12 ai 16 kg per le femmine.

Possono presentare problemi di salute e di comportamento se sottoposti a temperature molto elevate. Ciononostante, l’aspettativa di vita si avvicina ai 12 anni. Rispetto alle cure specifiche, questo cane non ha bisogno di troppa dedizione. Ovviamente, dovrete occuparvi di gestire al meglio la folta pelliccia: spazzolatela con frequenza e, dopo il lavaggio, asciugate il cane in modo completo, per evitare l’accumulo di umidità, che favorisce il proliferare di microrganismi.

Alcuni esemplari di Norsk Buhund possono presentare displasia dell’anca in età avanzata. Soprattutto quelli che sono impegnati in lavori più pesanti.

Il suo temperamento è abbastanza indipendente. Pertanto, per eseguire lavori più complessi, è necessario un intenso allenamento per bilanciare il suo forte istinto. È dotato di molta energia e ha bisogno di spazio adeguato per correre liberamente. Il carattere è equilibrato, un vantaggio che rende questo cane adatto alla convivenza con bambini.

La nobiltà del suo temperamento e la bellezza del suo aspetto rendono il Norsk Buhund un cane interessante. Adottatene uno e, assieme ad un bellissimo gesto, potrete avere in casa uno dei cani usati dai Vichinghi!

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche