Perché i gatti sono così agili? Ve lo spieghiamo qui

21 Novembre 2019
L'ampia varietà di recettori sensoriali contribuisce all'efficacia dei movimenti del gatto.

La maggior parte dei gatti si distingue per la capacità di arrampicarsi ed esplorare ogni angolo. Pertanto, nel caso di quelli domestici, i gatti sono così agili e flessibili che possono arrivare quasi ovunque senza trovare limiti fisici. Ma come mai? Vediamo insieme perché i gatti sono così agili.

I gatti sono curiosi per natura, quindi tendono a ispezionare tutti gli angoli più nascosti nei loro dintorni. Queste esigenze istintive vengono soddisfatte grazie alla loro morfologia snella dotata di numerose facoltà sensoriali. Ecco perché i gatti sono così agili.

I gatti sono così agili per ragioni anatomiche

La loro colonna vertebrale è composta da circa 50 vertebre. Il numero può variare in base alla lunghezza della coda. Questo gran numero di ossa, se si tiene conto delle piccole dimensioni dei gatti, contribuisce alla mobilità dell’animale e al coordinamento delle diverse parti del suo corpo.

A differenza dell’essere umano, che ha un angolo di rotazione di 90 gradi, i gatti sono così agili e flessibili che possono raggiungere ampiezze di 180 gradi. Questa capacità è dovuta alla presenza di dischi di smorzamento elastici tra le vertebre.

Gatto rosso che salta

La struttura delle zampe è un altro fattore determinante per i movimenti. Oltre a poter girare, sono dotati di potenti ammortizzatori in grado di ridurre l’impatto contro la superficie. Inoltre, quando percepiscono un pericolo, una possibile preda o quando si arrampicano, hanno la capacità di estendere i loro lunghi artigli.

Notevole anche la capacità di questi animali di muoversi in modo silenzioso e veloce. I gatti sono animali digitigradi, quindi fanno affidamento solo sulle dita per muoversi.

Per quanto riguarda gli arti anteriori, spicca la presenza di una clavicola galleggiante, in modo che le gambe anteriori siano attaccate alle spalle solo a livello muscolare. Questa peculiarità strutturale, unita alla speciale disposizione delle scapole, consente una maggiore flessibilità dei gatti, facilitando la loro mobilità indipendentemente dall’ambiente ristretto.

Ampia varietà di facoltà sensoriali

Oltre alla loro anatomia, i gatti sono così agili e flessibili perché coordinano i loro movimenti attraverso la percezione di molti stimoli.

Uno degli esempi più ovvi sono le zampe. Oltre alla loro caratteristica struttura anatomica, gli arti di questi mammiferi contribuiscono alla regolazione della temperatura corporea e al rilevamento delle vibrazioni del pavimento. Questa seconda capacità facilita quindi la capacità di essere sempre vigile dell’animale.

Artiglio di gatto

La pelliccia del gatto, oltre a contribuire alla regolazione termica, è anche un importante recettore sensoriale di dolore e movimento. Questa doppia funzionalità è, al contempo, integrata da quella dei baffi, in grado di orientare l’animale nello spazio.

D’altra parte, i gatti hanno una vista notturna altamente sviluppata, fondamentale per schivare gli ostacoli e muoversi abilmente nel buio. Le orecchie, la parte superiore delle labbra e il naso hanno anch’essi importanti sensori speciali per il movimento, il rilevamento di prede o la fuga da possibili pericoli.

Infine, per quanto riguarda la percezione del loro corpo rispetto alla superficie, il ruolo dell’orecchio interno sviluppato è essenziale. Pertanto, tra le altre funzioni, questa struttura agisce sul cosiddetto “riflesso verticale“, che corregge la postura dell’animale in caso di caduta a grande distanza dal suolo.

Che i gatti siano così agili e flessibili può spesso essere uno svantaggio quando si tratta di farli abituare alla vita domestica. Pertanto, è conveniente per i padroni essere consapevoli della capacità di movimento dei loro animali domestici e, quindi, essere in grado di proteggere quegli ambienti sensibili all’istinto investigativo dell’animale, come ad esempio i balconi.

  • Catonsville cat clinic. What makes cats so flexible? (2018). Recuperado de https://www.catonsvillecatclinic.com/holmes-corner/makes-cats-flexible/
  • Cole, L. (2018). Canidae. The Secret Behind a Cat’s Flexibility. Recuperado de https://www.canidae.com/blog/2018/11/the-secret-behind-a-cats-flexibility/
  • Montgomery, J.H. (S.f). HowStuffWorks. How Cats Work. Recuperado de https://animals.howstuffworks.com/pets/cat2.htm