Pilota si alza in volo con l'auto e salva la vita di un cane

Pilota si alza in volo con l'auto e salva la vita di un cane

Ultimo aggiornamento: 30 giugno, 2017

Attraverso le reti sociali, si è diffusa la notizia che riguarda un pilota uruguaiano durante la seconda tappa del campionato internazionale CODASUR, che si correva in Bolivia. Il pilota uruguaiano Fernando Zuasnabar è diventato famoso per via della manovra realizzata per salvare la vita di un cane che attraversava la strada nel bel mezzo del rally.

In un tratto del percorso il pilota si ritrova un cagnolino in mezzo al tracciato. La fortuna, il destino o la perizia del guidatore hanno voluto che l’auto si sollevasse da terra millesimi di secondi prima di investire il cane.

Subito dopo, addetti all’organizzazione e poliziotti si sono incaricati di allontanare l’animale dal circuito.

Cosa fare se un cane è stato investito?

Se in qualche occasione vediamo il nostro animale zoppicare, trascinare qualche zampa o averla persino paralizzata, e anche aree senza pelo o con il pelo strappato perché è stato trascinato a terra, sporco di grasso o olio nelle ferite o nella pelle, la cosa più probabile è che sia stato vittima di un incidente e che dobbiamo salvargli la vita

Il modo corretto di agire è mantenere l’animale in posizione di salvataggio, ovvero farlo sdraiare sul lato destro e coprirlo con una coperta. Dargli calore è molto importante. Inoltre, dobbiamo agire alla svelta, ma con serenità.

Dopo averlo coperto e riscaldato, è necessario portarlo subito nella clinica veterinaria più vicina. È necessario realizzare un esame radiologico per sapere con sicurezza quali zone sono state interessate.

Primo soccorso per salvare la vita di un cane

Se vogliamo fare qualcosa per aiutare l’animale investito, possiamo provare a fermare la fuoriuscita di sangue pressando la zona con un panno pulito, garze o cotone, applicandoli uno sopra l’altro senza rimuovere quello precedente.

I lacci emostatici nelle zampe possono essere applicati solo come ultimo rimedio e per alcuni minuti (mai più di 15) utilizzando cerotti in tela ed evitando elastici o corde. A tale scopo, è possibile introdurre una stecca o una matita nel nodo e passare più volte la tela sulla ferita per stringere la benda e bloccare l’emorragia e, così, salvare la vita dell’animale.

Nel caso in cui il cane abbia qualche osso rotto, lo immobilizzeremo con l’aiuto di una stecca. 

Quando l’emorragia è leggera, bisogna applicare una garza o un panno pulito sulla ferita. In un secondo momento, bisogna pressare con forza, in modo che il sangue si coaguli. È fondamentale per salvare la vita del cane.

Se la ferita prodotta è importante ed il sangue è di colore rosso chiaro a livello delle zampe, bisogna comprimere l’arteria brachiale in quelle anteriori e l’arteria femorale in quelle posteriori.

Può succedere che una vena sia compromessa, in questo caso il sangue avrà un colore rosso scuro. Se succede, bisogna collocare un laccio emostatico a 5 centimetri dalla ferita verso l’estremità della zampa e, al tempo stesso, fare un nodo attraverso il quale possa passare una matita o un legnetto in modo da stringerlo finché il sangue smetta di fuoriuscire.

La passeggiata con il cane

Non possiamo mai sapere cosa può succedere durante la passeggiata o mentre facciamo attività fisica con il nostro cane, le lesioni o le ferite possono presentarsi in qualsiasi momento. Per questo motivo, converrebbe a tutti i padroni avere qualche conoscenza basilare di primo soccorso.

Se durante la passeggiata il nostro animale domestico ha una disavventura, si ferisce e sanguina profondamente a causa di un taglio o del morso di un altro cane, è importante intervenire e mettergli subito la museruola.

Un animale ferito, anche se ha molta confidenza con noi, può diventare violento e avere la tendenza a mordere, persino il suo proprietario.

I pericoli della strada

Un cane tende a correre per natura, sia per giocare o per inseguire una macchina, un gatto, etc. Dobbiamo essere consapevoli di quanto può essere pericoloso che il nostro cane corra in strade nelle quali circolano veicoli a tutta velocità.

È importante, sin dal primo momento, addestrare il nostro animale domestico affinché resti sempre accanto a noi durante le passeggiate. In questo modo, eviteremo possibili incidenti e, nelle peggiori delle circostanze, che l’animale perda la vita.

Le statistiche dicono che circa dieci milioni di cani vengono investiti in incidenti stradali. Si è visto anche che, con una corretta educazione data al proprio cane, il 70 % di questi problemi non esisterebbe.