Alaskan Malamute: origini e caratteristiche

· 28 Marzo 2019
Parente stretto dei lupi, l'Alaskan Malamute è una razza molto antica che è stata utilizzata per trainare le slitte grazie alla sua potenza e forza.

Il suo aspetto grande e forte non lascia affatto trapelare il suo carattere dolce e giocoso. In questo articolo, vi invitiamo a scoprire tutti i segreti di una delle più antiche razze canine del mondo: l’Alaskan Malamute.

Ecco qui le origini e le caratteristiche dell’Alaskan Malamute.

Le origini

L’Alaskan Malamute è una delle razze più antiche che esistano. È così antico che non esistono testimonianze scritte di quando sia apparso per la prima volta. Tuttavia, i test del DNA confermano un rapporto molto stretto con i lupi.

Questi cani sono comparsi per la prima volta in una tribù Inuit, dunque nelle regioni ghiacciate del Nord America.

Le tribù Inuit hanno approfittato della forza e resistenza di questi cani per trainare le slitte per muoversi sul ghiaccio e sulla neve.

Alla fine del XIX secolo ci fu un grande calo di Alaskan Malamute nella sua patria di origine, ma allo stesso tempo questo cane è diventato popolare nel mondo.

Gli Alaskan Malamute, oltre ad essere dei bellissimi cani, hanno un carattere affettuoso e dolce, che conquista il cuore delle famiglie.

Le caratteristiche

A prima vista, l’Alaskan Malamute è un cane grande e potente. Lo standard della razza non considera le dimensioni importanti, sebbene questi cani misurino tra i 58 e i 63 centimetri.

Per quanto riguarda il peso, per questa dimensione di solito varia tra i 34 e i 38 chilogrammi. Sia i maschi che le femmine di solito hanno lo stesso peso e altezza.

Alaskan Malamute sulla neve

L’Alaskan Malamute ha il petto largo e il corpo muscoloso. Il suo pelo lungo, particolarmente fitto nell’area del collo e della coda, lo fa sembrare grosso. Ha la testa e le orecchie erette, quindi sembra essere sempre vigile.

La testa è grande e ha un lungo muso triangolare, che può essere di diversi colori, ad eccezione del rosso. I suoi occhi esprimono curiosità e prontezza: sono di taglia media e sempre marroni. Gli occhi blu non sono ammessi nell’Alaskan Malamute, ma solo negli Husky siberiani, che sono una razza diversa.

Le orecchie sono di dimensioni medie e triangolari e sono sempre erette sopra la testa. La coda ha il pelo molto lungo e fitto rispetto al resto del corpo e di solito la appoggia sul dorso quando è a riposo: tuttavia, non può essere considerata una coda arricciata.

Per quanto riguarda i colori, questa razza può apparire in molti modi diversi. I più comuni sono la combinazione di bianco e nero o bianco e grigio, oltre a marrone o rosso. Il colore a tinta unita è presente solo quando è bianco.

Il comportamento dell’Alaskan Malamute

Il carattere dell’Alaskan Malamute è caratterizzato da forti contrasti: da un lato è affettuoso e amichevole, mentre dall’altro è indipendente e testardo.

Potrebbe trovare difficile obbedire agli ordini che non gli interessano, ma è in grado di fare amicizia facilmente, anche con gli estranei.

Alaskan Malamute sulla neve

Questa razza canina è affidabile con l’uomo, ama stare al centro dell’attenzione e ricevere carezze e cure. Non è affatto un cane da guardia: non è territoriale con la sua casa, anche se proteggerà la sua famiglia dagli intrusi e dalle persone di cui diffida.

Tuttavia, a causa della sua origine antica, è indipendente e testardo. Poiché è anche un cane intelligente, dovrete conquistare il suo affetto e la sua lealtà. Altrimenti, è un cane difficile da addestrare, in grado di prendere le proprie decisioni e apprendere da solo.

Pertanto, il rinforzo positivo è estremamente efficace e veloce con i cani di questa razza. È essenziale cercare la collaborazione dell’animale invece del confronto o della sottomissione.

Un buon educatore positivo vincerà presto la lealtà e l’affetto di questo cane, che può imparare rapidamente e facilmente a comportarsi come ci si aspetta da lui.

Nonostante la sua potenza fisica, l’Alaskan Malamute non ha bisogno di fare molto esercizio fisico. Tuttavia, l’esercizio mentale non dovrebbe essere trascurato.

Un cane con la sua intelligenza e curiosità, se si annoia, cercherà modi per intrattenersi o apprendere nuove abilità. Probabilmente svilupperà comportamenti distruttivi e potrebbe adottare un comportamento negativo.

Cane in acqua

La sua energia, aspetto e carattere possono causare conflitti nei parchi con altri cani. Molti altri cani possono fraintendere il linguaggio dell’Alaskan Malamute, allo stesso modo in cui il vostro esemplare potrebbe non tollerare i cani più pesanti o eccessivamente giocherelloni. Tuttavia, di solito sono cani che socializzano facilmente.

Come prendersi cura dell’Alaskan Malamute

La maggior parte degli accorgimenti da prendere con un Alaskan Malamute riguardano il pelo: infatti, ha il pelo molto lungo, una pelliccia pesante che richiede una spazzolatura quotidiana per sbarazzarsi dei peli caduti e prevenire problemi alla pelle.

Tuttavia, dato che questo cane ha una doppia pelliccia, è controindicato tagliare il pelo, soprattutto nella stagione calda o fredda.

Questa razza è energica, ma non c’è bisogno di fargli fare esercizio fisico estremo o di fargli tirare le slitte per renderlo felice. Con le sua qualità, tre corse al giorno dovrebbero essere sufficienti. Di solito non vivono in modo confortevole in città o nei piccoli appartamenti, ma nemmeno chiusi in un giardino. Troveranno il modo di scappare e curiosare.

Anche se è una razza che non presenta malattie genetiche, le visite dal veterinario non dovrebbero essere trascurate, perché sono l’unico modo per prevenire le malattie e garantirgli una vita sana per molti anni.

L’Alaskan Malamute, nonostante il suo portamento serio e la sua forza fisica, è un cane molto affettuoso. È adatto a tutta la famiglia, dal momento che è giocherellone e tollerante con le persone che lo circondano.

Non dimenticate di spazzolarlo ogni giorno e di portarlo a passeggio più spesso possibile, in modo da renderlo felice.