Come nutrire un cucciolo di cane in modo corretto?

Se avete deciso di adottare un cagnolino, sappiate che dovrete prendervene cura come se fosse un bambino. Ma, a differenza degli esseri umani che crescono diventando poco a poco indipendenti, il vostro amico a quattro zampe avrà sempre bisogno di voi. Ecco perché diventa importantissimo sapere come nutrire un cucciolo: una cattiva alimentazione o una dieta sbagliata possono mettere a repentaglio il corretto sviluppo del vostro animale domestico. Vediamo allora una serie di consigli utili che fanno al caso vostro.

Nutrire un cucciolo in modo giusto

Prima di poter stabilire una dieta, è importantissimo sapere quanti anni deve avere un cane, per essere considerato “cucciolo”. Questa fase, che va dalla nascita fino ai 18 mesi di vita, è decisiva per lo sviluppo del vostro animale domestico.

cuccioli di cane mangiano crocchette da una ciotola

Tutti commettono errori, ma per non pregiudicare la salute e l’integrità fisica del cagnolino, eccovi una serie di consigli per alimentarlo in modo adeguato:

Consultate il veterinario

Quando adottate un cucciolo, la prima cosa da fare è portarlo dal veterinario. Il medico visiterà l’animale in modo approfondito e vi indicherà le vaccinazioni necessarie. Inoltre, vi darà tutte le indicazioni per nutrire il giovane cane. Ovvero tipi di alimenti, quantità, frequenza delle pappe… Per questo, saranno presi in considerazione aspetti specifici, come la salute dell’animale, la sua razza e le sue dimensioni.

Lo svezzamento

La separazione del cucciolo dalla madre deve essere fatta in tempo e con un metodo corretto. Se avviene in modo troppo precoce, la salute del cucciolo potrebbe risentirne, fino a portarlo persino alla morte. Si raccomanda che il cucciolo venga lasciato con la mamma, almeno fino a 2 mesi di età.

Anche se la separazione può avvenire dopo due mesi, il cucciolo avrà ancora bisogno di bere il latte materno. Sul mercato ci sono prodotti simili a questo prezioso liquido. Scegliete un’alternativa di qualità per far crescere il vostro piccolo amico nel modo migliore possibile.

Attenzione però: mai usare il latte per umani. Il latte alimentare che usate in casa, e che va bene per la famiglia, può provocare gravi danni all’apparato digerente del piccolo cane.

Cosa dare da mangiare ad un cucciolo?

Fino alle 8 settimane di età, il cucciolo deve consumare latte, sia materno che artificiale. Con esso otterrà giuste quantità di colostro (o primo latte), una sostanza molto importante per il suo sviluppo. Verranno aumentate le difese del suo organismo, evitando possibili malattie e problemi di tipo digestivo, come la diarrea, oltre che altri disturbi più seri che interessano la crescita.

Allergie al latte

Come le persone, anche i cuccioli possono essere allergici al lattosio, compreso il latte materno. In questi casi, il piccolo dovrà andare avanti con altri tipi di latte artificiale, chiamati “di formula”, sostituti del latte della femmina.

E’ fondamentale il lavoro di osservazione di voi proprietari. Nei primi mesi di vita, dovrete controllare se il vostro cucciolo presenta eruzioni cutanee, o se le feci hanno forma o colore pessimi. In questi casi, è necessario consultare la situazione con il veterinario, in modo da prendere subito le misure più appropriate.

Dopo i 2 mesi, il cucciolo può iniziare a consumare mangimi specifici. Idealmente, fino a 3 mesi di età, tale alimentazione interessa l’uso di pappe umide e meno dure, perché i denti dell’animale non sono ancora pronti per consumare cibi completamente solidi.

Seguite correttamente le indicazioni

È importante sapere ogni quante ore deve essere nutrito il cucciolo e in che modo preparare il cibo. Potrebbe essere necessario somministrare vitamine extra, nel caso in cui il vostro veterinario di fiducia lo consideri necessario.

Alcune indicazioni da tenere a mente sono:

  • Biberon. E’ possibile che sia necessario usare un biberon per nutrire il cucciolo nei primi mesi. Il latte dovrebbe essere a temperatura ambiente, cioè di circa 37 ° C. Il momento della pappa andrà ripetuto ogni 3 ore, se l’animale ha meno di 2 mesi. Successivamente, ogni 4 ore.
  • Bocconi piccoli. Se volete dargli da mangiare dei croccantini o altro cibo solido, è meglio aspettare che siano passati i 6 mesi. Conviene che diate all’animale delle porzioni piccole, per verificare eventuali reazioni negative e facilitare la masticazione.
  • Frequenza dei pasti. Dopo i 2 mesi, il cucciolo dovrebbe fare 4 pasti al giorno. Dai 4 ai 6 mesi, 3 pasti al giorno. Da 6 mesi, 2 volte al giorno, una volta al mattino e una volta al pomeriggio.

Scegliere il cibo giusto

Pappe e mangimi devono rispettare determinate caratteristiche, per poter assicurare all’animale i principi nutritivi adeguati senza affaticare il suo metabolismo. La prima cosa che dovrete identificare, quando si sceglie un prodotto alimentare, è che sia specifico per cuccioli. In questo modo non ci saranno problemi, dato che si tratta di mangimi che tengono conto delle problematiche dei giovani cani.

cucciolo di husky  mangia un osso in giardino
Autore della foto: Jerry

Dovrete verificare che si tratti di cibi di qualità, con ingredienti che includono vitamine C, E e B anche acidi grassi essenziali omega 3. Controllate anche che carne e pesce siano presenti in percentuali adeguate, con un basso contenuto di cereali.

Evitare cibi tossici

Rispetto a frutta e altri alimenti, dovrete sempre chiedere un parere al veterinario, così come in caso di qualsiasi tipo di dubbio o domanda su come nutrire il vostro cucciolo di cane. Ad ogni modo, esistono una serie di alimenti proibiti, che risultano tossici per il metabolismo del vostro amico a quattro zampe, come per esempio:

  • cioccolato
  • mais
  • grano
  • cipolla
  • aglio
  • avocado
  • uva
Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche